lunedì 15 febbraio 2016

Blog Tour Angelica #StuntLove di Flumeri & Giacometti + GIVEAWAY











E' con grande piacere che partecipiamo al blog tour di questa formidabile coppia di autrici italiane: Elisabetta Flumeri e Gabriella Gacometti.  
Personalmente le conoscevo di nome, ma non avevo mai letto un loro libro (sì, lo so, sono imperdonabile), quindi ho colto l'occasione per conoscerle meglio e devo dire che è stato molto piacevole. Ma bando alle ciance. 
Questa è la sesta tappa del blog tour, dove oltre alla possibilità di vincere una copia cartacea di Angelica, ci concentreremo in particolare dell'ambientazione davvero spettacolare di questo romanzo. Sono davvero felice che ci sia capitato questo argomento, perché Cinecittà è, secondo me, la vera protagonista del libro. 

                             




Titolo: Angelica 
Autore: Flumeri & Giacometti
Serie: StuntLove #1
Editore: autopubblicato
Data di pubblicazione: 15 dicembre 2015 
Pagine: 226 
Punto di vista: terza persona 
Livello di sensualità: basso

Trama:  “Angelica volava sul muro con la stessa grazia, la stessa eleganza, lo stesso impeto con cui volteggiava sul trapezio. La stessa combattiva determinazione che aveva dimostrato nell’arrampicarsi sulle rocce del Precipizio.” Angelica Fusco vive tra stelle e luci, libertà e adrenalina. Il gusto del rischio e la magia del cinema sono inscritti nel suo dna. Nutrita dal mito di Cinecittà, dove la famiglia degli stunt Fusco è di casa, ha scelto questa vita. L’unica che le regala emozioni a cui non può rinunciare. David Evans non è solo uno stuntman. È un coordinator. Il migliore. Ma ha una regola ferrea: niente donne sul set. Una storia d’amore che ha il sapore della magia del cinema, vissuta attraverso gli occhi di una famiglia che ha attraversato l’epopea indimenticabile della Hollywood sul Tevere.

Recensione:
Monte Tuscolo
Leggere questo romanzo è stato come fare un tuffo nell'affascinante e misterioso mondo del cinema, più precisamente nel dietro le quinte di quel luogo quasi mitologico che si chiama Cinecittà, così vicino eppure che appare così lontano, nell'immaginario collettivo.

L'incipit del romanzo ci presenta, in un'adrenalinica scena di inseguimenti e pericolosi salti nel fuoco, Angelica Fusco e i suoi fratelli, figli di una famiglia che ha fatto, generazione dopo generazione, dell'arte circense prima e quella cinematografica poi, la propria vita.

La famiglia Fusco vive in una vecchia villa circondata da ettari di terreno, una grande costruzione ottocentesca dove Angelica e i fratelli, Antonio e e Augusto, vivono con il padre Aris e lo zio Amedeo. E non in un posto qualunque. La famiglia Fusco ha scelto il Tuscolo, come propria dimora, esattamente come avevano fatto gli antichi romani, centinaia di anni prima.

Venusia felliniana, posta all'ingresso di Cinecittà
Sono una famiglia molto unita ma patriarcale e Angelica non si sente libera di vivere la propria professione di stuntwoman quanto i fratelli, nonostante sia allenata e determinata quanto, se non più, di loro.
Lo spettacolo e il pericolo le scorrono nel sangue, continuamente rinnovati dai racconti di io Agusto, che attraverso aneddoti del passato, le regalano continuamente immagini della Cinecittà degli anni Sessanta, quella che veniva chiamata la Hollywood sul Tevere.

Così, attraverso i racconti di Augusto ed Aris possiamo vedere le centinaia di comparse di Ben-Hur, o gli occhi viola di Elizabeth Taylor in Cleopatra, oppure la sensuale Anita Ekberg che recita al fianco di Marcello Mastroianni, sotto la regia del geniale Fellini ne La dolce vita, oppure i famosissimi spaghetti western firmati da Sergio Leone, con un giovane Clint Eastwood, in Per un pugno di dollari.

