venerdì 30 settembre 2016

Recensione Serie "Hush, Hush" di Becca Fitzpatrick
Il bacio dell’angelo caduto; Angeli nell’ombra;
Sulle ali di un angelo; L’ultimo angelo



Titolo: Il bacio dell’angelo caduto
Titolo originale: Hush Hush
Serie:  Hush, Hush #1
Autore: Becca Fitzpatrick
Editore: Piemme
Data uscita: 30 marzo 2010
Genere: paranormal romance, young adults
Ambientazione: Coldwater, Maine
Punto di vista: prima persona, pov protagonista femminile
Livello di sensualità: basso

Trama: Il bacio dell’angelo caduto : Anche se la sua migliore amica vuole trovarle un ragazzo a tutti i costi, Nora non ha mai messo l’amore in cima alle sue priorità. Almeno finché a scuola non arriva Patch. Sconcertante e misterioso, il suo nuovo compagno di classe ha un sorriso irresistibile e un inspiegabile talento per leggere ogni suo pensiero. Nora è spiazzata e intimorita, avverte in Patch qualcosa di sbagliato, ma sente che l’attrazione che prova per lui è suo malgrado destinata a crescere. Gli occhi freddi e al tempo stesso penetranti del ragazzo non le lasciano scelta: contro ogni spirito di conservazione, Nora si arrende al suo fascino, travolgente quanto pericoloso. Perché Patch è un angelo caduto e lei non avrebbe mai dovuto innamorarsi di lui. E ora che sa di trovarsi nel mezzo di un’antica battaglia tra Caduti e Immortali, deve scegliere da che parte stare. La verità è più inquietante di qualsiasi dubbio, e Nora non può sbagliare. Perché sbagliare può costarle la vita.

Recensione di Elisa:
Ciaoooo ragazze, sono tornata con una nuova recensione. Questa volta vi parlo della quadrilogia Hush di Becca Fitzpatrick, uscita qualche anno fa, ma che vale assolutamente la pena leggere. La saga è urban fantasy con venature gotiche, ruota intorno al conflitto sotterraneo tra Fallen angels e Nephilim, una razza di semi angeli di cui si parla nella Bibbia.


Il primo romanzo, Il bacio dell’angelo caduto, inizia in un normale giorno di scuola, quando Nora Grey è costretta a cambiare di posto nell'ora di biologia e si ritrova vicina ad uno dei ragazzi più strani e scansafatiche della classe: Patch Cipriano.

Nora è una liceale dedita allo studio, è una ragazza semplice, che non ama farsi notare, al contrario della sua migliore amica Vee Sky, che, invece, è molto estroversa e nella sua vita ha due sole regole: divertimento e ragazzi. Nora ha alle spalle la morte del padre, una madre che per mantenere l’abitazione in cui lei è cresciuta, è costretta a lavorare in una casa d’aste e viaggia molto, lasciando così Nora sola per gran parte del tempo.

Patch è tutto quel che Nora ha sempre odiato. È il classico bad boy. È irritante, sfacciato, incomprensibile, la sua arroganza lo designa ufficialmente come una delle persone più odiose che la nostra protagonista abbia mai conosciuto, nonostante la sua prestanza fisica potrebbe fargli ottenere molti punti davanti a qualsiasi altra ragazza.
Inoltre, dal giorno in cui Nora incontrerà Patch, il susseguirsi di strani avvenimenti e l'ingresso di nuove persone nella sua vita, la porterà a dubitare di qualsiasi cosa, compreso il suo nuovo compagno di banco e se stessa.

La storia si è rivelata essere complessa e intrigante, l'autrice è riuscita a definire molto bene i presupposti per questa serie, tanto da riuscire a tenere viva l'attenzione senza troppi punti morti.

