mercoledì 24 maggio 2017

Recensione Tutte le stelle del cielo di Angela Contini


Titolo: Tutte le stelle del cielo
Autrice: Angela Contini
Data uscita: 04 maggio 2017
Editore: Newton Compton
Genere: contemporary romance
Narrazione: prima e terza persona, pov alternati
Livello di sensualità: basso

Trama: La vita di Kyle Hawkins è alla deriva. Quando viene arrestato per guida in stato d’ebbrezza, possesso di stupefacenti e molestie, il padre lo spedisce a Pretty Creek, nel Vermont, ad aiutare il nonno che ha un negozio di fiori. La provincia è l’inferno per Kyle che, senza amici, va nell’unico pub della cittadina a ubriacarsi; proprio lì lavora Katherine Hutchinson, la vicina di casa del nonno con mille problemi, innamorata di Kyle da sempre. Sarebbe meglio per entrambi stare lontani, ma Kathy è ancora attratta dal ragazzino di quattordici anni a cui ha dato il primo bacio, mentre l’attaccamento di Kyle alla ragazza diventa un modo per scacciare i suoi demoni...


Recensione di Alice:
Non so se capita anche a voi, ma periodicamente mi assale il "blocco del lettore", mi passa totalmente la voglia di leggere, non mi ispira nulla e invece di sfogliare un libro mi ritrovo a sfogliare serie tv su Netflix, spiaggiata sul divano. Ecco, questo libro ha avuto la sfiga di capitarmi tra le mani nel momento peggiore possibile. L'ho iniziato appena uscito, ma niente. Sfogliavo qualche pagina e poi dovevo posarlo, perché non mi prendeva. Quanto era dovuto dal libro e quanto dal mio stato d'animo poco predisposto, non sono in grado di dirvelo. Perdonatemi. Sono un essere umano e questa, come tutte le altre, è una recensione del tutto personale. Non sono una critica letteraria, non ne ho le competenze e nemmeno la presunzione. Esattamente come qualsiasi altra lettrice al mondo, il mio giudizio su un libro viene inevitabilmente condizionato dal momento in cui lo leggo. Il motivo di questa premessa ve lo spiegherò alla fine.

Partiamo dalla trama. Angela Contini ci porta nuovamente in Vermont, nella piccola cittadina di Pretty Creek, che io immagino come la Stars Hollow della serie tv Una mamma per amica, solo con un po' più di neve. Un'ambientazione intima e tranquilla, ben lontana dalla caotica e affollata capitale dello Stato. Kyle vi passava le vacanze quando era un ragazzino, ma da adulto ci gira ben lontano. Ama le feste e i divertimenti, così quando il padre lo spedisce dal nonno in quel paesino sperduto nel nulla, non si può certo dire che sprizzi di felicità, anzi, è determinato ad andarsene il prima possibile. Fino a che non incontra nuovamente, dopo tanti anni, Katherine. La ragazzina pelleossa che aveva una cotta per lui si è trasformata in una bella donna. 

Kathy era una ragazzina sveglia a quattordici anni e ora è una donna intelligente, determinata, con i piedi per terra e un sacco di responsabilità. Non potrebbe essere più diversa da quello scapestrato che è ora Kyle, che alla veneranda età di ventotto anni si comporta ancora come un ragazzino ribelle. Eppure c'è qualcosa dietro il suo comportamento autodistruttivo. Non è uno stupido, eppure si comporta come tale. Perché? Oh, ha i suoi motivi, e sono belli tosti, ma non sarò io a dirvelo, visto che nella sinossi non viene anticipato. 

Kathy riesce a vedere in Kyle qualcosa del ragazzino di cui si era perdutamente innamorata, qualcosa di puro e buono, qualcosa che gli altri hanno rinunciato a vedere. Kyle invece vede in lei una seconda possibilità e allo stesso tempo la sua dannazione. Perché non c'è niente di peggio di provare la felicità quando senti di non averne il diritto.

Sarò sincera, la prima parte del romanzo mi ha un po' annoiata, ed ecco spiegata la premessa. Forse perché mi aspettavo la verve ironica e pungente tipica di questa autrice, mi aspettavo un romance romantico e divertente, leggero e intelligente. Invece mi sono trovata tra le mani un romance completamente diverso: cupo, drammatico, con due protagonisti che portano sulle spalle dei pesi che potrebbero schiantare un essere umano. Per Kyle è quasi così, mentre Khaterine non si lascia sopraffare, si rimbocca le maniche e va avanti per la sua strada. È un bellissimo personaggio, positivo in ogni modo, ha grinta, intelligenza, sensibilità, buon cuore, ma è anche dotata di spirito di autoconservazione ed di un sano orgoglio. Finalmente una protagonista con del carattere! Che non si distende a terra stile zerbino appena un bell'uomo le fa gli occhi dolci. Anche Kyle è un personaggio che ti entra nel cuore, pur con tutte le sue debolezze, o forse proprio per quelle.

Ci ho messo un po' a carburare, con questa storia così inaspettata e uno stile così diverso da quello che immaginavo, ma la seconda metà mi ha conquistata. Anche se alcuni dettagli si sono risolti un po' troppo semplicemente (ad esempio il rapporto tra Kyle e il padre), ho apprezzato che alcune tematiche siano state affrontate con la giusta serietà, senza indorare la pillola. Mi è anche piaciuto come l'autrice sia riuscita a rendere sensuali un paio di scene senza entrare nei dettagli. La dimostrazione che non servono scene acrobatiche tra le lenzuola per trasmettere l'attrazione fisica tra i protagonisti. Ho trovato anche molto interessante il fatto che la narrazione sia in terza persona e al passato per i flash back mentre è in prima persona e al presente per (appunto) il presente. Molto carino.

Per concludere, consiglio la lettura di Tutte le stelle del cielo a chi è in cerca di un romanzo che racconta una storia che potrebbe essere vera, che come la vita fa soffrire e disperare, ma fa anche sognare e sperare. Una storia che, perché no, insegna anche qualcosa, come non arrendersi, come perdonarsi, come lottare per quello che si ama, con piccole cose o a volte anche con cose grandiose. 

6 commenti:

  1. Ciao Alice,
    io ho adorato tantissimo il primo libro di quest'autrice e ho aspettative molto alte su questo. Spero di non restarne delusa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy,
      il primo libro l'ho trovato molto carino, anche a quello mi pare di aver dato 4 stelle. Secondo me non ti deluderà nemmeno questo. :)

      Elimina
  2. Ti ringrazio di cuore per la bellissima recensione, cara Alice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace solo sia capitato in un momentaccio, che sicuramente non me lo ha fatto apprezzare quanto avrebbe potuto. ^_^

      Elimina
  3. Cupo? Drammatico? Ma allora lo inizio subito!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cupo e drammatico per i miei standard e rispetto alle storie a cui ci ha abituate Angela. Per te è una passeggiata al parco. XD

      Elimina