mercoledì 18 gennaio 2017

Lo strano caso delle recensioni su Amazon:
come leggere la classifica senza farsi fregare


Come blogger, ogni tanto mi sento in dovere di dare un'occhiata alla classifica Amazon, sia mai che mi faccia scappare il successo del momento... Peccato che sempre più spesso mi capiti di notare strani fenomeni inspiegabili, sia nella classifica che nelle recensioni. L'ultimo è stato così sfacciatamente evidente che ho iniziato a tenerlo d'occhio. Ho studiato l'evoluzione della vicenda e oggi, dopo circa un mese, mi sento in dovere di fare questo post che non ha nessun intento accusatorio (non sono né un avvocato né un giudice), ma che può aiutare il lettore ignaro a non farsi fregare dalle recensioni e imparare a leggere la classifica Amazon in modo un po' più attento.

Ecco i semplici trucchetti che vi consiglio di adottare, ci vuole davvero poco tempo e sono pratici:

1- Controllate quante delle recensioni hanno l'acquisto verificato (usando i filtri), se sono all'incirca la metà siamo nella norma, se invece gli acquisti verificati sono in proporzione molti di meno di quelli non verificati, allora dobbiamo farci delle domande... Tenete presente che la mancanza del verificato può avere diverse spiegazioni: il libro è stato letto con KU (Kindle Unlimited), oppure è stato acquistato su un'altra piattaforma o ancora il libro è stato fornito gratuitamente a scopo recensione (in genere a blogger). 

2- Controllate i nomi dei recensori. Se state acquistando un romanzo rosa o un erotico e tra i recensori ci sono molti nomi maschili, allora dobbiamo, ancora una volta, farci delle domande... A questo punto potreste controllare, cliccando sul nome del recensore, quali altri prodotti  ha recensito. Potreste notare, come nel caso che vi riporto qui sotto, che gli stessi recensori (anche maschi!!!) hanno recensito esattamente gli stessi libri.

3- Confrontate le recensioni di Amazon con quelle di qualche altro servizio online, come Goodreads. In genere, su Goodreads ci sono meno recensioni, ma sono comunque proporzionali a quelle su Amazon (su un paio di casi a campione, ho riscontrato che ci aggiriamo circa sulla metà). Se invece vedete che le recensioni di Amazon sono moooolto più numerose rispetto a quelle di GR, allora anche in questo caso (diciamolo tutti in coro) dobbiamo farci delle domande!

Ma ora veniamo a degli esempi pratici, così forse potete capire meglio quello che intendo. Per primi vi elencherò i casi secondo me anomali, mentre in fondo vi faccio tre esempi con numeri perfettamente standard, così che possiate fare i dovuti confronti. Fate ben attenzione alle percentuali di acquisti verificati e al confronto con le recensioni su Goodreads.

Dati raccolti il 17/01/2017 alle 19.18

Il Fiore Proibito di Emma R. Jones
7° posto nella classifica top 100 romanzi rosa


Recensioni Amazon: 131 di cui acquisti verificati 9 (solo il 6,8%)
Recensioni su Goodreads: 5 (solo il 3,81%)
Recensori: 

Paolo P., che ha recensito a cinque stelle anche Sotto protezione, La scintilla della passione, progetto Kaytlin, Incontro fortuito.
Antonio che ha recensito a cinque stelle anche L'amore imprevisto, Missione Segreta, Sotto protezione e La scintilla della passione.
Annalisa che ha recensito a cinque stelle anche Sotto protezione, Missione Segreta e Incontro fortuito.
Francesco F. che ha recensito a cinque stelle anche Missione Segreta, L'amore imprevisto, Sotto protezione, La scintilla della passione, Incontro fortuito (TOMBOLA!).


