mercoledì 10 agosto 2016

Recensione Torna da me di Mila Gray
(Serie Come back to Home #1)

Titolo: Torna da me
Titolo originale: Come back to me
Autore: Mila Gray
Serie: Come back to me #1
Editore: Book me
Data: 12 Luglio 2016
Genere: New Adult - military romance
Punto di vista: prima persona, POV alternati
Livello di sensualità: alta

Trama: Un’auto militare ferma sotto casa alle sette del mattino. Non può significare nulla di buono, soprattutto se sia tuo fratello che l’amore della tua vita sono soldati impegnati in una rischiosa missione in Afghanistan. Quando Jenna Kingsley, diciott’anni appena compiuti, occhi verdissimi e un viso tutto lentiggini, apre la porta al cappellano dei Marine in alta uniforme, il mondo le crolla addosso in un istante. Mentre il cuore batte a mille, il suo pensiero vola all’estate appena trascorsa. Quella in cui lei e Kit, migliore amico di suo fratello Ridley, sono caduti l’una nelle braccia dell’altro. Sono anni che Jenna stravede segretamente per Kit, bello e sexy da togliere il fiato, e proprio adesso che lui ha scoperto di ricambiarla, l’idea di perderlo è insopportabile. E pazienza se il padre, l’inflessibile Colonnello Kingsley, non fa mistero dell’odio che, per motivi mai davvero chiariti, nutre per il ragazzo. Mentre Jenna si prepara a ricevere la tragica notizia dalle labbra del cappellano, un’unica, atroce domanda le martella in testa: chi dei due è morto? Suo fratello Ridley oppure Kit?

Recensione di Mara:

Devo ammettere che ho iniziato la lettura di Torna da me in punta di piedi. Ero un po' scettica perché non sapevo cosa avrei potuto aspettarmi da questa scrittrice per me sconosciuta quindi, pur non avendo letto nessuna recensione in merito, ho tentato e ho trovato più di quanto mi aspettassi. Mi sono imbattuta in una storia romantica, intensa, sexy, struggente e dai dialoghi a tratti ironici, in grado di procurarmi quel batticuore persistente, che mi ha fatto vivere in uno stato di pressante trepidazione per quasi tutta la lettura.

Sullo sfondo della splendida California, Torna con me ci racconta la  nascita della storia d'amore tra Kit Ryan, un Marine, che mentre è a casa in licenza per un mese, decide di tentare la sorte dichiarando i propri sentimenti a Jessa Kingsley, sorella minore di Ridley, suo migliore amico da sempre e compagno nei Marine. Hanno solo quattro settimane prima che Kit riparta per una nuova missione che lo porterà lontano da Jessa per un anno, quindi i due daranno sfogo a ogni loro desiderio e, nascondendosi agli occhi dei famigliari di lei, il loro rapporto si evolverà diventando qualcosa di serio, ardente e indissolubile.

Il primo forte impatto emotivo si ha col prologo che, senza conoscere i personaggi, la loro storia e le loro relazioni, fa provare subito un senso di ansia e di vuoto, facendo capire in poche pagine che ciò che accadrà in seguito, sarà estenuante e doloroso. La Gray traccia una linea temporale partendo dal prologo, che narra un momento cruciale del presente, per poi tornare indietro di tre mesi e raccontare l'estate in cui Jessa e Kit iniziano la loro relazione segreta. Da qui in poi la storia è raccontata a POV alterni da Kit e Jessa, infatti, si riescono a vivere in modo netto e viscerale tutti i sentimenti che scoppiano tra loro, ma solo più avanti ci riporta allo stesso momento in cui termina il prologo, per poi partire da lì a raccontarci la straziante conseguenza di ciò che accade. Il tutto termina con un epilogo da pelle d'oca... ma che fatica! Se vi aspettate la storiella con HEA facile facile e a portata di mano resterete deluse!

KIT è un ragazzo di ventidue anni, ha perso la madre a nove e quindi è cresciuto con il padre e la sorella maggiore. È una testa calda, ama la vita e le belle ragazze. È passionale, protettivo, gentile e sa cucinare dei dolci favolosi. Nel momento in cui ha la sicurezza che l’amore di Jessa non svanirà con la sua partenza, decide di donarle tutto se stesso. L’aiuta e la sprona a vivere la vita che lei vorrebbe e non quella impostale dalla volontà opprimente del padre. La rispetta, la sfida e la guida con quel suo fare seducente verso nuove opportunità future. Kit è il ragazzo che accende il fuoco nell'arida vita che fin ora Jessa è stata costretta a vivere.

