lunedì 25 luglio 2016

Recensione Il ladro di ricordi di Tiffany Reisz

Titolo: Il ladro di ricordi
Autrice: Tiffany Reisz
Serie: NO
Genere: CT - Erotic Romance
Editore: HarperCollins Italia
Data uscita: 07 luglio 2016
Pagine: 379
Punto di vista: terza persona
Livello di sensualità: medio-alto

Trama: Come è possibile che una sola bottiglia di buon whisky possa racchiudere in sé tante questioni irrisolte e vicende passate che hanno ancora un enorme impatto sul presente? Paris, ultima discendente della potente famiglia Maddox, se lo è chiesto parecchie volte e ora che finalmente è riuscita a mettere le mani su quell'unica bottiglia con il nastro rosso al collo potrà forse darsi una risposta e proseguire con la sua vita. Ma Cooper McQueen, l'uomo a cui appartiene di diritto la bottiglia e che ha pagato ben un milione di dollari per ottenerla, non è disposto a rinunciarvi senza ottenere qualcosa in cambio. Paris avrà ciò che vuole a patto che gli riveli le oscure gelosie e i reconditi segreti dei più importanti produttori di whisky, che hanno fatto delle vendette, degli incesti, dei tradimenti un proprio singolare stile di vita. Lui insomma vuole conoscere tutta la storia dei Maddox, produttori di quell'unica bottiglia di whisky con il nastro rosso al collo. E se questo vuol dire portare alla luce scomode verità, forse è giunto il momento.

Recensione di Alice:
Ho imparato a conoscere l'incredibile bravura di Tiffany Reisz con il primo romanzo della serie Peccato originale e mi aveva conquistata con il suo stile impeccabile, che arriva dritto al cervello, al cuore e allo stomaco, con i suoi dialoghi intelligenti, arguti, sottili, con lo sviluppo della trama studiato a tavolino in modo da svelare solo lo stretto indispensabile, così da tenere il lettore sempre sull'attenti, pronto a carpire i segreti che ti fa annusare senza svelarli. Purtroppo però il tema di quella serie era parecchio tosto e a malincuore non sono riuscita, per motivi del tutto legati al gusto personale, a portarla a termine. Era come se avessi trovato uno chef straordinario ma cucinasse solo piatti di carne e io fossi vegetariana. Insomma, l'apoteosi della sfiga. Quando ho scoperto che doveva uscire un suo romanzo di genere completamente diverso ho esultato neanche fossi riuscita a entrare nei jeans di quando avevo diciotto anni. Grazie Harper Collins, ti voglio bene.

Ritrovare ne Il ladro di ricordi tutto quello che avevo adorato di questa straordinaria autrice è stato una goduria. Questo romanzo è stato, fino ad ora, una delle letture più entusiasmanti dell'anno, mi ha rapita dalla prima all'ultima pagina, mi ha portata in un viaggio lungo decenni e lontano centinaia di miglia, un percorso cosparso di tè salato dalle lacrime e bourbon macchiato di sangue. Una storia di donne straordinarie e di uomini egoisti e crudeli. Siete pronti? Vi accompagnerò nei primi passi di questo cammino, ma poi correte a comprare questo romanzo, perché questo è un viaggio, voi siete Dante e la Reisz è il miglior Virgilio che potete avere. La domanda è: vi porterà all'inferno o in paradiso?

Cooper McQuinn è un uomo di quarantacinque anni, ricco e affascinante. Quando vede entrare nel suo locale di degustazione di bourbon una bellissima donna mulatta, in un seducente abito rosso, con i capelli legati da un nastrino dello stesso colore, capisce che deve essere sua. Paris è bellissima e misteriosa e, anche dopo averci fatto sesso, intoccabile.
"Ho la sensazione che potrei scoparti per mille notti di seguito e non arrivare mai a toccarti davvero."
Sì, perché Paris nasconde un mondo intero di segreti e questi saranno il prezzo che dovrà pagare per potersene andare con la prima bottiglia di bourbon prodotta dalla Red Thread, un oggetto che vale un milione di dollari... e una vita intera. Una storia per una bottiglia da un milione di dollari. Sembra uno scambio vantaggioso solo per lei, non è vero? Ma solo perché non conoscete la storia che ci racconterà... 

Paris inizia a parlare, tornando indietro di decenni, precisamente nel 1978, in Kentucky. La protagonista della sua storia sarà Tamara Maddox. Ha solo sedici anni, è bianca, ricca, viziata e con una cotta pazzesca per lo stalliere del nonno, Levi, un uomo di ventotto anni, bellissimo ma povero in canna, figlio di una donna nera, anche se la sua pelle appena olivastra e gli occhi azzurri ingannano sulle sue origini. 

Ma tutto in questa storia è un inganno, una bugia. Se è vero che il bourbon viene definito lo spirito dell'onestà perché non ha nessun ingrediente artificiale che ne altera il gusto naturale, lo stesso non si può dire della famiglia Maddox.
"La gente dice che i Maddox hanno il bourbon nel sangue. Non è così. È vero l'opposto... c'è del sangue nel nostro bourbon."
Image: TheCrazyWorldOfABookLover
Tamara provoca Levi con l'innocente sfacciataggine dei suoi sedici anni, è bella e il suo corpo è già quello di una donna. Gli chiede un bacio per il suo compleanno e lui non riesce a negarglielo. O non vuole? Ma quel bacio sarà il primo di una catena di eventi che porterà al disastro. 

