giovedì 20 agosto 2015

Chiacchiere cinematografiche: Ted 2, Terminator-Genisys, Spy, Il ragazzo della porta accanto, Ex Machina,

Ted 2
Data uscita: 25 giugno 2015
Genere: Commedia
Anno: 2015
Regia: Seth MacFarlane
Sceneggiatura: Alec Sulkin, Wellesley Wild
Attori: Mark Wahlberg, Amanda Seyfried, Liam Neeson, Morgan Freeman, Seth MacFarlane, Patrick Warburton, Dennis Haysbert, Michael Dorn, Jessica Barth
Fotografia: Michael Barrett
Montaggio: Jeff Freeman
Musiche: Walter Murphy
Produzione: Fuzzy Door Productions
Distribuzione: Universal Pictures Italy
Paese: USA
Durata: 115 Min




Trama: E' ora di legalizzare Ted. Da quando abbiamo lasciato John e Ted, i due continuano a spassarsela alla grande in quel di Boston. Mentre John ora è scapolo, Ted convola a nozze con Tami-Lynn, la donna volgarotta dei suoi sogni. Poiché i problemi coniugali cominciano ad assalire gli sposi, Ted e Tami-Lynn decidono di avere un bambino per salvare il loro matrimonio. Le loro speranze vengono schiacciate però quando il Commonwealth del Massachusetts dichiara che Ted non è un essere umano, ma una proprietà, e quindi la sua domanda di adozione viene respinta. Inoltre, viene licenziato dal suo lavoro presso il negozio di alimentari, e sommariamente informato che il suo matrimonio è stato annullato. Arrabbiato e sconsolato, Ted incassa la sua frustrazione e chiede al suo migliore amico di aiutarlo a citare in giudizio lo Stato per far valere i suoi diritti.

Commento di Vins:
Un po' perché me lo aspettavo e un po' perché avevo letto in giro commenti orientati in tal senso, sapevo che sarebbe stato inferiore al primo film della serie, Ted.
Tuttavia, forse proprio grazie alle attese non elevatissime, il film mi è piaciuto e i miei timori si sono abbastanza dissipati.
Certo, resta più che altro un qualcosa che ti fa passare due ore spensierate e ti regala qualche risata.
Come resta il fatto che non sia un "film per tutti" : bisogna conoscere (e apprezzare) l'umorismo del regista creatore de "I Griffin" e avere un po' di quella che viene chiamata "cultura pop" (conoscenza della televisione, di vari film non proprio capolavori ecc...).
Come in Ted, anche questo fa ridere più che altro per delle gag estemporanee non tanto per la trama generale in sé (l'omaggio a Jurassic Park e la scena dei suggerimenti "atroci" agli aspiranti cabarettisti sono forse i punti più divertenti).
Mark Wahlberg mi sembrava più a suo agio nel precedente: ma del resto penso che lui sia più portato per altri ruoli.
Niente di speciale le new entry Amanda Seyfried e la molto ridotta parte di Morgan Freeman.
La scena finale dopo i titoli di coda non è spassosa come quella del precedente ma vale comunque l'attesa : solo che stavolta bisogna davvero aspettare lo scorrere di tutti i vari credit, simboli della casa di produzione compresi (circa 10 minuti).


Terminator  Genisys
Data uscita: 09 luglio 2015
Genere: Avventura, Azione, Thriller
Regia: Alan Taylor
Sceneggiatura: Laeta Kalogridis, Patrick Lussier
Attori: Arnold Schwarzenegger, Emilia Clarke, Jason Clarke, Matt Smith, Jai Courtney, J.K. Simmons, Lee Byung-hun
Fotografia: Kramer Morgenthau
Montaggo: Roger Barton
Musiche: Lorne Balfe
Produzione: Paramount Pictures, Skydance Productions
Distribuazione: Universal Pictures
Paese: USA
Durata: 126 Min
Prequel: Terminator Salvation




Trama: Quando John Connor (Jason Clarke), leader della resistenza umana spedisce il sergente Kyle Reese (Jai Courtney) indietro nel 1984 per proteggere Sara Connor (Emilia Clarke) e per salvaguardare il futuro, un evento inaspettato crea una frattura nella linea temporale. Il sergente Reese si troverà in una nuova e sconosciuta versione del passato, dove si troverà di fronte ad improbabili alleati, tra cui il Guardiano (Arnold Schwarzenegger), nuovi pericolosi nemici, e una nuova missione inaspettata: Un nuovo futuro.