Ghetto e Sinagoga
Finalmente arriva l'occasione della sua vita quando una grossa produzione americana sbarca a Roma, ma sarà dura convincere David, il Coordinator degli stuntman, ad affidarle il ruolo. David è un uomo perfettamente controllato, sa di giocare con il fuoco e la sicurezza dei suoi uomini ha la priorità assoluta su tutto il resto. Per questo è deciso a non avere donne sul set. Soprattutto donne belle come Angelica, che riescono a distrarre persino lui.

Trastevere
Se non la vuole su set, è però deciso ad averla nella vita, è affascinato dalla sua intelligenza, dalla sua forza di carattere, dalla sua indomita testardaggine. Iniziano così a frequentarsi e grazie alle loro uscite, scopriamo Roma e i suoi quartieri: Trastevere, Testaccio, Mandrione, il Ghetto Ebraico... affascinanti e pieni di vita.
Amo Roma, ci vado ogni volta che mi è possibile, quindi con me si sfonda una porta aperta, e ho trovato così vero questo dialogo tra i protagonisti:
"Da voi la Storia di respira ovunque."
"E' vero, ma ci siamo così abituati che la diamo per scontata."
"Questa è la differenza tra il vecchio e il nuovo mondo: da noi anche una pietra di cento anni è un tesoro, qui ce ne sono troppe e alla fine non vedi più la bellezza che ti circonda."
Ma la vera protagonista rimane sempre e comunque Cinecittà e i suoi studios immensi, con i suoi decenni di storia di cinema di altissima qualità. Con i sui quasi 400.000 mq di estensione e i 22 teatri di posa, è una delle più grandi comunità di produzione al mondo, seconda solo ad Hollywood.
E' stato interessantissimo conoscere in modo così vivido un mondo che sembra lontanissimo e che invece si trova a pochi passi da casa. Il passato professionale delle due autrici si sente nella competenza e nella naturalezza con cui ci presentano quest'ambientazione, così come traspare il loro amore e la loro passione per tutto questo.

Ecco che in un contesto così potente ed affascinante, la storia d'amore tra David e Angelica viene quasi soffocata e passa in secondo piano, ma devo dire che la cosa non mi è dispiaciuta affatto. Anche se un po' sacrificata, vive comunque attimi molto intensi, con una sensualità sottintesa anziché sfacciata, e attimi che sfiorano la magia, come avviene in un piccolo casotto in legno, con una finestrella che si affaccia sulle scenografie di Gangs of New York...

Un romanzo d'amore che è più un viaggio nel magico mondo di Cinecittà, assolutamente imperdibile per chi ama questo tipo di ambientazione e vuole riscoprire il fascino magnifico e senza tempo della nostra Capitale.

Quattro stelle


Ma ora passiamo al Giveaway! Le gentilissime autrici hanno messo a disposizione una copia cartacea del loro romanzo. Partecipare è facilissimo. 

Basta compilare il form sottostate e seguire questi quattro semplici passi:

1- Diventare lettore fisso del blog
2- Mettere mi piace alla nostra pagina Facebook (qui)
3- Mettere mi piace alla pagina Facebook delle autrici (qui)
4- Condividere pubblicamente il giveaway sul vostro profilo FB e taggare almeno tre amici

Facile no? Per aiutarci a contattare il vincitore, per favore commentate questo post scrivendo "partecipo" e indicando la vostra mail o il nostro nome completo su FB

Il giveaway si apre oggi e termina il 21 febbraio. In bocca al lupo!

a Rafflecopter giveaway

5 commenti:

  1. Carino partecipo volentieri questa è la mia email gattolibraio@libero.it

    RispondiElimina
  2. Complimenti a Il salotto del Gatto Libraio! *__* Mandaci l'indirizzo a cui vuoi che venga spedito il libro con un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook oppure scrivici una mail a newadultmor@libero.it
    Grazie a tutti i partecipanti! :)

    RispondiElimina
  3. Grazieeeeeeeeeeeeee :-) Wow che botta di...ehm FORTUNA :-)

    RispondiElimina