Segreti e tradimenti di Katarina Parker 
58° posto nella classifica top 100 romanzi rosa





Recensioni Amazon: 34 recensioni di cui acquisti verificati 1 (solo il 2,9%)
Recensioni su Goodreads: 2 (solo il 5,8%)
Recensori: 
Suzana M. che ha recensito a cinque stelle anche Il fiore proibito, Missione segreta, Sotto protezione, La scintilla della passione, Incontro fortuito.
Matteo che ha recensito a cinque stelle anche Il fiore proibito, Sotto protezione, Missione segreta, La scintilla della passione.
Alessandro che ha recensito a cinque stelle anche Il fiore proibito e Sotto protezione.
Francesco C. che ha recensito a cinque stelle Il fiore proibito, Missione segreta, Incontro fortuito, La scintilla della passione.


Missione segreta di Lauren Lewis
116° posto nella classifica romanzi rosa













Recensioni Amazon: 49 di cui acquisti verificati 2 (solo il 4%)
Recensioni Goodreads: 5 (solo il 10,2%)

Recensori:
Camillo che ha recensito a cinque stelle anche Il fiore proibito, L'amore imprevisto, Missione segrete, Incontro fortuito, Progetto Kaytlin, Segreti e tradimenti.
Ieno che ha recensito a cinque stelle anche Il fiore proibito, Segreti e tradimenti, L'amore imprevisto, Incontro fortuito, Sotto protezione.



La scintilla della passione di Rose S. Terry
196° posto nella classifica romanzi rosa



Recensioni Amazon: 73 di cui acquisti verificati 3 (solo il 4,1%)
Recensioni su Goodreads: 4 (solo il 5,4%)


Recensori:
Lucio C. che ha recensito a cinque stelle anche L'amore imprevisto, Incontro fortuito
Più i soliti nomi già visti: Francesco F., Matteo ecc... ecc.. (vedi sopra)


Ora, questi sono i casi anomali che hanno attirato la mia attenzione, accomunati anche dal prezzo di vendita insolito (generalmente i self si aggirano tutti sui 2,99 euro), le copertine che hanno uno stile piuttosto distintivo e il fatto che siano tutte opere prime di autrici del tutto sconosciute, che non hanno usufruito di anteprime su blog più o meno noti. Le domande quindi sorgono spontanee... come hanno fatto a scalare la classifica e a ricevere così tante recensioni? La risposta mi sembra scontata, ma lascio a voi le conclusioni... io mi limito a riportarvi i fatti. Non ho letto i libri in questione, quindi potrebbero essere dei capolavori, mi limito a parlarvi dei numeri.

Concludo lasciandovi i dati di altri tre romanzi che, al contrario di questi, sono stati ampiamente pubblicizzati sui social e dai blog e non sono di autori esordienti / sconosciuti... I numeri sono ben diversi e parlano da soli!!!

Rehab di Lidia Calvano e Estelle Hunt
10° posto nella classifica romanzi erotici
Recensioni Amazon: 117 recensioni di cui con acquisto verificato 54 (ben il 46%)
Recensioni su Goodreads: 60 (ben il 51%)



Lost Days di Antonella Senese
23° posto nella classifica romanzi rosa
Recensioni Amazon: 59 recensioni di cui 29 verificate (ben il 49%)
Recensioni Goodreads: 37 (ben il 62%)




Io voglio lei di Ava Lohan
2° posto nella categoria romanzi rosa
Amazon: 190 recensioni di cui con acquisto verificato 120 (ben il 63%)
Recensioni su Goodreads: 34 (il 18%, è un po' basso ma è giustificato dal fatto che è un'uscita molto recente)

Sperando di esservi stata utile, vi invito ad acquistare con attenzione e di usufruire dell'opzione gratuita che Amazon offre: leggere le prime pagine del libro senza spendere un centesimo. 
Il vostro portafoglio vi ringrazierà!

