mercoledì 28 ottobre 2015

Recensione The Ex di Abigail Barnette (The Boss Series #4)





TitoloThe Ex
AutoreAbigail Barnett
SerieThe Boss #4
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Data di pubblicazione ottobre 2015
Pagine: 346
Punto di vistaPrima persona (Sophie)
Livello di sensualità: molto alto



Trama: Sophie Scaife sta finalmente per sposare il miliardario Neil Elwood, suo fidanzato e dominatore. Grazie al loro amore, e alla travolgente passione che li lega, hanno superato la malattia di Neil e ora si preparano a una lunga vita insieme. Il loro rapporto è cresciuto, ma non si è affatto raffreddato e ogni occasione è buona per dedicarsi a nuove eccitanti esplorazioni. Neil conduce Sophie ai confini più estremi e pericolosi tra il piacere e il dolore… portandola verso nuove e sorprendenti frontiere.


COMMENTO:

Abigail Barnette ha il grande pregio di farmi accettare e apprezzare la promiscuità sessuale di una coppia. Se c'è una cosa che non sopporto in un romance, infatti, è la presenza di un'altra o altre persone. Probabilmente dipende dal fatto che l'autrice è stata coerente sin dall'inizio: non ci ha presentato Neil e Sophie in un modo per poi aggiungere dettagli piccanti alla storia e destabilizzare l'equilibrio. Sophie aveva poca esperienza sessuale che ha sopperito con un mare di entusiasmo. Quanto a Neil... dominatore, bisessuale, aperto ad ogni tipo di esperienza. Devo dire altro?

Nei capitoli precedenti a The Ex abbiamo assistito alla nascita e all'evoluzione di questa coppia trasgressiva, legata da un amore inossidabile, che ha attraversato l'inferno di una malattia e ne è uscita più unita che mai. In questo libro il ritmo è ancora più incalzante, nonostante ciò ho dato un voto minore rispetto agli altri. Questo è dovuto al fatto che ci sono troppi avvenimenti, ma soprattutto la maggior parte di essi sono troppo importanti e non è stata data loro la giusta importanza.

L'ex a cui fa riferimento il titolo è un amante del passato di Neil che sta per pubblicare la sua autobiografia in cui racconta la storia d'amore avuta in gioventù con il nostro magnate dell'editoria. A questo spada di Damocle si aggiunge la dipendenza dall'alcool di Neil (uno degli argomenti trattati a mio avviso con leggerezza), l'arrivo della suocera di Neil a New York (come mi fa ridere questa immagine!) , il matrimonio della coppia protagonista, la scoperta della propria bisessualità da parte di Sophie (io sono molto scettica in quanto a bisessualità femminile), un episodio di violenza sessuale avvenuta nel passato (altro argomento trattato con troppo faciloneria).

Se poi aggiungiamo a tutto questo il lavoro di Sophie che prende sempre più tempo ma che ai miei occhi è stato quasi inesistente, ho detto tutto. Eppure... eppure ho divorato il libro al quale ho dato comunque quattro stelle, perchè lo stile della Barnette mi affascina, Adoro il modo in cui inserisce i dettagli che riguardano il trucco, i vestiti e tutto ciò che concerne la moda, mi sembra di guardare una puntata di Sex and the city, che viene anche citato in questo romanzo.

Il matrimonio è fantafavoloso (lo so, non si dice): classiche nozze newyorkesi, con tanto di Plaza, wedding planner alla J Lo, e una sposa anticonvenzionale che ricorda Kim Kardashian. La trepidazione di Sophie prima di percorrere la navata, le promesse di matrimonio lette con voce rotta, tutto questo mi ha emozionato come se mi trovassi lì con loro. Per non parlare del regalo di nozze di Neil: l'apoteosi del sesso!

L'epilogo mi ha fatto sorridere e un po' storcere il naso per le sue inflessioni borghesi: una famiglia allargata riunita intorno a una tavola imbandita, di domenica sera. Sarà che Neil e Sophie non sono per nulla convenzionali e questa immagine stride un bel po' con quella a cui siamo stati abituati, anche se sono certa sia stata nelle'intenzioni dell'Autrice.

E ora cosa ci riserverà il capitolo finale della serie, The Baby?



Il mio giudizio è

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...