martedì 17 novembre 2015

Recensione Guida agli appuntamenti per imbranate di Tracy Brogan (Serie Bell Harbor #1)


Titolo: Guida agli appuntamenti per imbranate
Titolo originale: Crazy Little Thing
Autore: Tracy Brogan
Serie: Bell Harbor #1
Editore: AmazonCrossing
Traduttore: Lorenza Braga
Data di pubblicazione: 3 Novembre 2015
Pagine: 328
Punto di vista: prima persona
Livello di sensualità: bassa

Trama: Se c’è una cosa che Sadie Turner sa fare benissimo è mettere ordine nelle cose. Perciò quando si rende conto che la sua vita “perfetta” è nel caos più completo, decide di trascorrere le vacanze estive nella casa al lago della zia, con la speranza che tutto torni al suo posto. Sadie vuole rilassarsi e curare le ferite che le ha lasciato l’ex marito infedele. E per questo ha bisogno di tempo, lontana dagli uomini. Da tutti gli uomini.
È difficile però trovare un momento di pace nel cottage dell’eccentrica zia Dody, con due cani sbavanti e due cugini impiccioni (di cui uno è un esuberante arredatore d’interni intenzionato a rimettere a nuovo la povera Sadie). Senza contare che sono tutti decisi a farla uscire con Desmond, il nuovo vicino sexy.
Alto, abbronzato e muscoloso, Des è anche meraviglioso con i bambini di Sadie. Ma deve avere per forza un difetto (è un uomo!) e per questo lei deve mantenere le distanze.
Con il trascorrere dell’estate, la vita che Sadie stava cercando di semplificare diventa sempre più complicata: le si presenta una nuova opportunità di lavoro, il perfido ex torna a tormentarla e zia Dody rivela un tragico segreto. Ma forse un po’ di caos è proprio ciò di cui una ragazza imbranata ha bisogno per rimettere ordine nella sua vita.

Recensione:
Avevo avuto una soffiata sulla qualità di questo romanzo e con grande soddisfazione posso confermare che era giusta. Dalle prime prime pagine si capisce subito che il punto forte è la sua ironia frizzante e divertente. Ma se i primi capitoli fanno sorridere, con il passare delle pagine mi sono ritrovata sempre più spesso a ridere di gusto, in un crescendo spassosissimo.

Ma come dico sempre, andiamo con ordine. Come spiega bene la sinossi, la protagonista, Sadie, è una donna giovane e carina che, dopo un divorzio disastroso, va a Bell Harbor, nella casa sul lago della zia, in cerca di un po' di pace. La pace sarà l'unica cosa che non troverà. La zia è a dir poco eccentrica, indossa sempre qualche abito stravagante e frequenta corsi di qualsiasi cosa possiate immaginare, dal tango argentino alla pittura di ceramica. I due cugini sono esattamente quello che Sadie non vorrebbe tra i piedi: uomini. Se Jasper, lo chef, è abbastanza riservato, Fontaine, l'arredatore, è esattamente l'opposto: esuberante, impiccione, diretto e intenzionato a far tornarla tonare in pista. Se poi aggiungiamo due bambini sotto i sei anni e due cani iperattivi, abbiamo il quadro completo della situazione. 

Sadie e Fontaine inaugurano una loro routine mattutina, bevendo il caffè sulla terrazza al solo scopo di osservare con nonchalance "il Podista". Un uomo atletico, instancabile, sexy, sudato e bellissimo che tutte le mattine corre sulla spiaggia e li saluta con un cenno della mano. Il tutto rimane platonico per settimane, fino a che Sadie non se lo ritrova davanti nel momento più inaspettato. Ed è lì che inizia il bello.

Sadie è un personaggio fantastico, i suoi pensieri sono sfacciati e di un'ironia devastante. Qualsiasi donna un po' pasticciona e insicura si può rispecchiare alla perfezione in lei. Davanti al fascino di Des rimane spesso senza parole, affascinata dalla sua bellezza e dal suo incantevole accento scozzese. (Scozzese! Capite? Amo! *_* ) Con il passare dei giorni e una serie di incontri più o meno fortuiti, iniziano a conoscersi davvero. Des è un uomo gentile, premuroso, disponibile, intelligente e serio. L'esatto opposto del suo ex marito. Tanto che le fa venire il dubbio che forse non tutti gli uomini sono dei perfetti bastardi. Quando mi sono innamorata perdutamente di lui? La sera che giocano a "Non ho mai" con l'ausilio del cognac. Des è adorabile anche da ubriaco.

La loro storia è dolcissima e romantica, ma con dei siparietti comici che aggiungono del pepe allo zucchero, in una combinazione secondo me vincente. Nota di merito va sicuramente alla traduzione, che è riuscita a mantenere vivi lo stile dell'autrice e i simpaticissimi giochi di parole. Non deve essere stato affatto semplice e l'ho apprezzata di più ad ogni pagina.

Non manca nemmeno un tocco drammatico quando l'ex marito torna a farsi vivo, mettendo a rischio tutto ciò che Sadie ha faticosamente ricostruito interno a sé, compreso il suo stesso futuro. 
Per concludere, ho trovato questo romance davvero piacevole, ben scritto e diverso dal solito. E' stato la sferzata di aria fresca che cercavo e di cui avevo bisogno. Consigliato! 

4 commenti:

  1. @Silvia: sììììììììì!!!!! *_*

    RispondiElimina
  2. l'ho iniziato ieri sera così... senza motivo, e poi mi è tornato in mente che a te era piaciuto e insomma, sono a metà e... ADOROOOOO!!!

    RispondiElimina
  3. Visto? È troppo divertente! *_*

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...