Quel che ho apprezzato maggiormente sono stati i personaggi, la loro caratterizzazione e i dialoghi che spesso mi hanno fatto fare una sonora risata. La Fitzpatrick, grazie alla sua scrittura fluida e sarcastica, è riuscita subito a farmi adorare i personaggi di Nora, che mi ha conquistata con il suo comportamento nei confronti di Patch, e proprio di quest'ultimo, che si è rivelato un ottimo protagonista maschile grazie al suo immancabile sarcasmo, condito con la perfetta dose di fascino e oscurità.


Titolo: Angeli nell’ombra
Titolo originale: Crescendo
Serie:  Hush, Hush #2
Autore: Becca Fitzpatrick
Editore: Piemme
Data uscita: 19 ottobre 2010


Trama: Nora avrebbe dovuto sapere che la sua vita non sarebbe stata perfetta. Infatti, non basta una relazione con il proprio angelo custode (che è tutto tranne che angelico) ed essere sopravvissuta a un tentato omicidio per dirsi felice. Patch, infatti, sembra allontanarsi da lei per avvicinarsi pericolosamente alla sua peggior nemica, Marcie, e il ricordo del padre assassinato senza che venisse mai trovato un colpevole, fa scivolare Nora sempre più nel sospetto verso l'angelo immortale il cui passato è avvolto in un cupo e impenetrabile mistero. La ricerca della verità spinge Nora verso qualcosa che avrebbe preferito ignorare. Di colpo, tutte le sue certezze si dissolvono in un crescendo di tensione, paura, confusione e rabbia. E, a mano a mano che il dubbio si insinua nella sua mente, e il suo cuore si spacca per la gelosia, Nora sembra non riuscire a vedere che il pericolo è sempre in agguato...

Recensione:
Ho letto i libri di questa serie uno di fila all’altro, non sono riuscita a fermarmi. La storia di questo secondo romanzo Angeli nell’ombra riprende due mesi dopo la fine degli avvenimenti del primo capitolo della saga e, dopo un prologo antecedente la storia principale di circa 15 mesi, che narra la morte di Harrison Grey, il padre di Nora, ritroviamo i due protagonisti più innamorati che mai. 

Nora è felice con Patch, che è diventato il suo angelo custode. Però, come era ben deducibile, tanto più una storia d’amore va bene, tanto più saranno le complicazioni che interverranno. Infatti, una delle complicazioni è l’avvicinamento del nostro bad boy alla nemica numero uno di Nora, Macie Millar. Mentre nella vita di Nora compariranno nuovi personaggi e nuove minacce, che la porteranno a cadere in una spirale di paure e insicurezze che rischieranno di renderla un bersaglio facile per chiunque.

Becca Fitzpatrick in questo secondo capitolo è riuscita a migliore ulteriormente la sua storia, arricchendola di colpi di scena, creando intrighi e misteri e un susseguirsi di rivelazioni che sono riusciti a tenermi col fiato sospeso per tutta la lettura. I personaggi che già conoscevamo vengono ulteriormente approfonditi e vengono inseriti una schiera di nuovi amici/nemici davvero fantastici. Tra i quali c’è Scott, una vecchia conoscenza della protagonista, che Vee, migliore amica di Nora, soprannomina “Scotty bel faccino”.

È davvero un libro meraviglioso, un continuo elettrizzante e mozzafiato, che mi ha lasciato a bocca aperta. Continuate e a leggere e scoprirete cosa succederà nel terzo capitolo della saga.

