giovedì 20 ottobre 2016

Recensione Birthday to be born again di Jay Tailed


Titolo: Birthday to be born again
Autrice: Jay Tailed
Ambientazione: Roma, Italia
Genere: Romanzo Erotico 
Casa editrice: Self Publishing
Data d'uscita: 1 Ottobre 2016
Punto di vista: prima persona, pov alternati
Livello di sensualità: Molto Hot

Trama: Se state cercando la classica storia d'amore, ascoltatemi: non iniziate nemmeno questo libro.
Se avete superato le avvertenze senza scartare Birthday a priori allora posso passare a illustrarvi cosa troverete tra queste pagine.
Vi parlerò di Melissa, una ragazza all'apparenza piena di complessi verso il genere maschile. Lei gli uomini li fa scappare.
Poi conoscerete Luca. Un Master e un predatore concentrati in un fisico statuario dagli occhi glaciali. Per lui le donne sono una scopata e via. La sua tana è il Club, un locale sadomaso, dove c'è sempre una schiava pronta a soddisfare ogni suo desiderio.
Le vite di Melissa e Luca si incroceranno al Blue Moon, il locale dove lei incontra gli amici... e dove lui va per catturare nuove prede. La loro profonda diversità nell'approccio con l'altro sesso, li porterà a diventare all'inizio solo grandi amici, finché la curiosità di Melissa non convincerà Luca a farle esplorare un mondo a lei sconosciuto: il BDSM.


Recensione di Mara:

BIRTHDAY to be born again parla di una storia d’amore particolare, non di certo una storia tutta miele e zucchero filato. Come, infatti, potrete leggere nella sinossi, l’autrice avvisa chiunque sia in cerca di una lettura romantica modello "Harmony Collezione”, oppure creda che dopo aver letto "50 sfumature" sappia tutto sul mondo BDSM, di focalizzare la propria attenzione su altro genere di libro. 
Non perché qui non si parli di amore o non ci siano bei sentimenti, non fraintendetemi, ma perché si parla di una connessione talmente forte che va oltre il semplice rapporto amoroso. Secondo me prima di iniziare questo libro bisogna apprezzare innanzitutto il genere e poi chiedersi se si è forniti di mente aperta, voglia di capire e desiderio di conoscere le dinamiche di uno stile di vita non propriamente canonico. Io ho deciso di leggerlo a scatola chiusa perché non conoscevo l'autrice e non avevo mai sentito parlare di lei, però dopo aver letto la trama, ho deciso di fare una sorta di salto nel buio e ora eccomi qui, sana e salva, a raccontarvi non ciò che ho letto ma ciò che ho provato e assorbito mentre entravo nel mondo di Luca e Melissa, che con mia sorpresa, è introdotto dall'autrice con una citazione presa da "Peccato originale - L'innocenza" di Tiffany Reisz (e qui scusate, ma ho dovuto inchinarmi alla Reisz e soprattutto a quel gran bel pezzo di sadico di Soren). 

Leggendo questa storia, che fonde egregiamente giochi di ruolo e vita reale, scoprirete che SESSO e BDSM non sono necessariamente due realtà distinte, che possono esistere contemporaneamente o indipendentemente e che entrambi possono essere intensamente appaganti. 
Il racconto di Jay Tailed attraversa diverse fasi iniziando con l’AMICIZIA che nasce casualmente una sera in locale di Roma in cui Melissa conosce Luca, il predatore del Blue Moon, che poi cresce e si consolida, fino a che la curiosità di Melissa per il mondo BDSM non è soddisfatta. Sì perché lei, donna insicura e restia nei rapporti col genere maschile, vede nella sottomissione un modo per emergere dai suoi complessi. Sogna da qualche tempo la mano ferma di un Master che la guidi verso la scoperta della sua vera personalità. Infatti, nel momento in cui scopre che Luca nella vita privata non è solo un sciupafemmine, ma è anche Master Lion, insiste nel voler diventare sua schiava. Lui inizialmente è indeciso, ma alla fine decide di accettare questa sfida diventando il suo Padrone. 