25 commenti:

  1. Ma che bel post interessante :D davvero curiosi :D Anche io a volte ho dei dubbi sulle recensioni amazon

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Le recensioni fake non sono di certo una mia scoperta. XD Si sa da anni che esistono, ma spesso sono casi isolati: l'amico, il parente, oppure l'hater che lascia la classica monostella per affossare un "avversario". Ma qui è evidente che i libri sono collegati in qualche modo, visto che i recensori sono più o meno sempre gli stessi e sono TANTI! :D

      Elimina
  2. Aaappperó... io non sono una che bada molto alle recensioni su amazon perché solitamente acquisto se la trama mi piace o mi baso su recensioni di blog (tra cui il vostro) che seguo. Le poche volte che mi è capitato di leggere qualcosa su Amazon delle cose strane mi erano saltate all'occhio soprattutto che ci fossero tutti questi uomini. Adesso capisco tante cose!! Meno male che ci siete voi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah! Grazie! ♥ Le recensioni su Amazon a volte servono, ma bisogna saper riconoscere i "fenomeni paranormali" come quelli citati qua sopra. ;)

      Elimina
  3. Questo post mi conferma ciò che è sempre pensato e cioè che affidarsi alle recensioni di Amazon e alla classifica in generale non è sempre giusto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è così. Finché ci saranno persone che useranno trucchetti poco puliti, il risultato è che non possiamo fidarci né della classifica né delle recensioni, ed è piuttosto triste. :(

      Elimina
  4. Post interessantissimo ^^ Non mi affido mai molto alle recensioni di Amazon né alle sue classifiche perché spesso c'ho trovato grandi ciofeche :) Preferisco leggere le recensioni dei blog che seguo e quando proprio non ne trovo scarico i primi capitoli gratuitamente così mi faccio un'idea dello stile di scrittura dell'autore/autrice. Mi fido molto di più di GR e Anobii ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! Tu sei già una lettrice/consumatrice attenta. Purtroppo molti invece si affidano alla classifica e alle "stelline" e comprano sulla fiducia. Non sono sufficienti le recensioni per rimanere alti in classifica, devono esserci anche le vendite... Il fiore proibito è ai primi posti da quando è uscito, un mese fa. E' evidente che ha venduto parecchio... eppure ha solo 9 verificati. Qui le domande da farsi sono un sacco! Posso però fare un'ipotesi: le numerose recensioni (fake?) lo hanno portato subito in cima alla classifica e l'acquirente "medio" di Amazon ha comprato a scatola chiusa. Poi ripeto, magari il libro è pure bello, ma il modo in cui ci è arrivato, a quella posizione, non mi sembra corretto.

      Elimina
  5. Articolo molto interessante, bravi! Utile anche per noi autrici, perché spesso il malcostume di pochi (o alcuni, non so quanti possano essere) finisce per gettare ombre e sospetto su tutta la categoria.
    Aggiungo che una semplice e rapida verifica dei recensori (soprattutto, anche stavolta, con nomi maschili) aiuta anche nel caso di recensioni a una o due stelle particolarmente negative, talvolta proprio offensive. Se il tipo in questione ha recensito il tuo libro, una tenda e un accessorio per l'X-box... (in coro) facciamoci delle domande! LOL In questo caso: "cecchino" in vista ;)
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai il cecchino/hater è un fenomeno tristemente comune su Amazon, fortunatamente è facile sgamarlo. XD
      Grazie del tuo commento! ♥

      Elimina
  6. post molto interessante! Lo terrò presente nelle mie scorribande di amazon! Per fortuna non sono ancora incappata in uno di questi esempi ma un'attenzione in più non fa mai male! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Saya, ripeto che, per quanto ne so, i libri in questione potrebbero essere dei capolavori... Di certo queste tattiche sono poco pulite e non depongono a favore dell'etica professionale di chi li ha messi in vendita.