Commento di Vins:
Lontano anni luce dalle atmosfere del primo film della saga, Terminator (ma anche un po' de Il giorno del Giudizio), è anche vero che eravamo diversi noi, quelli della mia generazione.
Non c'è nulla di quella poesia un po' malinconica che accompagnava a tratti quelle pellicole e che ha dato un tono a dei film comunque di fantascienza non così profondi come altri dello stesso genere.
Anche la davvero "robotica" interpretazione di Swarzy lì era un cult, qui sembra un qualcosa di cui non sia più capace anche per ragioni di trama, visto il volerlo umanizzare un po' di più.
Non metto in dubbio che alcune di queste scelte fossero volte a creare una sorta di umorismo (e magari a tratti ci riescono), ma il Terminator che conoscevamo era un'altra cosa.
Sul resto della trama c'è poco da dire: coi viaggi nel tempo ci vuole poco per creare linee temporali alternative quindi hanno avuto gioco facile nel mischiare elementi dei due film più riusciti della Serie (Terminator  e Terminator 2, Il giorno del giudizio).
La storia d'amore è abbozzata, superficiale e priva di pathos.
Emilia Clarke la preferisco decisamente come Daenerys ne "Il Torno di Spade": lì non mi ha esaltato come interpretazione ma, forse ormai a suo agio nel personaggio, sembra comunque cavarsela.
Se invece avessi dovuto giudicarla solo in base a questo film, avrei detto che come attrice è davvero poca cosa. Anche peggio gli altri: Jai Courtney e Jason Clarke (almeno in questo film ).
Sempre grande, sebbene non all'altezza di altre sue interpretazioni, J. K. Simmons.

Spy
Data uscita: 15 luglio 2015
Genere: Azione, Commedia
Anno: 2015
Regia: Paul Feig
Sceneggiatura: Paul Feig
Attori: Melissa McCarthy, Jason Statham, Jude Law, Rose Byrne, Morena Baccarin, Allison Janney, Bobby Cannavale, 50 Cent, Carlos Ponce, Peter Serafinowicz, Zach Woods
Fotografia: Robert D. Yeoman
Musiche: Theodore Shapiro
Produzione: Feigco Entertainment, Twentieth Century Fox
Distribuzione: 20th Century Fox
Paese: USA
Durata: 120 Min




Trama: Susan Cooper (Melissa McCarthy) è una normale analista della CIA e lavora duramente dietro le missioni più pericolose condotte dall'Agenzia. Quando il suo partner (Jude Law) è disperso e un altro agente (Jason Statham) è compromesso, si offre volontaria per infiltrarsi sotto copertura nel mondo di un commerciante di armi di contrabbando per prevenire un disastro globale.

Commento di Vins:
Diciamo che è una tipologia di film secondo me adatta al periodo estivo: sia di sera in un'arena estiva sia magari nel primo pomeriggio di una domenica afosa godendosi l'aria condizionata del cinema per un paio d'ore.
Però mi aspettavo che facesse ridere di più.
Lei, Melissa McCarthy, è una simpaticona adatta alle commedie di quel tipo e un po' di risate prima o poi te le strappa.
Mi sembra sia al terzo o quarto film con Paul Feig come regista, ma gli altri non li ho visti quindi non posso fare confronti.
Posso dire che magari ho preferito questo ad altri film-parodie del genere spy.
Divertente Jason Statham nella "parodia di se stesso", visti i vari ruoli da duro che interpreta in una miriade di action movie.
Abbastanza incolore e, secondo me poco adatto al genere, Jude Law.
Anche qui c'è una scena finale: la prima parte praticamente subito dopo la fine del film, e la seconda (che penso fosse più che altro un blooper, una "papera" insomma...), dopo tutti i titoli di coda.

Il ragazzo della porta accanto
Data uscita: 23 luglio 2015
Genere: Thriller
Anno: 2015
Regia: Rob Cohen
Sceneggiatura: Barbara Curry
Attori: Jennifer Lopez, Ryan Guzman, Kristin Chenoweth, John Corbett, Bailey Chase, Travis Schuldt, Hill Harper, Ian Nelson, Adam Hicks, Raquel Gardner, Jack Wallace, Brian Mahoney
Fotografia: David McFarland
Montaggio: Michel Aller
Musiche: Randy Edelman, Michel Aller
Produzione: Smart Entertainment, Blumhouse Productions, Nuyorican Productions
Distribuzione: Universal Pictures International Italia
Paese: USA
Durata: 91 Min

Trama: Al centro della storia c'è una donna fresca di abbandono da parte del marito che finisce nel letto dell'uomo della porta accanto. Peccato che il nuovo boyfriend le venga a noia quasi subito e che il ragazzo, interpretato da Ryan Guzman, non abbia alcuna voglia di essere scaricato.

