martedì 24 febbraio 2015

Il mondo di cenere di Jeaniene Frost


 
Titolo: Il mondo di cenere
Titolo Originale: The Beautiful Ashes
Autrice: Jeaniene Frost
Serie: Broken Destiny #1
Protagonisti: Ivy, Adrian
Editore: Harlequin Mondadori
Data di uscita: 24 febbraio 2015





TRAMA: In un mondo di ombre, tutto è possibile, tranne sfuggire al proprio destino. Fin da quando era bambina, Ivy è stata preda di visioni di strani mondi. Quando, però, sua sorella Jasmine scompare, Ivy scopre che la verità è ancora più terribile: le sue allucinazioni sono reali e sua sorella è intrappolata in un reame parallelo. L'unica persona che è disposta a crederle è un ragazzo pericolosamente attraente, che per un antico retaggio sarà obbligato a tradirla.

Anche se Adrian ha voltato le spalle a chi lo ha cresciuto, non significa che possa cambiare il proprio destino, indipendentemente da quanto si senta spinto verso Ivy. Insieme cercano l'antica reliquia che può salvare Jasmine, ma lui sa qualcosa che lei ignora: ogni passo porta Ivy più vicina alla verità che la riguarda, e a una guerra che può distruggere il mondo.

Prima o poi Ivy e Adrian si troveranno su versanti opposti. E in mezzo sarà rimasta solo cenere.


Ragazze, l'attesa è finita e se proprio non sapete resistere......potrete leggere gratuitamente il primo capitolo qui.

Dopo aver letto e amato la serie Night Huntress, la magica penna di Jeaniene Frost ci regala un'altra serie che sicuramente ci coinvolgerà e incollerà alle pagine, la Broken Destiny Series.

Questa volta sarà la Harlequin Mondadori a pubblicarla, la stessa Casa Editrice che ha pubblicato la splendida serie di Jennifer L. Armentrout, The Dark Elements!

Che dire! Io ne sono entusiasta! Dal mio punto di vista HM ha fatto il “colpaccio” con queste due amatissime autrici!

Curiosità......cosa si nasconde dietro i nostri romanzi preferiti? Come nascono questi incredibili personaggi e, in particolare, le storie narrate da Jeniene Frost? Ecco cinque cose da sapere sull’autrice:

1- Trascorro un sacco di tempo con persone che non esistono! Scherzi a parte, però, ho sempre pensato che la differenza tra un autore e schizofrenico sia solo lo stipendio. Quando ti guadagni da vivere con elaborate storie di persone che esistono solo nella tua immaginazione, è normale essere considerati un po’ strani. Voglio dire, nessuno vuole fare conversazione con una che – nel bel mezzo di un dialogo – tira fuori il block notes per prendere appunti, colpita dall’ispirazione!

2. Quando sono immersa nella scrittura, di solito mi faccio delle domande – e mi rispondo anche – ad alta voce. Mio marito ormai ha imparato ad ignorarmi, ma soprattutto ho scoperto che avere degli animali in casa aiuta ad evitare gli sguardi imbarazzati dei vicini… almeno sono convinti che stia parlando con loro. Quando scrivo, perdo cognizione di quello che succede intorno a me. Mi spiego: diversi anni fa, quando lavoravo a tempo pieno per la pubblicazione di due libri all'anno, mi alzavo sempre molto presto per scrivere. Premessa: io non sono molto mattiniera. Un giorno, quando mi sono resa conto di avere solo 20 minuti per arrivare al lavoro, ancora concentrata su quello che stavo scrivendo, mi sono messa i primi vestiti che ho trovato, sono corsa fuori e poi… ho guardato giù. Avevo dimenticato di mettere i pantaloni, quindi ero lì, in strada, solo in camicia, mutande e tacchi. Grazie al cielo, nessuno dei miei vicini erano fuori in quel momento.

3. L’ispirazione per scrivere Il mondo di cenere è arrivata grazie ad un sogno, così come per la serie Night Huntress. Da sempre faccio sogni molto vividi, fin da adolescente… Per la serie Broken Destiny ho sognato una ragazza che per tutta la vita aveva vissuto esperienze inspiegabili, fino a rendersi conto che le sue non erano allucinazioni, ma la realtà. Non ho potuto dedicarmi subito alla stesura di questa storia, ma anziché dimenticarmi di lei, i personaggi e il mondo nato intorno ad essi è cresciuto, fino a quando il romanzo è nato quasi spontaneamente, diventando Il mondo di cenere.

4. I sogni hanno ispirato almeno due serie… ma questo non vuol dire che scrivo tutto quello che sogno, anzi… Un esempio? Anni fa, quando stavo revisionando la fine del secondo romanzo della Night Huntress Series, ho fatto un sogno in cui ero la protagonista ( un fatto molto insolito!): ho sognato Jeaniene e improvvisamente ho realizzato il modo perfetto per rendere ancora più eccitante la fine del libro: draghi! Ma se avete letto il romanzo sapete benissimo che non compaiono creature di questo genere. Insomma, questo per dirvi che talvolta è meglio che i sogni restino tali.

5. Amo a tormentare i miei personaggi. Questo probabilmente mi rende una persona cattiva, ma lo trovo così divertente… Se posso trovare il modo di metterli in situazioni imbarazzanti e/o improbabili, lo faccio. Prendete Il mondo di cenere: a parte le classiche situazioni di pericolo, ad un certo punto, Ivy è costretta ad indossare una sorta di bikini in pelle, mentre nel travestimento soprannaturale ha un costume da lucertola. Sì, potrebbe essere definita una punizione crudele, ma non sono riuscita a farne a meno! Quanto ad Adrian… l’ho portato ad innamorarsi di Ivy, non basta?

Cosa dicono de Il mondo in cenere, due autrici da noi amatissime:

Jennifer L. Armentrout: "Brillante, straordinaria, Jeaniene Frost firma una serie davvero unica. Mi ha catturata fin dalla prima pagina."

Sherrilyn Kenyon: "Jeaniene Frost è pura ispirazione"

....e l'autorevole Publishers Weekely: " Un thriller romantico e paranormal,Jeaniene Frost si muove in equilibrio perfetto tra emozioni fortemente contrastanti. I lettori non possono far altro che aspettare con trepidazione il prossimo capitolo"  
 
Insomma ragazze, non vedo l'ora di leggerlo e che arrivi prima possibile il 24 febbraio!

Nel frattempo godiamoci il book trailer!




4 commenti:

  1. Sono d'accordissimo sul colpaccio! Armentrout e Frost sono due ottime autrici. E poi il book trailer è bellissimo. Lui è da sbavo! *_*

    RispondiElimina
  2. Hai visto???? Veramente.....! Altra cotta letteraria in arrivo mi sà.....! :-)

    RispondiElimina
  3. Hahaha!!! Immaginare un'autrice affermata che se ne esce di casa in mutande e tacchi mi fa morire dal ridere! Ma soprattutto il fatto che lo racconta dice molto di lei come persona. Adoro quando hanno il senso dell'ironia, lo trasmettono nei loro romanzi! :)

    RispondiElimina
  4. adoro questa autrice

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...