lunedì 23 marzo 2015

Recensione Sei il mio sole anche di notte di Amy Harmon


Titolo: Sei il mio sole anche di notte
Titolo Originale: Making Faces
Autrice: Amy Harmon, Fern Taylor
Serie: NO
Protagonisti: Ambrose Young
Editore: Newton & Compton
Pagine: 352
Data di uscita:19 marzo 2015

Trama: Ambrose Young è bellissimo, alto, muscoloso, con lunghi capelli che gli arrivano alle spalle e uno sguardo che brucia di desiderio. Ma è davvero troppo per una come Fern Taylor. Lui è perfetto, il classico protagonista di quei romanzi d’amore che Fern ha sempre adorato leggere. E lei sa bene di non poter essere all’altezza di un ragazzo del genere… Ma la vita a volte prende pieghe inattese. Partito per la guerra dalla piccola cittadina di provincia in cui i due giovani sono cresciuti, Ambrose tornerà trasformato dalla sua esperienza in prima linea: è sfigurato nei lineamenti e profondamente ferito nell’anima. Fern riuscirà ad amarlo anche se non è più bello come prima? Sarà in grado di conquistarlo? Saprà curarlo e ridargli la fiducia in sé? Versione moderna de La bella e la bestia, il nuovo romanzo di Amy Harmon – dopo il grande successo di I cento colori del blu – ci dimostra che in ognuno di noi convivono una parte mostruosa e una meravigliosa creatura e che solo l’amore può essere capace di farle andare d’accordo.

Pagina della Casa Editrice 
Discussione su Romance Forum

Commento:
Amy Harmon è salita a pieno titolo sul podio delle mie tre autrici preferite di New Adult, insieme a Colleen Hoover e Jennifer L. Armentrout. Perché se I colori del blu poteva essere stato un caso fortuito, con Sei il mio sole anche di notte ogni dubbio è stato fugato. Questa donna ci sa fare. Scrive con una delicatezza e una sensibilità incredibili. E io la adoro.

Non voglio aggiungervi nulla di più sulla trama di quanto già rivelato dalla sinossi, che non è poco, anzi, forse è anche troppo. Dovete leggerlo e lasciarvi scorrere la storia addosso, senza fretta, proprio come è stata scritta. L'autrice, ancora una volta, si prende il suo tempo per farci conoscere suoi personaggi e il rapporto che li lega. Ci crea un puzzle di avvenimenti tra passato e presente, ci disegna tanti puntini che piano piano si collegano tra di loro fino a formare un complesso e intricato disegno, dove ogni frase e ogni parola ha un significato profondo e uno scopo ben preciso.

La storia inizia quando Fern e Ambrose sono all'ultimo anno di liceo, lui bellissimo e irraggiungibile, lei gentile e invisibile. Ma tra loro c'è qualcosa di speciale, che la Harmon ci fa scoprire piano piano con numerosi flash back, tornando a volte indietro anche di molti anni. Ma poi Ambrose parte per l'Iraq e quando torna non è più Ercole, il perfetto figlio di un dio...

A questo punto entreranno in gioco Fern e Bailey, che gli faranno capire con le parole e con le azioni che la bellezza, quella vera, è molto più che un insieme ben riuscito di lineamenti e muscoli. E' molto più complessa e meravigliosa, perché viene da dentro di noi e da quello che la vita ci ha portato ad essere.
"La ragione per cui Bailey è così speciale è che la vita l'ha scolpito fino a renderlo meraviglioso... forse non fuori, ma dentro. Interiormente, Bailey è come il David di Michelangelo. E quando lo guardo, e quando tu lo guardi, è questo che vediamo."
E' un romanzo intenso, profondo e dolcissimo. Anche se fa soffrire, non ci si può che innamorare dei protagonisti, che sono meravigliosamente caratterizzati. Ma soprattutto è un libro che ci dà lezioni di vita importantissime, senza mai salire in cattedra. Ci insegna che le difficoltà, a volte, si rivelano dei doni inaspettati, che ci migliorano e di cui dobbiamo essere grati. Ci insegna ad andare oltre le apparenze, a vedere piuttosto che guardare, a sentire con il cuore piuttosto che con le orecchie. Ci insegna che a volte dobbiamo essere disposti a scambiare un po' del nostro orgoglio con una sana dose di umiltà. Perché:
"Ci sono ancora molte cose che non capisco... ma non capire è sempre meglio che non credere."
Una volta chiuso il libro, mi sono resa conto che mi aveva fatto provare tutta la scala cromatica dei sentimenti. Mi ha fatto ridere, piangere, soffrire, arrabbiare, intenerire, provare speranza e gioia.
Guardate il book trailer dopo aver letto il libro, piangerete come delle fontane, sapendo cosa significa ogni singolo fotogramma, ogni singola frase.
Un romanzo assolutamente da leggere.
Il mio voto è:
Indimenticabile


Il Book Trailer



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...