mercoledì 22 marzo 2017

Recensione Non dirlo a nessuno di K.A. Linde (Serie Record #1)


Titolo: Non dirlo a nessuno
Titolo Originale: Off the record
SerieRecord #1
Autore: K.A. Linde
Editore: Newton Compton
Data uscita: 13 marzo 2017
Genere: Contemporary Romance
Punto di vista: terza persona
Livello di Sensualità: Hot

Trama: Liz Dougherty ancora non lo sa, ma una singola domanda sta per cambiarle la vita.
Ha appena ricevuto il suo primo incarico importante per il giornale della sua università nel North Carolina: deve partecipare alla conferenza stampa improvvisata di un senatore. Brady Maxwell ha tutto quello che serve per fare il politico: ha ottime radici, è bello da morire, ha un corpo fatto apposta per indossare giacca e cravatta - ma le sue idee politiche non vanno tanto a genio a Liz. Quando la domanda scomoda di Liz coglie impreparato il senatore, Hayden Lane, l'editore di Liz, è piacevolmente impressionato, ed è pronto a lanciarla verso una promettente carriera di reporter.
Ma Liz si sta lanciando in segreto anche tra le braccia di Brady, e la loro relazione potrebbe distruggere le ambizioni di entrambi. Pur essendo single, i potenziali elettori di Brady potrebbero non vedere di buon occhio una storia con una giornalista. E Liz non è molto a suo agio in clandestinità, soprattutto quando le cose tra lei e Hayden iniziano a farsi meno platoniche di quel che pensava.
Elegante, sexy e brillante, Non dirlo a nessuno si avventura in una campagna elettorale in cui c'è molto da perdere, e una storia d'amore in cui si può perdere ancora di più, per rispondere alla domanda: quando la politica e l'amore si scontrano, può esserci un vincitore?

Recensione di Elisa:
Oggi vi parlo del primo volume della "Record Series", “Non dirlo a nessuno” di K.A.Linde. La storia è incentrata su Liz Dougherty, giovane giornalista universitaria del North Carolina, e Brady Maxwell III, giovane senatore.  
È una romantica storia d’amore piena di tensione, che rende la politica, oserei dire, sexy. 
Alla conferenza stampa sull’annuncio della candidatura del senatore alle primarie del North Carolina, Liz attira l’attenzione di Brady con una domanda scomoda. Questa segnerà l’ascesa di Liz nel giornalismo politico universitario, ma non solo. Brady rimane abbagliato dalla giovane ragazza, è il suo “aeroplano” e vuole rivederla. Dopo una notte infuocata tra le lenzuola, inizia così la loro storia clandestina. Liz è combattuta, vorrebbe vivere la loro storia alla luce del sole, senza sotterfugi, senza doversi sempre nascondersi, ma non riesce a resistere all’affascinante senatore. 
“Tu vuoi vedermi. Io voglio vedere te. Chiamami. Se non lo fai, te ne pentirai”
Brady è irraggiungibile, intoccabile, inavvicinabile, uno scapolo bello e di successo. È un uomo dal grande fascino, arrogante, borioso, la politica e la corsa alla camera sono al primo posto per lui, tutto il resto, compresa Liz, è sul gradino inferiore. 
«Sarò sincero. Potrà farti male, ma devi esserne a conoscenza. Scelgo la campagna elettorale. Scelgo il Congresso, perché è ciò che voglio e ciò in cui credo. Niente e nessuno si frapporrà tra me e la Camera dei Rappresentanti».“Quant’è romantico”, bofonchiò lei tra sé.«Non fingerò che sia il contrario. Ti sto dando ciò che posso e ti sto dicendo in anticipo che ne potresti soffrire, ma vale la pena di correre il rischio. Posso assicurarti che ne vale la pena».
Liz è una giovane studentessa di giornalismo al terzo anno di college. Rimane completamente ammaliata da Brady. La loro storia è inizialmente incentrata sul rapporto fisico e le cose si fanno subito intense. Più Brady e Liz continuano, più i loro sentimenti crescono. Ma nessuno dei due è pronto o è in grado di ammetterli.
La loro non è una storia solida, pagina dopo pagina si avverte tutta la precarietà che la loro relazione segreta emana. 
Brady è un uomo che sprigiona un magnetismo a cui Liz non sa resistere. Rimane affascinata dai suoi ideali e dalla sua determinazione nel raggiungere i propri scopi. Mentre Liz al cospetto di Brady perde completamente la sua risolutezza, si lascia assorbire così tanto da Maxwell che i suoi pensieri, le sue idee svaniscono, smette completamente di ragionare quando si tratta del suo bel senatore. 
“Brady aveva conquistato il suo mondo. Le aveva catturato i pensieri, aveva messo a nudo i desideri nascosti e la faceva sentire finalmente viva. In quel momento, non esisteva che lui.”
I due personaggi sono caratterizzati molto bene, purtroppo in questo primo libro, Liz, secondo me, è come una marionetta, che cede a tutte le moine di Brady. Tutta la sua sagace intelligenza e un’attività giornalistica invidiabile la rendono una promettente brillante futura giornalista. Ma tutto questo passa in secondo piano quando è insieme al senatore. Riesce a riacquistare la razionalità solo quando si trova lontana da lui. 
Non dirlo a nessuno” è stata una lettura tormentata, piena di ostacoli, in alcuni punti avrei voluto scrollare per le spalle i due protagonisti dalla frustrazione. 
Non sono i miei protagonisti cartacei preferiti per adesso, spero di cambiare opinione leggendo il seguito, che per fortuna uscirà a brevissimo. Sono curiosa di vedere in quale direzione l’autrice deciderà di procedere con il secondo libro. 

Quattro stelle

3 commenti:

  1. Ero indecisa se leggere o meno questo libro, diciamo che con la tua recensione mi hai fatta propendere verso il sì. Credo, però, che aspetterò l'uscita del volume successivo per prendere la decisione definitiva xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È davvero molto carino, ma penso che questo primo libro sia stato una specie di grande introduzione agli eventi che verranno poi nei seguiti. Alcune cose sicuramente spero che cambieranno o miglioreranno. Ma è comunque una lettura piacevole :)

      Elimina
  2. mi sa che aspetto anche il secondo poi decido, mi ispira ma qualcosa mi blocca

    RispondiElimina