La storia di Tamara e Levi è un cammino attraverso la storia del Kentucky dalla fine dell'800 fino ai loro giorni, dai tempi in cui vendere esseri umani era giusto, un'epoca in cui una ragazza di colore non aveva il diritto di dire no, in cui la sua vita non significava nulla, se non una manciata di monete. Ma le cose sono davvero cambiate? La schiavitù è stata abolita ma le persone si possono ancora comprare...

La storia di Tamara e Levi è molto di più di una passeggiata nel passato, è soprattutto una delle storie d'amore più belle di cui io abbia mai letto, tormentata, sbagliata, osteggiata. Per avere un futuro, dovranno venire a patti con il passato, riparare ingiustizie, sopravvivere a segreti che possono distruggerli.
"Se non sei in grado di accettare il passato e il suo fardello, non avrai alcun futuro, perché l'uno non può esistere senza l'altro." Robert Penn Warren
Non posso raccontarvi di più, perché quella che intesse l'autrice è una complicata e fragile ragnatela e il mio compito è incuriosivi senza tirarne nemmeno un filo, per non rovinare quest'opera d'arte complessa ed emozionante.

Consiglio questo romanzo a chiunque, anche a chi conosce già la Reisz e pensa che non faccia per lui, perché questo è un libro molto diverso da quelli che sono arrivati fino ad ora in Italia. Non è un erotico, anche se c'è qualche scena ad alto tasso di sensualità, ma è un romanzo completo sotto tutti i punti di vista. Scritto divinamente, con una trama ricca e articolata, dei personaggi straordinari che rimarranno con me per tanto, tantissimo tempo...

Quattro stelle GOLD

13 commenti:

  1. Sono sincera, quando ho letto la trama ho pensato "eemhhh, ummhhh, ufff...."
    (In estate è il top delle mie elucubrazioni)

    RispondiElimina
  2. Ciao Silvia! X°°°D
    Onestamente non so se è il tipo di libro che fa per te, però tieni conto che la trama svela il contenuto delle prime pagine del libro, solo una briciola, è la punta dell'iceberg. I protagonisti infatti non sono nemmeno Paris e Cooper... Sarei molto curiosa di sapere cosa ne pensi! XD

    RispondiElimina
  3. Ma dopo questa recensione cosa faccio? Sono troppo combattuta ora!! Non devo più leggere recensioni a 5 stelle, il mio conto in banca ne sta risentendo troppo!! Aahahahah.

    Un mega abbraccio a tutti!
    Roberta

    RispondiElimina
  4. Ah i protagonisti non sono manco loro? Fantastica trama °____°

    RispondiElimina
  5. Mi hai convinta. In WL.
    Grazie, la Rapunzel dei libri

    RispondiElimina
  6. Assolutamente in wl dopo una recensione così! Wow!

    RispondiElimina
  7. @Roberta: Ciao! Sai che io do difficilmente cinque stelle? Un libro mi deve colpire in modo particolare, ma non vuol dire che sia perfetto. Questo romanzo probabilmente ha dei difetti, ma io l'ho adorato, anche se mi ha fatto soffrire come un cane in certi momenti.

    @Silvia: eh che ti devo dire... probabilmente non sapevo nemmeno loro cosa dire per non fare spoiler. Piuttosto che certe trame che rivelano troppo preferisco questa, anche se non è molto accattivante, bisogna ammetterlo.

    @Rosalba: grazie a te! Spero che ti piaccia. ^_^

    @Ely: Wow! Ma grazie! Quando lo leggerai fammi sapere cosa ne pensi. :D

    RispondiElimina
  8. Buon pomeriggio! Grazie per il post! Ti auguro una buona serata!

    RispondiElimina
  9. Ciao Alice,
    non conoscevo il libro e ho letto la trama, non mi ha convinta forse perchè non è il mio genere, però la tua recensione si.
    Ci farò un pensierino, quindi grazie!

    RispondiElimina
  10. @Semplicemente Io Shane: ma grazie a te del commento. Buona serata!

    @Susy: ciao cara! Sì la trama non attira, è vero... se non avessi conosciuto l'autrice probabilmente non lo avrei comprato. E avrei fatto un errore madornale! È un libro decisamente particolare, è da leggere con la mente aperta e una confezione di maalox a portata di mano. ;)

    RispondiElimina
  11. Ne avevo già sentito parlare bene. Adesso sono ancor più curiosa. Messo in lista. Grazie!

    RispondiElimina
  12. Ciao Alice! Che meravigliosa recensione *.* Non vedo l'ora di leggerlo, avevo anche chiesto una copia alla ce, ma non mi è arrivata *piange*
    Lo recupererò da me, perchè anche io sono rimasta molto colpita dallo stile della Reisz, e tra l'altro devo completare la serie con protagonista Soren e Nora *.*

    RispondiElimina
  13. @Elena: non te ne pentirai...

    @Rosa: Grazie! ^_^ Io l'ho comprato perché non potevo attendere i tempi biblici della HC! XD Dovevo averlo subito! *__* Sono abbastanza sicura che ti piacerà, però aspettati qualcosa di molto diverso dalla storia di Nora... :*

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...