Titolo: Sulle ali di un angelo
Titolo originale: Silence
Serie:  Hush, Hush #3
Autore: Becca Fitzpatrick
Editore: Piemme
Data uscita: 15 novembre 2011

Trama: La guerra fra Nephilim e angeli caduti, nutrita dall’odio e dal disprezzo, rischia di uscire dai confini entro cui era stata confinata per travolgere gli esseri umani. Le incomprensioni fra Nora e Patch sono finite, anche se per i due giovani amanti le prove si fanno sempre più difficili. E’ arrivato il momento che a lungo hanno cercato di rimandare, quello in cui è necessario affrontare i segreti nascosti nell’oscuro passato di Patch, ricongiungere due mondi inconciliabili, decidere se cedere al tradimento oppure alla fiducia.
E il tutto in nome di un amore che trascende i confini fra cielo e terra.
Armati solo della proprio fede l’uno nell’altra, la ragazza e il suo angelo custode sono chiamati a una sfida disperata: la battaglia contro ciò che ha il potere di distruggere tutto ciò per cui hanno lottato.

Recensione: 
La storia di Sulle ali di un angelo riprende tre mesi dopo la conclusione del secondo capitolo della serie, con il rilascio di Nora dopo il sequestro. 
La nostra forte protagonista è una ragazza smarrita, non ricorda nulla dei tre mesi precedenti, non ricorda di essere stata sequestrata, né da chi, ma soprattutto non ricorda nulla del sovrannaturale che le ha cambiato la vita. Quindi, non rammenta nemmeno Patch, l’amore della sua vita, che ha scelto di starle lontano per la sua incolumità.

In questo capitolo si entrerà nel vivo della saga, addentrandosi nella guerra tra Nephilim e angeli caduti che sta per giungere alla fine.
Sulle ali di un angelo è stata una continua sorpresa e un’ottima lettura.

Ho vissuto insieme a Nora l’angoscia della consapevolezza di non ricordare, il sentirsi vulnerabile, soli, spauriti, il dover rincominciare da zero e non potremmo fare a meno di impazzire quando si presenterà l’occasione di approfondire l’amicizia con quel ragazzo dagli occhi neri che la confonde così tanto.

È stata una lettura entusiasmante, che fin dal prologo mi ha tenuta con il fiato in sospeso e desiderosa di sapere cosa sarebbe successo, tanto che non sono riuscita a staccarmi dal mio kindle fino alla fine del libro. La Fitzpatrick ha lasciato un alone di mistero e di tensione sulla possibile risoluzione finale. Ora venite a scoprire con me l’ultimo libro della saga Hush, Hush.


Titolo: L’ultimo angelo
Titolo originale: Finale
Serie:  Hush, Hush #4
Autore: Becca Fitzpatrick
Editore: Piemme
Data uscita: 2 gennaio 2013

Trama: Nora è assolutamente sicura che Patch sia il suo unico, vero, grande amore. Che sia un angelo caduto non importa, lui è tutto quello che lei vuole. Purtroppo, però, il loro destino sembra quello di essere nemici mortali. Angeli caduti e Nephilim, infatti, sono padroni e vassalli, da secoli in lotta fra loro. Come se questa sanguinosa e dolorosa rivalità non bastasse, Nora è stata costretta a giurare di condurre i Nephilim in guerra contro il loro eterno nemico, e se dovesse mancare alla parola data condannerebbe a morte lei e sua madre. Eppure, Nora e Patch affronteranno fianco a fianco anche quest'ultima battaglia, convinti che ciò che li lega non può essere sciolto. Vecchi avversari ritorneranno, nuovi nemici si riveleranno e antiche amicizie tradiranno, minacciando la pace che i due innamorati cercano disperatamente. Il campo di battaglia si delinea, e indietro non si può tornare... Esistono ostacoli che nemmeno l'amore può vincere?

Recensione: 
È giunta l’inevitabile resa dei conti. Siamo arrivati alla fine della saga, alla resa dei conti tra Nephilim e angeli caduti. Nora non sembra essere in grado di guidare la razza Nephilim alla supremazia sugli angeli caduti, come le era stato imposto dal padre biologico, il perfido capo dei Nephilim, Hank Millar, prima di morire. 
Vorrebbe dividersi tra l’amore che nutre per Patch e i diritti che sente di dover preservare in quanto Nephilim. Tutto per sfuggire agli angeli caduti che pretendono di stipulare il giuramento di fedeltà con i Nephilim, che costringerebbe quelli della sua razza a cedere il proprio corpo per due settimane nel mese di Cheshvan. Deve scegliere: la sua razza o Patch.

