martedì 3 ottobre 2017

Review party: Lady O di Charlotte Lays


Titolo: Lady O
Autrice: Charlotte Lays
Data uscita: 28 settembre (edicola) 20 ottobre 2017 (store online)
Editore: Harper Collins
Genere: erotic romance

Trama: Lady O, dove O sta per Orgasm, firma sul NY Times una rubrica ironica e assolutamente pungente su sesso e problemi sentimentali. Olyvia Cardoso, la scrittrice che si nasconde dietro lo pseudonimo, è invece una giovane donna fragile e con un difficile passato, fatto di vessazioni in collegio, di disturbi alimentari e di una madre crudele. Per fortuna al suo fianco ha le sue sei migliori amiche, che rappresentano per lei la famiglia, visto che su quella vera non ha mai potuto contare.
Un giorno, una serie di sfortunati eventi, la portano a incappare in Gerard Gordon, un luminare di neurochirurgia ma anche una delle cause della sua sofferenza negli anni dell'adolescenza. L'affascinante medico sembra pentito, ma ciò che Liv ha vissuto è troppo per poterlo dimenticare. Tuttavia, gli incontri con Gerard si fanno più frequenti, e in lei qualcosa cambia. A partire dal nuovo taglio di capelli.
L'attrazione verso Gerard la fa sentire estremamente vulnerabile, ma allo stesso tempo la catapulta dentro emozioni che credeva esistessero solo tra le pagine dei libri.
Il passato, però, si frappone di nuovo tra loro e l'emergere di nuovi segreti sembra voler minare ancora una volta la loro relazione, finché un colpo di scena darà un tale scossone alle vite di entrambi che ogni cosa troverà all'improvviso il proprio posto. A cominciare dalla passione e dall'amore.

Recensione di Estelle:

Di Charlotte Lays ho sempre apprezzato lo stile pulito, diretto, graffiante ma mai sopra le righe, sensuale ma attento a restare un passo indietro rispetto alla volgarità e ad evitare scene di sesso gratuito.
In questo nuovo lavoro, l’autrice tocca temi importanti, drammatici e lo fa con delicatezza,  senza abusare  del dolore e dell’angoscia.

Ma veniamo alla storia. New York, dinamica, modaiola, frizzante. Sei amiche spigliate, moderne e irriverenti nel trattare il sesso e l’altra metà del cielo. Atmosfera da Upper East Side, drink, uomini ricchi e affascinanti. Tuttavia, non tutto è oro quello che luccica.

Olyvia firma con lo pseudonimo Lady O (dove O sta per orgasmo) una rubrica che tratta amore e sesso senza usare filtri, con irriverenza e disincantato realismo. Non solo, scrive romance erotici ormai talmente famosi che una casa di produzione cinematografica sta per acquistarne i diritti. Olyvia, però, non è stata sempre bella e di successo. Nel suo passato si nascondono sofferenza, soprusi e cicatrici talmente profonde che solo le amiche più sincere e l’amore del padre sono in grado di vedere.
Ho fatto del lavoro la mia cura psicologica, perchè non riesco a vivere la mia vita. Mi va stretta, mi fa troppo male, e mi sento troppo sola. Per questo leggo e scrivo di amori senza tempo.
Olyvia un tempo è stata un’adolescente timida e sovrappeso. Vittima di bullismo, di scherzi crudeli, presa di mira per le sue debolezze. A peggiorare il quadro tutt’altro che entusiasmante, la presenza di una madre e di una sorella bellissime e, nella miglior tradizione fiabesca, crudeli.

La vicissitudini drammatiche culminano in una notte dove l’umiliazione trova il suo massimo, ma che diventerà anche il punto di svolta per Olyvia, che inizia un percorso di crescita e rinascita. Sebbene ora sia una ragazza attraente, magra e professionalmente appagata, nel profondo resta una ragazzina insicura. Poi nella sua vita irrompe Gerard e il passato ritorna sotto forma di quest’uomo sexy, dal piglio deciso e accattivante, che le ricorda fin troppo dolorosamente ciò che è accaduto quella notte di tanti anni prima, e che incolpa, in un certo senso, per le azioni di tutti gli altri.
Gerard Gordon è forse il meno peggio della combriccola di bulli che mi ha tenuta sotto torchio quando ero in collegio, e indubbiamente il più bello.
Sarà con estrema pazienza, amore, una buona dose di fantasia e le indimenticabili citazioni de Il cavaliere d’inverno, se Gerard riuscirà a lenire quelle ferite profonde e mai rimarginate, a farle credere in se stessa, questa volta per davvero.  La verità riemersa dal passato, un amore mai dimenticato, i pezzi di un puzzle che trovano un ordine salvifico.
Due corpi, una sola anima. Due anime, un solo cuore. Due cuori, un solo palpito. Non ho mai abbandonato il suo sguardo. Lui, invece, ha lasciato vagare i suoi zaffiri su di me, con quel modo penetrante e unico di farmi sentire nuda e al tempo stesso preziosa quanto un uomo Fabergé.
Una storia d’amore, d’amicizia, di rapporti familiari e di perdono, sullo sfondo di una Grande Mela che non perde mai il suo fascino.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...