JESSA è una ragazza coraggiosa e molto dolce. È una studentessa modello, attenta a non far perdere le staffe al padre soddisfacendo ogni suo ordine. Col fratello Ridley ha un ottimo rapporto, lui la protegge e cerca di alleggerire in ogni modo la loro situazione famigliare, aggravata anche da una madre premurosa e presente, però dipendente da farmaci che le permettono di sopportare i problemi del marito. Jessa da innocente e rigida ragazza si trasforma in una giovane donna pronta a lottare per l'uomo che ama e per i suoi desideri. Diventa sfrontata e indipendente grazie a Kit e al destino che la mette a dura prova.

Ma addentriamoci meglio nella loro vita giusto per spiegarvi due cosette senza spoilerare. Inizialmente Kit e Jessa decidono di tenere la loro relazione nascosta per due ottimi motivi: il primo è perché Kit ha paura di perdere l'amicizia fraterna con Ridley. Non ha mai avuto relazioni serie e sa che l'amico lo considera un play boy che deve assolutamente stare lontano dalla sorella minore, il secondo (il più preoccupante), è perché il Colonnello Kingsley (padre di Jessa e Riley) odia Kit per ragioni legate al passato, tempo in cui lui e il padre del ragazzo erano amici. Il Colonnello è un uomo instabile, soffre spesso di sbalzi d'umore, infatti, in casa regna una gelida tensione che fa vivere i figli e la moglie in uno stato di perenne allerta. Non voglio darvi alcun indizio sul perché il padre di Jessa odi così tanto Kit, ma vi assicuro che sul finale ogni tassello occuperà il proprio posto. Ogni domanda avrà la sua risposta e spontaneamente, una storia ormai vecchia e sepolta, darà una spinta a una storia che potrà risorgere dalle ceneri.

Per tutta la prima metà del libro, quella che racconta l'estate di Kit e Jessa, aleggia costantemente nell'aria la sensazione che il tempo scivoli via, che per loro ogni singolo secondo é prezioso, perché hanno bisogno di creare ricordi che li accompagnino durante l'anno in cui saranno separati. L'atmosfera però cambia nell'ultimo quarto del libro. La situazione spensierata di prima è spazzata via da un senso di soffocamento, dolore e turbamento. Alcuni comportamenti li troverete inaccettabili, vorrete cancellare le parole per tornare al tranquillo clima iniziale, ma purtroppo la realtà é talmente schiacciante che l'unica maniera per poterla affrontare é andare avanti.

Questo romantico e puro New Adult l'ho amato e assorbito fino all'ultima parola. Dopo due letture che mi sono passate inosservate, cercavo qualcosa che si facesse sentire, qualcosa di struggente, ma allo stesso tempo dolce e sensuale, perché non volevo ancora una semplice lettura. Qui non c'è erotismo ma una notevole dose di sensualità; ovviamente sono presenti scene di sesso, ma non sono molto esplicite, sono perfette e non rovinano assolutamente il livello della storia. Inoltre (e dico anche fortunatamente!), non ci sono piagnistei giovanili e paturnie varie. Non troverete ragazzine urlanti in preda agli ormoni che non sanno ciò che vogliono. In Torna da me troverete personaggi forti, problematici e avvenimenti spiazzanti, ma ciò che più vi colpirà sarà il sentimento tenace e duraturo che lega nel tempo due ragazzi che combattono per avere il loro sacrosanto HEA.
"Perché quel tipo di amore, Jessa, non scompare così. Non si affievolisce. Io ti amo ancora. Ti amerò sempre. E credo che anche tu provi la stessa cosa. So che non me lo merito. So che merito solo il tuo odio. Ma se c’è una possibilità, anche la più minuscola possibilità che tu mi ami ancora, allora non la getterò via. Perché ho attraversato l’inferno e tu sei l’unica ragione per cui ne sono uscito vivo".
5 Stelle 

2 commenti:

  1. Wow una recensione davvero piena di entusiasmo❤️_❤️ Lo leggero' sicuramente!

    RispondiElimina
  2. Lo devo leggere assolutamente... quanto mi ispira

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...