mercoledì 27 gennaio 2016

Cinema e Musica: Shadowhunters 1x02 The Descent Into Hell Isn't Easy

Cinque minuti di silenzio, please.


Per scrivere questo post ho dovuto guardare la puntata per ben due volte. Due.
Perché la prima volta sono rimasta talmente provata che, se mi fossi basata su quelle impressioni, sarebbe uscito qualcosa che avrebbe suonato più o meno così.
COS'ERA QUESTA ROBAH?!
Cosa? COSA? Dio come soffro, mi sanguinano gli occhi, le orecchie, il cervello. Mi stanno sanguinando pure le dita per quanto mi sono morsicata le pellicine. Sanguino ovunque e soffro. Soffro tantissimo.

Così ho deciso di rivederla per capire se le prime impressioni si sarebbero riproposte anche se, nel mio piccolo, ho sperato che il trauma si potesse ridimensionare.

E, in un certo senso, così è stato.
La prima visione è stata un'esperienza traumatica, la seconda invece semplicemente assurda.

Se avete letto la mia recensione alla prima puntata (dove ho dato anche 7 come voto) non aspettatevi la stessa cosa. Qui si sta parlando di una catastrofe di proporzioni cosmiche, un cataclisma telefilmico dal quale non so se mai mi riprenderò, una tortura, un qualcosa che mi ha fatta ridere e piangere contemporaneamente.

ATROCE.

Atroce, non c'è altra definizione che rispecchi i miei sentimenti.
Atroce, orrendo, tremendo, assurdo. Scegliete voi, una vale l'altra.

La discesa all'Inferno è stata facilissima (alla faccia del titolo dell'episodio) e velocissima. Dalle stelle alle stalle, dal top al flop. Tanto per iniziare, se nel primo episodio c'era una vaga fedeltà con i romanzi, qui è anarchia pura; i personaggi seguono una storyline di cui noi fans non ci capiamo una sega e che, assieme ad altre chicche trashissime, ha fatto indignare praticamente tutte le fans che conosco.
Però ho deciso di evitare di imbufalirmi per le scelte della sceneggiatura. Ho accettato che la serie sarà sempre e comunque diversa dai libri e, in un certo senso, la cosa mi ha tranquillizzata.

Quello che non sono riuscita a farmi andare bene sono le assurdità e le doti *ironica* recitative del cast. Parliamo della protagonista, Katherine. Ragazzi, io sono sempre più convinta che questa ragazza sia fisicamente strana. Cioè, ha il busto corto e le gambe lunghissime: ad ogni inquadratura sento nel retro del cervello che c'è qualcosa che funziona nelle proporzioni, e di sicuro non aiuta la scelta di farle indossare dei tacchi altissimi, farla correre con questi trampoli e farla sculettare (perché si vede che non riesce a mantenere l'equilibrio poveretta). Clary non avrebbe MAI indossato gli stivalacci al ginocchio da spogliarellista, così come non avrebbe mai messo corsetto di pelle e minigonna. Va bene che nella scena del Pandemonium indossa i vestiti di Isabelle, ma ormai quel punto è bello che superato. Quindi, ABC Freeform, per cortesia fatela vestire meglio. Mi fa impressione.
In più sto cominciando a sviluppare un'intolleranza alla vocina di Kat (quando urla Simon alla fine della puntata?! ODIO), al suo sguardo spaventato/sofferente e al suo continuo camminare via/correre. Ma dove corri?? Insomma, adesso capisco chi diceva che recita da cani. In effetti qua ha fatto vacillare anche il mio buon cuore.

Clary voto 5

Poi c'è Jace. Dominic, sei bellissimo ma perdio impara a camminare dritto e a non ciondolare! E smettila di fare quella faccia che sembra che tu stia annusando cacca di cane quando vuoi fare l'incazzato. Ma, soprattutto, dov'è la spavalderia e l'arroganza di Jace? Questo suo lato è - fino ad ora - totalmente inesistente. Jace praticamente segue Clary e la spalleggia, facendo da guardia del corpo/cucciolone con gli occhi languidi.

Jace voto 5

Isabelle. Che Dio mi aiuti, ma chi è il costumista? Perché l'hanno vestita così? Perché anche lei ha le scarpe da spogliarellista? Perchè? Emeraude è piccolina, ma va bene così, non serve metterla sui trampoli per farla arrivare alle spalle degli altri, non ce ne frega! il suo carisma compensa ampiamente la mancanza di altezza. Invece no, anche lei ha delle scarpe orrende ma, a differenza di Clary, è saggia e non corre da nessuna parte. Anzi, si aggrappa a Simon per non cascare.
Isabelle voto 6

Simon e Alec sono gli unici due che continuano ad essere decenti. L'acidità di Alec e la simpatia di Simon mi hanno salvata nei momenti bui della puntata. Vi prego, almeno voi continuate così.
Simon e Alec voto 7

Valentine è inguardabile. Cosa ci fa ancora nello sgabuzzino?? Voto 4
Luke per ora è inutile. Voto 4

Il pezzo forte, però, è Hodge. Hodge. WTF. Cos'è sta' robah iper palestrata che mette in mostra la carne, pieno di rune e con questa runa/sigillo che lo fa pisciare sotto dal dolore? Cos'è??? Ma chi è? Ma cosa ci fa lì così? Ma NO!
Hodge voto 3, ma l'addominale è da 9.


I fratelli silenti e la Città di Ossa. Lasciamo stare il degrado di vedere la Città di Ossa situata sotto al ponte della tangenziale, almeno loro erano fedeli alla storia. Va bene, ho dovuto sopportare Clary, le sue facce, le lacrime, la corsetta e lei che si struscia su Jace non si sa bene perché, ma almeno loro non mi hanno lasciata agonizzante sul divano.
Voto 6


Il finale di puntata. Ma sul serio? Cos'è diventata la storia, una corsa al paliotto? Ora tutti vogliono la coppa? Bah.

Ragazzi, a questo giro il voto scende in picchiata. Alcune cose vanno bene, altre no e altre decisamente no. Il voto medio è 5, giusto perché c'è chi salva capre e cavoli.


Qualcuno sta seguendo la serie oltre a me? Vi prego, ditemi la vostra!

Nessun commento:

Posta un commento