martedì 16 febbraio 2016

Intervista a Amy Harmon


http://www.authoramyharmon.com/

Buongiorno Amy e grazie per aver accettato questa intervista! Sei un’autrice molto amata in Italia così abbiamo pensato di raccogliere alcune domande che avremmo sempre voluto farti. Sei pronta? Iniziamo!
Hi Amy and thanks for the interview! You’re really loved in Italy and we’ve collected some questions we’d like to ask you. Are you ready? Let’s start!



Staff: In Italia per ora abbiamo avuto il piacere di leggere solo due tuoi libri, A Different Blue e Making Face, ma hai già conquistato una schiera di fans fedelissime, che non attendono altro che leggere gli altri tuoi libri. Il prossimo titolo ad essere pubblicato sarà Infinity+1. Cosa vuoi dirci di questo libro?
In Italy we have had the opportunity to read just two books of yours so far, A different Blue and Making Faces. You have already charmed a lot of loyal fans who are eagerly looking forward to reading more from you. The next release will be Infinity+1. What can you tell us about this book?


Amy: Infinity + One has two of my most favorite characters ever. This is a story that takes place on a road-trip across the United States, from the east coast to the west coast. The main characters, Bonnie Rae Shelby, a famous singer, and Finn Clyde, a man who is hiding something, get thrown together by a series of strange events, and end up becoming friends . . . and something more. It is an exciting, adventure-filled tale. 
In Infinito+1 ci sono due dei miei personaggi preferiti di sempre. È una storia che si svolge durante un viaggio da una parte all’altra degli Stati Uniti, dalla costa est a quella ovest. I protagonisti, Bonnie Rae Shelby, una cantante famosa, e Finn Clyde, un uomo che nasconde qualcosa, si avvicinano per una strana serie di avvenimenti e finiscono per diventare amici… e qualcosa di più. È una storia entusiasmante e piena di avventura.

Staff: Nei tuoi libri pubblicati fino ad ora in Italia, è ricorrente l'argomento della fede, in un'accezione piuttosto ampia. Cosa significa per te? E' una cosa importante nella tua vita?
In the books published in Italy, Faith, in the widest sense, is a recurrent refrain. What does it mean to you? Is it important in your life?

Amy: Faith is important to me in that I find comfort in it. I wouldn’t ever want to convert people to my way of thinking or believing, but I do hope that my faith and hope give comfort in my stories. In my own life, sometimes hope and faith and belief have been all I had in some very dark times. I always believe there is a silver lining or a purpose or a lesson to be learned in difficult things. 
La fede è importante per me, è una cosa in cui trovo conforto. Non vorrei mai convertire la gente al mio modo di pensare o al mio credo, ma spero che la mia fede e la mia speranza diano conforto nelle mie storie. Nella mia vita ci sono state volte, momenti molto difficili, in cui la speranza e la fede erano tutto ciò che avevo. Credo sempre che ci sia un lato positivo, uno scopo o una lezione da imparare nelle cose difficili.

Staff: Nei tuoi libri sono presenti dei messaggi piuttosto potenti, come l'andare oltre le apparenze e l'importanza di credere in se stessi. Pensi che la letteratura d'evasione abbia anche una funzione educativa? Se sì, come la vivi? E' un peso, una responsabilità o un privilegio?
In your books there are quite powerful themes, like go beyond appearances and the importance of believing in ourselves. Do you think escapist literature has also an educational function? If you think so, how do you experience it? Is it a liability, a responsibility or a privilege?

Amy: My books do tend to have a central theme. Again, I don’t want to instruct my reader, I simply want to help my characters, and there has to be something that directs and forms the characters in my stories. In both Blue and Making Faces and now Infinity + One, the characters were far more than what they appeared to be on the outside. All people are. That’s what give us depth and that in turn, is what gives the characters a sense of reality that surface stories just don’t capture. I feel a responsibility to not just entertain, but to cause people to question and ponder the stories and the characters. It makes for a much richer reading (and writing) experience.
I miei libri tendono ad avere un tema centrale. Ripeto, non voglio istruire i miei lettori, voglio solo aiutare i miei personaggi e ci deve essere qualcosa che guidi e formi i personaggi delle mie storie. Sia ne “I cento colori del blu” che in “Sei il mio sole anche di notte” e ora in “Infinito+1” i personaggi erano molto più di quel che apparivano all’esterno. Tutti lo siamo. È questo che ci dà uno spessore e questo, a sua volta, è ciò che dà ai personaggi un senso di realtà che le storie superficiali non rendono. Mi sento responsabile non solo di intrattenere, ma di portare la gente a farsi domande e a riflettere sulle storie e i personaggi. Questo porta ad un’esperienza di lettura (e scrittura) più intensa.

Staff: In quale momento della giornata preferisci scrivere? 
In which moment of the day do you prefer writing?