Patch è meraviglioso, la sostiene, rimanendo coerente con sé stesso e con i suoi principi; è un’abile stratega che sa sempre cosa fare. E rimane, inoltre, imparziale: sa che la sua ragazza si trova in una posizione davvero molto pericolosa, ma, dimostrandosi davvero l’uomo che è in realtà, fa di tutto per salvare la vita di Nora.

Patch e Nora sono nemici mortali, eppure sono attraversati da sentimenti forti e profondi. Sono un’accoppiata meravigliosa.

La Fitzpatrick ha seminato all’interno del libro piccoli indizi, piccolissimi davvero, che ha poi riunito verso le ultime pagine di questo quarto capitolo della serie, formando una trama in primo luogo credibile, ma che lascerà il lettore sempre con il fiato sospeso e non cadrà mai in momenti morti. 
La cura dei personaggi rimane sempre un suo punto forte. Abbiamo Vee, così diversa da Nora, ma sempre pronta a sostenerla, che sorprenderà tutti con una rivelazione inimmaginabile. E poi c’è Scott, che ho profondamente adorato. Considera Nora una sorella e fa di tutto per proteggerla e amarla, a qualunque costo.
Becca Fitzpatrick non poteva chiudere la sua saga in modo migliore. Girando pagina, scorrendo fra le emozioni, scavando nelle avventure dei due protagonisti, nei personaggi secondari, chiunque si ritroverà a percepire il cuore stringersi, a sentire gli occhi che pungono, a sorridere, ad essere felice di come si è conclusa la serie, ma anche malinconici per non avere più la possibilità di leggere le avventure di Nora e Patch. 
Durante la lettura di questa saga ci siamo emozionati, abbiamo palpitato per la storia d’amore tra i due protagonisti, abbiamo combattuto insieme a loro contro i nemici, abbiamo pianto per le perdite subite. È difficile chiudere una saga che ha arricchito molto la mia “vita da lettrice”.
Sono e sarò sempre innamorata di Patch e Nora.

Quattro stelle e mezza

2 commenti:

  1. Ciao! <3
    Io ho letto questa tetralogia quest'estate, in sole due settimane.
    L'HO AMATA IMMENSAMENTE!!!! *^* Giuro, non riuscivo a staccarmi dalle pagine di questa bellissima storia! *^*
    Solo un piccolo consiglio: fossi stata in te, cara Elisa, avrei evitato di scrivere la trama di TUTTI i libri perché, in un modo o nell'altro, così facendo dai spoiler anche a chi non li vorrebbe. A me non hanno dato fastidio perché già conoscevo la storia, però magari altre persone la vedono diversamente.
    Ti prego, non prendere questa cosa che ho detto come critica, non mi permetterei mai! E' solo un piccolo consiglio, niente di più!
    Grazie per avermi fatto ritrovare questa storia (CHE AMO E LO DIRO' FINCHE' CAMPO!!!!).
    A presto! <3

    RispondiElimina
  2. Ciao Letizia! Grazie del tuo commento! ^__^
    Mi assumo la responsabilità della scelta di mettere le trame di tutti i libri! Diciamo che ho confidato nell'intelligenza del lettore. Hehehehe...
    Essendo la recensione di tutta la serie, mi sembra ovvio che se non la si è letta, bisogna fermarsi alla recensione del primo libro, o che se si è letto il primo, bisogna fermarsi alla seconda e così via.
    Anche perché le recensioni sono separate da un separatore grafico, quindi è impossibile non notare quando si passa da un libro all'altro.
    Ti ringrazio comunque del tuo suggerimento. Ci penserò per la prossima volta! :D
    A presto! :)

    RispondiElimina