Da qui in poi il loro rapporto di dominazione assume sempre più importanza nelle loro vite, grazie all'istantanea OBBEDIENZA di Melissa che sbalordisce e soddisfa Luca, ma nonostante tutti i discorsi e le varie raccomandazioni, la GELOSIA e le insicurezze di Melissa si fanno ancora sentire mettendo in discussione non solo la loro amicizia, ma anche il loro rapporto segreto. La FIDUCIA e la voglia di stare insieme spingendosi oltre i limiti, però, superano ciò che li circonda e finalmente l'AMORE entra in gioco. Il loro non è un amore da romanzi rosa, o meglio, ci sono le uscite a cena, i regali e i fiori, ma vedrete che il tutto è sempre accompagnato da un’intensa devozione e una passione che incendia i sensi. 
"La sua espressione, il suo corpo, tutto trasmetteva sensualità. Era bellissima. Era una creatura fantastica e lei ancora non ci credeva del tutto, ma fortunatamente, sotto la mia guida stava imparando a crescere e ad amarsi. E io cominciavo ad amare lei…" 
Che altro posso dirvi?
Assolutamente niente di più perché penso che chiunque amerà la loro storia capirà che le parole RINASCITA e infinita LIBERTÀ saranno l'essenza di ciò che leggerete. 
Io ho avuto un rapporto di amore e odio con questa storia perché durante la fase iniziale, ossia durante i capitoli che raccontavano la nascita del rapporto di amicizia tra Luca e Melissa, non riuscivo a capire se mi piacesse oppure no ciò che stavo leggendo. Tutto mi sembrava strano e non ben definito. 
Quando poi i due hanno iniziato a tracciare i limiti della loro relazione tutti i miei dubbi sono svaniti. Più loro diventavano intimi e scoprivano i loro bisogni, più io mi appassionavo alla storia e alle dinamiche. Sono riuscita poco alla volta a identificare ogni aspetto del loro rapporto fino a raggiungere la completa assuefazione nel momento in cui la loro relazione ha raggiunto il picco massimo. 

Tutto però era troppo bello, troppo perfetto e troppo intenso, tanto che arrivata a cinquanta pagine dalla fine, sono stata assalita da una sorta di paura perché tutto questo troppo, a un tratto, m'è sembrato scivolarmi dalle mani. Più giravo le pagine e più mi convincevo che qualcosa sarebbe successo e che quel qualcosa, avrebbe cambiato radicalmente il mio stato d'animo, facendomi precipitare nuovamente nella fase dell'odio verso gli avvenimenti. 
Questo però non è accaduto e sapete perché?
Perché Jay Tailed è riuscita, grazie ad una generosa quantità di polverina magica modello Trilly, a farmi accettare completamente il percorso di entrambi i protagonisti, facendomi approvare un rispettabilissimo finale che per me, sotto sotto, nasconde le basi per un futuro progetto. 

Augurandomi di leggere nuovamente un libro scritto da questa piacevole scoperta self all Italian chiamata Jay Tailed, vi lascio con queste semplici righe, parte dell’introduzione, che secondo me parlano da sole:
«La disobbedienza è una prova di autorità quanto l’obbedienza. Non ci si ribella a un governo che non si riconosce. Non esiste eresia senza una fede. E io potrei lasciare il sacerdozio, ma sarei sempre un prete. La Chiesa continuerebbe a esistere, con o senza di me. Alcuni voti sono semplici promesse. Altri sono sacramenti. Come il matrimonio», aggiunse, e per un attimo incontrò lo sguardo di Zach. «Sì, lei mi ha lasciato, e io non l’ho fermata. Ma ritornerà.»

5 Stelle !!

Nessun commento:

Posta un commento