      Elimina
  7. Post interessantissimo!
    Purtroppo Amazon pullula di "false recensioni" sia nel bene che nel male, andando a discapito sia dei lettori che degli autori, soprattutto quelli meritevoli i quali libri finiscono sotto gli occhi di questi fenomeni che si divertono a dare giudizi negativi solo per il piacere di farlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Eleonora! Ormai è una giungla e dovremmo essere dotati di un siero della verità, per capire quali sono i pareri onesti e sinceri... Ma visto che non esiste, facciamo quello che possiamo. Intanto facciamo vedere a questi furboni che non siamo poi così creduloni e sprovveduti. XD

      Elimina
  8. Ma le autrici/autori non capiscono di quanto sia triste e controproducente?! °_________°
    Molto spesso mi rendo conto che dietro ai libri che mi sono piaciuti ci sono persone intelligenti, ecco... qui partiamo proprio male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai su quanti nomi ho tirato una riga dopo aver visto che tipo di post pubblicano sulle loro pagine FB? Tanti. Poi potranno anche scrivere da Dio, ma io passo... Rimpiango quando lo scrittore per me aveva la stessa aura misteriosa e intoccabile di una divinità! :D

      Elimina
  9. sei stata utilissima e molto tecnica, bravissima! Io in generale non guardo le recensioni amazon, ma mi baso su blogger che stimo e seguo. Capisco però l'importanza commerciale che hanno e hai fatto bene a chiarire il punto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, speravo proprio che uscisse qualcosa di utile e non solo una "sbrodolata" di numeri. Anch'io come te non mi baso molto sulle recensioni di Amazon, ma purtroppo molti lo fanno. Sai quante volte le mie colleghe mi hanno detto: "Era una schifezza! Eppure aveva tante recensioni a 5 stelle!" e mentre lo dicono hanno lo stesso sguardo tradito di un cucciolo abbandonato in autostrada... XD

      Elimina
  10. Finalmente qualcuno che parla delle recensioni. Brava! Io ho notato anche che tutti i libri mm, appena escono nel giro di qualche ora hanno da 1 a 2 recensioni positive e quando dico la maggior parte dei libri non esagero. Lo sto controllando da qualche mese. É possibile che l'ebook viene postato a mezzanotte e alla mattina ci sono già le recensioni sempre positive!!! mah!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie :) Per gli MM posso solo fare delle ipotesi: ci sono diversi blog "tematici", ad esempio M/M e dintorni, e spesso le case editrici mandano da leggere in anteprima a scopo recensione delle copie del libro ai blogger di riferimento. Quindi 1 o 2 recensioni il giorno stesso dell'uscita ci possono stare se a metterle sono blogger che hanno ricevuto la copia giorni in anticipo (a me è successo di farlo, anche se non molto spesso), ma è facilmente verificabile. Puoi vedere se il nick del recensore è riconducibile a un blog. :)

      Elimina
  11. Molto interessante, sui nomi maschili però le mie recensioni escono col nome dell'account di mio marito, perchè acquisto con la sua tessera :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, anche altre lettrici hanno un unico account in famiglia. Ma se clicchi sul profilo vengono fuori tutte le recensioni, non 5 o 6 di cui libri: solo quello colpito dalla stellina killer. Come su FB si riconoscono i profili fake, così anche su Amazon si riconosce la lettrice che affonda un libro usando il profilo del marito o del figlio.

      Elimina
    2. Hai ragione Monica! Ci ho pensato infatti. Però ho notato che sono casi isolati e in genere, se si va a vedere i prodotti recensiti, ci si trova un mix di oggetti/libri maschili e femminili. Qui invece i maschietti in questione hanno recensito solo prodotti elettronici e di "femminile" solo questi libri, che guarda caso sono gli stessi più o meno per tutti. Quindi le cose sono due: o abbiamo scovato un club di lettura piuttosto singolare, oppure... ;)

      Elimina
  12. Non sono solita consultare le classifiche di Amazon, né le recensioni del sito (preferisco leggere le recensioni di blogger che seguo), ma questi numeri anomali mi hanno lasciata perplessa.
    Ottima guida per chi magari è più inesperto e si basa sulle classifiche di siti commerciali come Amazon :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima Silvia, lo scopo era proprio quello. Aiutare chi compra basandosi ciecamente sulla classifica e sulle "stelline". Purtroppo non tutti hanno il tempo e la voglia di seguire blog o di mettersi a fare l'ispettore Gadget come ho fatto io. XD

      Elimina