venerdì 1 settembre 2017

Cinema e TV: Fallen



Ok, allora, parliamone.

Tanto per cominciare ieri sera non avrei dovuto guardare questo film ma il finale di Game of Thrones che, per un complotto internazionale, non voleva saperne di partire. Cioè, ero lì da sola in casa sul divano con un bel gelatino e il venticello che entrava dalla finestra, pronta per il finalone e invece NO. GOMBLOTTO. Ci ho provato per dieci minuti, poi alla fine ho ceduto perché ormai l'acido muriatico mi stava consumando persino le ossa.
Così ho attinto dal reparto proibito (hint hint cit. libera da Harry Potter) e ho tirato fuori QUESTO.

Con la visione di questo film ho raggiunto nuove vette di autolesionismo. Sentivo il drip drip del mio cervello liquefatto che colava dal naso. Ho visto dietro le palle degli occhi i neuroni esplodere in tanti POP fino a non lasciare nemmeno la particella di Sodio.
I livelli di resistenza e di attenzione oscillavano così tanto che ho fatto una serie di pause per:
- mangiare il gelato
- buttare la carta del gelato
- usare la macchinetta del Dottor Scholl per i talloni
- fare pipì
- lavarmi i denti
- mettere la crema
- ridere

Perchè sì, è scontato e ovvio che questo film non mi è piaciuto. Ma proprio per niente, ma proprio che in confronto Twilight e le Cinquanta Sfumature sono dei capolavori.
Alla fatidica domanda hai letto il libro? la mia risposta è un sì sospirato e stanco, perché l'ho letto convinta di avere tra le mani una nuova serie da spolpare e, invece, mi sono annoiata da morire e ho deciso di abbandonare ogni speranza. QUI potete trovare la recensione, non ci sono spoiler.

Veniamo al film.
Lucinda “Luce” Price è una 17enne che vive una vita apparentemente normale fino a quando non viene accusata di un crimine che non ha commesso. Il suo amico Trevor perde la vita a causa di un incendio di cui lei viene incolpata. Viene quindi rinchiusa a Sword & Cross, un misterioso riformatorio dove incontrerà Daniel e Cam, due ragazzi perfetti opposti dei quali si sentirà stranamente attratta. Daniel, ragazzo enigmatico di una “bellezza sconvolgente”, inizialmente sembrerà scostante, anche un po' antipatico, nei suoi confronti, fino a quando non le rivelerà la verità. Il ragazzo è in realtà un angelo caduto, condannato a innamorarsi di lei ogni 17 anni, solo per vederla morire ogni volta dopo averla baciata...
Iniziamo con il suo amico Trevor. Veramente con Trevor ci stava facendo cose sconce sul divano, altro che amico. Poi, due ragazzi perfetti. Perfetti? Ma li hanno visti? Dai, sono passabili non perfetti! Daniel, bellezza sconvolgente. Ora, l'attore è sicuramente un bel ragazzo, ma la quantità di espressioni da stitico che fa durante il film gli tolgono qualsiasi alone di bellezza mozzafiato.

E adesso vi lascio al trailer. Godetevelo che poi parto con l'accetta.

Se devo essere onesta ho evitato di pensare male e ho guardato i primi minuti sinceramente interessata. Insomma, le inquadrature erano belle, i colori pure, e l'aria gotica della scuola era quasi riuscita a farmi piacere la faccia spigolosa dell'attrice.
Poi arriviamo ad una scena che avrebbe potuto essere una bomba, una di quelle che risvegliano la teenager che è in te, invece è capitato questo.
E io, capitemi, sono scoppiata a ridere.

Se questo è il bellissimo e perfetto Cam allora io sono Gigi Hadid in versione Puffetta. Perché deve succhiare il lecca lecca? Perché deve aver quel ciuffo rigido che neanche nell'Europa dell'Est negli anni '90? Ma soprattutto perché Luce ansima e quasi sviene? Un livello tale di trash estetico io non lo vedevo dai tempi in cui andavo a Milano alla Fiera di Senigallia il sabato pomeriggio e mi immergevo nella fauna locale. Cioè, dai, vi prego. Mi sanguinavano gli occhi.
L'inizio, quindi, è stato tra il comico e il catastrofico e ammetto di aver perso fiducia nel film proprio con quella sleccazzata.
Man mano che il film procede ho capito che il concetto, il contenuto, il senso di base del romanzo è stato preso pari pari, fedele fino alla morte. Se non si capiva un tubo nel libro, nel film è la stessa identica cosa: gli attori dicono cose, a volte hanno senso, altre creano un boh mentale che non svanisce e, in generale, ci sono pezzi che avrebbero potuto tagliare e nessuno se ne sarebbe nemmeno accorto. Anzi, magari la confusione si sarebbe ridimensionata.

