martedì 12 luglio 2016

Recensione Una notte senza fine, Non sarà un'avventura,
Ma io volevo te di Whitney G.
(The Reasonable Doubt Series)


Titoli: Una notte senza fine, Non sarà un'avventura, Ma io volevo te
Autrice: Whitney G.
Serie: Reasonable Doubt #1 #2 #3
Genere: CT - Erotic Romance
Editore: Newton Compton
Punto di vista: prima persona alternato
Livello di sensualità: alto

Recensione di Estre:
Inizio col dire che questa trilogia sarebbe dovuta essere costituita da un solo volume, quindi la recensione comprenderà la visione generale di tutti e tre i libri. Non mi resta che dire di venire a conoscere con me il bel tenebroso (e stronzo) Andrew e la dolce e aspirante ballerina Aubrey.

Andrew ha delle regole ben precise. Una cena, una notte e basta. Solo sesso occasionale con donne incontrare online. Il nostro protagonista è un avvocato che lavora in uno studio legale a Durham, North Carolina, da ormai sei anni. Non è interessato a nessun tipo di relazione se non al solo piacere sessuale con donne conosciute in una chat. Donne ben consapevoli del suo stile di vita, donne in cerca di solo sesso.

Andrew non ha amici, l’unica persona che si avvicini ad esserlo è Alyssa, un avvocato di ventisette anni conosciuto su una chat e con cui scambia consigli legali e racconta le sue torbide esperienze notturne. Da quasi sei mesi i due trascorrono ore ed ore a telefono, praticando anche bollente sesso telefonico o solamente a scambiarsi email. Andrew prova attrazione verso questa donna della quale non conosce neppure il volto e più volte le sue richieste di appuntamento sono state declinate.

Tutta la storia prende una svolta decisamente brusca quando nello studio legale arriva una ragazza per un colloquio come tirocinante. E’ proprio il suo tipo, bionda e formosa. Tra i due l’attrazione è istantanea ma Andrew scopre di essere stato ingannato e che la sua Alyssa non è altro che Aubrey, una ragazza di ventidue anni che frequenta l’università e che non è affatto un avvocato. Se c’è una cosa che odia di più di tutto sono proprio le bugie e sembra proprio che “Alyssa” rientri in questa categoria.

L’esperienza nello studio legale diventa un ottimo modo per mettere in atto la vendetta dall’avvocato, che non perde tempo a far diventare Aubrey la sua tirocinante personale e ad impartirle ordini, covando dentro di se una profonda rabbia che culminerà nel momento in cui la porrà davanti allo smascheramento delle sue continue bugie. Nonostante il desiderio di vendetta e la grande differenza d’eta, i due cederanno alla passione e Andrew romperà così una delle sue regole continuando a provare piacere tra le braccia di Aubrey.

Vi posso assicurare che il bel tenebroso Andrew è uno stronzo in piena regola e per i primi due volumi l’avrei voluto strangolare per non essersi reso conto della stupenda ragazza che aveva al proprio fianco. Solamente nel terzo volume verranno a galla i segreti del suo passato, incluso un grave scandalo nel quale era stato coinvolto e perciò sono riuscita a comprendere i motivi del suo umiliante comportamento verso Aubrey che al contrario ha sempre cercato di aprire una breccia nel suo cuore.

La nostra aspirante ballerina è una ragazza veramente dolce e a tratti ingenua ma anche piuttosto caparbia, il suo unico sogno è quello di potersi creare una stabile carriera nella New York Ballet nonostante i suoi rigidi e indifferenti genitori continuino a comunicarle il loro disappunto verso una disciplina che considerano piuttosto inferiore a quella di avvocato. Il ritorno nella vita di Andrew, dopo oltre sei anni, di un’inaspettata donna mette in crisi il loro rapporto non proprio stabile e Aubrey si vedrà chiudere la porta del suo cuore letteralmente in faccia.

Ho sperato fino in fondo che Andrew si rendesse conto che i suoi sentimenti verso Aubrey non fossero dettati solo dal mero piacere fisico e che provasse ad accettare l’idea di voler intraprendere una relazione seria nonostante una grande delusione avuta anni prima quando ancora viveva con a New York.

Aubrey è stata un grande personaggio ed ho veramente invidiato la sua tenacia nel conseguire il posto come ballerina nella compagnia della New York Ballet ed ho esultato quando ha coraggiosamente preso la decisione di doversi allontanare da un uomo che al momento non era pronto neppure a considerare l’idea di poter provare amore. E proprio quando Aubrey comincia a costruirsi una vita senza la sua presenza Andrew inizierà a capire che quello che prova non è solo attrazione. 

Devo ammettere che la tecnica di corteggiamento di un uomo che per sei anni non ha neppure preso in considerazione l’idea di voler corteggiare una donna è alquanto originale, bisogna dire che sa il fatto suo e che ha fascino da vendere.

In conclusione affermo che questa trilogia vale la pena di essere letta, sicuramente non resterà impressa nei vostri cuori come la tanto acclamata serie con il bel protagonista Gideon Cross, ma anche Andrew Hamilton farà scoccare la scintilla nei vostri cuori e forse non solo lì...
Quattro stelle
Una notte senza fine #1 

Trama: E so esattamente come soddisfarli: le voglio bionde, formose e preferirei non fossero delle maledette bugiarde… (ma questa è un’altra storia). Sono un avvocato di grido e non ho tempo da perdere in una relazione, quindi vado a letto con le donne che incontro online. Le regole sono semplici. Una cena. Una notte. E basta. È solo sesso occasionale. Niente di più. Niente di meno. O almeno era così, finché non è arrivata “Alyssa”… In teoria sarebbe dovuta essere un avvocato di ventisette anni, un’accumulatrice compulsiva di libri, una donna senza nulla di attraente. Doveva essere qualcuno con cui scambiare consigli legali nel cuore della notte, qualcuno a cui poter confidare i dettagli delle mie scorribande settimanali. Ma poi è entrata nel mio studio per un colloquio – da stagista - ed è cambiato tutto…




Non sarà un'avventura #2

Trama: Lei mi ha mentito…Ha infranto l’unica regola su cui non transigo: l’onestà. Onestà completa e totale. Vorrei davvero che fosse un’altra. Vorrei che fosse una donna qualunque per me, una che non mi scuote nel profondo, una che posso scartare facilmente come è accaduto con tante altre prima di lei. Ma non è così. Sono attratto da lei come non lo sono mai stato in vita mia: sono del tutto rapito, stregato. Ma purtroppo il mio passato sta lentamente tornando a galla e presto sarà sotto gli occhi di tutti. Dovrò trovare il modo di lasciarla andare. Non potrà mai essere mia.








Ma io volevo te #3

Trama: Lo odio… Odio essermi innamorata di lui, odio che lui non mi ricambi, e odio il fatto di aver appena preso una decisione che mi cambierà la vita solo per fuggire via da lui. Ha sempre detto di essere freddo, senza cuore, e che non sarebbe mai cambiato. Avrei davvero dovuto credergli…







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...