Commento di Vins:
E' una sorta di thriller b-movie senza troppe pretese, poco originale e con qualche buco di sceneggiatura secondo me.
Nonostante le dichiarazioni di Jennifer Lopez (anche produttrice), sull'importanza di questi ruoli per le donne e di quello che lei definisce coraggio nel continuare a mostrare il suo corpo senza problemi anche nelle scene di sesso, il film resta comunque poca cosa, secondo me.
Del resto penso che le sia servito per il prossimo ruolo in un film dal titolo che è tutto un programma: "MILF".
In fondo anche in questo che ho visto lei si lascia andare alla passione per un ragazzo molto più giovane che però sviluppa per lei una vera ossessione.
A riguardo però è stata simpatica nel rispondere con una battuta in un'intervista in cui le chiedevano come mai le stiano affidando questi ruoli: "forse per la mie esperienza reale personale..." (pare infatti che al momento stia con un ragazzo molto più giovane di lei ).

Ex Machina
Data uscita: 30 luglio 2015
Genere: Drammatico, Fantascienza
Anno: 2015
Regia: Alex Garland
Sceneggiatura: Alex Garland
Attori: Domhnall Gleeson, Oscar Isaac, Alicia Vikander, Chelsea Li, Evie Wray, Sonoya Mizuno, Corey Johnson, Deborah Rosan
Fotografia: Rob Hardy
Montaggio: Mark Day
Musiche: Geoff Barrow, Benjamin Salisbury
Produzione: DNA Films, Film4
Distribuzione: Universal Pictures
Paese: Gran Bretagna
Durata: 108 Min




Trama: Caleb, un programmatore 24enne della più grande società internet del mondo, vince una competizione il cui premio è trascorrere una settimana in un rifugio di montagna che appartiene a Nathan, il solitario CEO della società. Ma quando arriva in questo luogo remoto, Caleb scopre che dovrà partecipare a uno strano e affascinante esperimento nel quale dovrà interagire con la prima vera intelligenza artificiale del mondo, contenuta nel corpo di una bellissima ragazza robot.

Commento di Vins: 
Il film non mi è dispiaciuto sebbene, oggi come oggi, non sia poi così originale: affronta i soliti temi dell'Intelligenza Artificiale, quanto questa possa essere autentica, quanto autentiche possano essere le "emozioni" di un robot e quanto pericoloso per l'uomo possa essere il tutto.
Il primo film che mi ha fatto ricordare è stato il recente "Lei": anche per il tipo di rapporto "sentimentale" tra uomo e macchina.
Ma è un film debitore anche di altri: "Odissea nello Spazio" (forse per le atmosfere) e anche "Apocalipse Now" visto che, per stessa ammissione del regista, si è ispirato al Colonnello Kurtz , al suo isolamento, al suo vivere un po' in un mondo tutto suo e alla sua follia per uno dei suoi personaggi.
Personaggi interpretati da attori che non conoscevo moltissimo ma che mi sono sembrati tutti "giusti" nel loro ruolo.
Il film si svolge in un'ambientazione molto "circoscritta" e gli stessi personaggi sono pochi ( 3 o 4...).
Sono situazioni in cui è difficile "reggere" un film: non siamo all'estremo tipo il Tom Hanks di "Cast Away" in cui reggeva praticamente da solo tutto il film per buona parte ma siamo cmq in un qualcosa di simile.
Su Alicia Vikander ho letto recensioni ottime in merito a questa sua interpretazione: probabilmente c'è da fidarsi più di quelle che della mia opinione.
Che comunque è assolutamente positiva: solo che mi sembra un ruolo non difficilissimo da interpretare perché ci sono tanti modelli cui ispirarsi e fare riferimento.
Ma è anche vero che non è facilissimo calarsi nel ruolo di una macchina riuscendo ad essere credibili per quanti modelli tu possa avere.
Penso sia stata brava soprattutto nelle parti in cui doveva esprimere emozioni senza parlare: cosa assolutamente non facile per un attore.
Inoltre è bella, o comunque a me piace: mi ricorda un po' Natalie Portman ma forse più carina.

Nessun commento:

Posta un commento