Per esempio il gruppetto di ragazzi amici di Daniel (io dal libro non me li ricordo affatto) sono dei riempitivi inutili, persino la psicopatica Molly potrebbe sparire. Sacrificata fino al ridicolo è la figura della professoressa/angelo pazzo che nel film ha delle scene lunghe in cui spara spiegoni sugli angeli, mentre quella decisiva del finale dura tre secondi ed è un bordello tremendo. Cioè, da irreprensibile Rottermeier a psyco che uccide a caso e poi PUF basta non serve ad altro.
La questione della reincarnazione viene martellata fino allo sfinimento, Luce ha delle visioni ed è chiaro cosa vogliono intendere così il tira e molla tra i due è l'unica parte chiara e coerente della pellicola. Però, anche qui, non bastava far intendere che lei si reincarna e si innamorano ogni volta, ci hanno dovuto propinare una versione impacciata di love story con i due attori che si fissano negli occhi e sospirano. Tipo lui che le dice ti amo quando lei è mezza in coma. Cioè, dai. Vomito.
Confuso e assolutamente campato per aria è il tema degli angeli. Dal nulla si passa dall'ossessione sulla reincarnazione a questi due che all'improvviso si sviluppano e hanno ali. Non c'è una logica, sembra una cosa buttata a caso, non riesce a collegarsi con il resto del film e, purtroppo, la scena di combattimento tra Daniel e Cam è di un patetico assoluto.
Mi ha ricordato quando da piccola lanciavo la Barbie Fiori di Pesco dal muretto per farla suicidare, con le braccine e le gambine che finivano ovunque. Stessa cosa loro, sembrano due pupazzi lanciati per aria che rimbalzano sui mobili e finiscono a terra con uno splat.
Le ali sono carine, però, ho apprezzato che non fossero le solite piumate ma una versione psichedelica neon tipo tubi LED natalizi.
E ora il giudizio sugli attori. Li salvo?
Luce non mi è piaciuta. Cioè, mi è piaciuto che fosse normale, non particolarmente bella, ma di viso l'ho trovata spigolosa, e poi sembrava vecchia.
Cam, ne ho già parlato, sembra il cugino trash di periferia. I capelli lunghi gli stavano malissimo, lo sguardo sexy da duro faceva ridere.
Daniel, belloccio quanto volete, ma se metà delle volte sembra che stai trattenendo una mega puzzetta il tuo viso trasmette disagio.
Giudizio finale.

NO!

La fotografia è promossa. La colonna sonora non mi ha convinta, a volte era carina altre era pessima. L'interpretazione degli attori è nella media, del resto il materiale su cui lavorare non era niente di ché, poverini. La storia è piatta e sconclusionata esattamente come nel libro, ma almeno il film dura di meno. Gli effetti speciali non fanno schifo, ma in alcuni punti sono imbarazzanti, come le scene in cui Daniel vola e si sente il coro angelico in sottofondo.
E comunque lui qui sta volando.
Poi, per carità, se volete spegnere il cervello o se siete appassionati di questo genere allora Fallen si lascia vedere. Se invece siete come me, schizzinosi e schifiltosi, allora forse è meglio evitare e piuttosto andare a dormire.
Vi saluto.

3 commenti:

  1. Ho letto il libro e mi sono rifiutata di vedere il film. Uno dei titoli con cui ho fatto più fatica in assoluto. Ma hey, la tua recensione è fantastica!

    RispondiElimina
  2. Recensione fantastica, sbellicata dalle risate XD Assolutamente d'accordo con te, già il libro non mi era piaciuto, il film ancora meno. Ma come hai giustamente detto te, partivano da una trama bruttina, per cui non poteva uscire un capolavoro.

    RispondiElimina
  3. Io ricordo che il primo libro della serie fu una tortura. Quando riuscii ad arrivare alla fine (ero ancora giovane e innocente, non come oggi, che se non mi prende lo mollo senza rimpianti) stappai una bottiglia di prosecco e col cavolo che comprai il secondo. Penso che per vedere il film dovrebbero minacciarmi di morte. X°°°D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...