giovedì 22 settembre 2016

Recensione Tieni il mio cuore per mano di Jay McLean
(Serie The Road #2)


Titolo: Tieni il mio cuore per mano
Titolo Originale: Kick, push
Autrice: Jay McLean
Serie: The road #2
Editore: Fabbri
Data pubblicazione: 15 settembre 2016
Pagine: 400
Genere: New adult
Ambientazione: Usa
Punto di vista: prima persona, pov alternati
Livello di Sensualità: Medio

TramaJoshua e Natalie hanno sedici anni. Grandi occhi azzurri e capelli biondi lei, braccia forti e la passione per lo skate lui. Si amano, e quando lei rimane incinta, scelgono di restare uno accanto all’altra... almeno fino a quando il piccolo Tommy compie un mese, e Natalie abbandona entrambi. Josh, disperato, è costretto a diventare adulto in fretta, a combattere per la propria vita e per quella di suo figlio, solo contro il resto del mondo. Fino al giorno in cui arriva Becca. Tra lui e la ragazza, divorata da un passato capace ancora di scaraventarla nel peggiore degli incubi, nasce presto un legame fortissimo, prima basato sulla fiducia e il reciproco sostegno e, infine, sull’amore. I fantasmi più neri però non vogliono abbandonare né l’uno né l’altra: l’incantesimo si spezza, ogni certezza si dissolve di nuovo nel nulla. Ma proprio quando tutto sembra perduto, l’amore potrebbe riuscire ancora una volta a illuminare la loro strada...

Recensione di Elisa:
Mi sono innamorata di Josh leggendo il primo libro della serie The road, Stai con me in ogni respiro, e non vedevo l’ora di leggere il libro dedicato a lui. Patema al cuore, angoscia, turbamento emotivo, ecco cosa mi ha provocato leggere questo capitolo.

Il libro inizia con un prologo in cui Josh vive i momenti in cui tutti lo hanno abbandonato e si ritrova da solo con un figlio di pochi mesi di cui prendersi cura e non sa come fare. Dovrà lottare, alzarsi, rimboccarsi le maniche per il suo bambino, il piccolo Thomas, e lascerà chiusi in un cassetto tutti i suoi sogni di diventare uno skater professionista. Un angelo di donna, la signora Chazarae, arriverà ad aiutare i due ragazzi nel momento di maggiore bisogno.
«Sono profondamente, morbosamente, disperatamente innamorata di te».
Nel momento in cui nella loro vita entra la nipote di Charazae, Becca, tutto cambierà. Inizierà un periodo idilliaco per tutti e tre. Becca amerà Thomas come se fosse suo figlio, si incanterà dei suoi modi di fare, della sua intelligenza, dei i suoi giochi, il tempo con Tommy trascorrerà felice.
Ma a tramortirla sarà suo padre. Saranno i suoi occhi quasi neri, i suoi muscoli tonici, non avrebbe mai pensato che il suo corpo potesse prender vita standogli accanto, non ha mai desiderato così tanto sfiorare le labbra di qualcun altro. Con lui si sente al sicuro, con lui si sente a casa. Ma il periodo idilliaco finisce presto. Il passato torna a bussare alla porta di entrambi. I demoni non sono ancora stati sconfitti e non si possono nascondere.
«Saprà che mi sto innamorando di lei.
E questo significa che ha il potere. 
Il potere di distruggermi».
Becca ha vissuto una vita all’apparenza perfetta, ma dentro le mura di casa è stata vittima di soprusi, ma tutta questa storia non si svelerà per buona parte del libro, e quando lo farà è come se un macigno ti cadesse addosso. Rimani senza fiato, con il cuore palpitante e un’angoscia che sfiora livelli allarmanti.  Gli occhi lacrimano e non sai se smettere di leggere e riprenderti o continuare e accettare che probabilmente continuerai a versare lacrime.

Le difficoltà di Josh, invece, si conoscono sin dall’inizio. Si sente abbandonato dalle persone che credeva lo amassero e che sarebbero dovute restarli accanto, da Natalie, la mamma di Thomas, ai suoi genitori, e per questo è pieno di rabbia e di risentimento, ma anche paura per il futuro, paura per suo figlio, l’amore della sua vita, l’unica certezza che ha, l’unica persona che cui darebbe tutto. Sentimenti che non ha mai affrontato realmente e che alla fine esploderanno e faranno un bel botto.
«Ci sono sacrifici più grandi dell’amore. E amori più grandi di qualsiasi sacrificio».
Jay McLean è un genio della scrittura. Riconferma la sua bravura, non solo con la caratterizzazione dei personaggi o con la storia, ma è la sua penna a rendere il libro indimenticabile. Questo romanzo si divora, arrivi alla fine che vorresti rincominciarlo da capo. Ha uno stile fluido e incalzante. Si arriva alla fine della storia in poche ore e ci si continua a pensare per giorni interni, senza il coraggio di prendere in mano un altro libro per non rovinarne il ricordo.

Però, dopo tutta la sofferenza provata, non si ha il lieto fine sperato, infatti il libro finisce in sospeso e ha un seguito uscito lo scorso giugno in America dal titolo Coast. Spero di non dover aspettare troppo per leggere il seguito. Nel frattempo ve lo consiglio vivamente.
«C’è una bella differenza tra essere felici ed essere egoisti. Scegli la felicità. E vaffanculo tutto il resto».
Cinque stelle

4 commenti:

  1. Wow Alice a questo punto questo libro deve essere mio non si discute! ❤️

    RispondiElimina
  2. Ciao!!!! Grazie!! Questo libro merita davvero molto, come anche il primo della serie!! Un libro spettacolare, che ti entra nel cuore! :)

    RispondiElimina
  3. Ho terminato la lettura di questo libro proprio ieri sera e condivido ogni parola che hai scritto!
    La McLean è un autrice che mi fa impazzire, le sue storie sono tutte super toccanti e incredibilmente intense. Lo scorso anno ho iniziato a leggere la sua prima serie - "More Than" - ed è stata quella che mi ha fatto innamorare di lei e del suo stile semplice ma che sa colpire profondamente e spero davvero che la fabbri porti in Italia anche quella, perchè se i lettori amano la serie Kick push non possono non amare la sua serie di esordio che a mio avviso è 10 volte più bella!

    RispondiElimina
  4. Adoro questa autrice e questa duologia è meravigliosa <3

    RispondiElimina