Amy: I am a mother of four children, 5 years old up to 20 yrs old, and my life is chaotic and I rarely have a minute alone. Because of this, I have had to learn to write in pieces and pockets. I can’t sit and write uninterrupted for hours on end. I rarely get ten minutes where I’m not interrupted. I cry in frustration sometimes, I’ll be honest, because it is so hard to make significant progress, but I’m proof that books are written one word at a time. I have written ten novels just like this, bit by bit. It can be done. 
Sono madre di quattro figli, che hanno dai cinque ai vent’anni, la mia vita è caotica ed è raro che abbia momenti per me. Per questo ho dovuto imparare a scrivere a pezzetti. Non posso mettermi seduta a scrivere senza interruzioni per ore. Raramente posso stare dieci minuti senza che mi interrompano. Sono sincera, a volte piango dalla frustrazione, perché è molto difficile fare progressi significativi, ma io sono la dimostrazione che i libri vengono scritti una parola alla volta. Ho scritto dieci romanzi in questo modo, un pezzetto alla volta. Si può fare.

Staff: Tra le ultime uscite in libreria, qual è stato il tuo libro preferito? C'è un'autrice o un autore in particolare di cui non ti perdi nemmeno un libro?
Among the latest book releases, which is your favourite? Do you have an author whose books you never miss?

Amy: I love Jojo Moyes. I also enjoy Susannah Kearsley and Karen Robards and Dean Koontz. I have a new favorite named Penny Reid. I don’t know if her books are in Italy yet, but she’s very smart and funny, and her books are different from any books I’ve read. 
Adoro Jojo Moyes. Mi piacciono anche Susannah Kearsley, Karen Robards e Dean Koontz. Una nuova preferita è Penny Reid. Non so se i suoi libri sono già arrivati in Italia, ma è molto simpatica e sveglia e i suoi libri sono diversi da tutti quelli che ho letto.

Staff:  Ho letto che sei cresciuta in campagna senza televisione, ora che rapporto hai con essa? La guardi spesso? Se sì, cosa ti piace guardare?
I’ve read you grew up in the countryside without television. What is your relationship with it now? Do you watch it often? If so, what do you like to watch?

Amy: I rarely watch television except to watch the news in the evening with my husband before we go to sleep. I love movies and going to the movie theater, but I have a hard time just sitting watching television or movies at home. I would rather read or write. I’m just not interested. I guess old habits die hard. Plus, my children hog the television.
E' raro che guardi la televisione, eccetto per il telegiornale con mio marito prima di andare a dormire. Adoro i film e andare al cinema, ma faccio fatica a mettermi seduta a guardare la televisione e i film a casa. Preferisco leggere e scrivere. Non mi interessano. Le vecchie abitudini sono dure a morire. E poi i miei figli monopolizzano la TV.

Staff: Se dovessi scegliere un personaggio maschile dei tuoi libri, qual’è il tuo preferito? E quello femminile?  
If you had to choose a male character from your books, who would you prefer? And who would you choose as your favourite female character?

Amy: I genuinely cannot choose. I love them all and worked so hard to create them. I have reasons why I like each character. I love Darcy Wilson from A Different Blue, because I would have fallen hard for him. He might be my ideal man. Musical, philosophical, smart, gentle and British. My favorite female character is probably Fern from Making Faces, but I truly couldn’t tell you for sure. 
Non posso proprio scegliere. Li amo tutti e ho lavorato duramente per crearli. Ogni personaggio mi piace per un motivo. Adoro Darcy Wilson de I cento colori del blu, perché io mi sarei innamorata di lui. Potrebbe essere il mio uomo ideale. Musicista, filosofico, intelligente, gentile e inglese. Probabilmente il mio personaggio femminile preferito è Fern di Sei il mio sole anche di notte, ma davvero non saprei dirvi.

Staff: Ho letto che i tuoi nipoti appaiono in diverse copertine dei tuoi lavori. Quali sono i titoli di questi romanzi? Tua nipote fa la modella?
I know your niece and nephews appear in different covers of your works. Could you tell us which are these books? Is your niece a model?

Amy: My niece is on the cover of a Different Blue, the English version. She is not a model. She is just very beautiful. My nephew was on a early cover of Prom Night in Purgatory, but the cover has been redone by Amazon to more reflect the 1950s setting of the book.
Mia nipote è sulla copertina de I cento colori del blu, la versione inglese. Non è una modella. È solo bellissima. Mio nipote era su una copertina vecchia di Prom Night in Purgatory, ma Amazon ha rifatto la copertina per rispecchiare di più l’ambientazione anni cinquanta.

Staff: A cosa stai lavorando in questo momento? Ci puoi anticipare qualcosa?
What are you working on at the moment? Can you give us some spoilers?

Amy: I wrote a book called A Candle and a Cross that takes place in Italy during WWII. It will most likely be released in the fall in the US. I hope it finds a home in Italy as well. It was a very challenging, beautiful book to research and write. 
At the moment I am finishing a romantic fantasy – a book with Kings and queens and fairies and goblins—set in a magical setting. It is different from what I’ve written thus far, but I’m enjoying it so much. I will release it this coming May in the United States. 
Ho scritto un libro dal titolo A Candle and a Cross che si svolge in Italia durante la seconda guerra mondiale. Molto probabilmente sarà pubblicato in autunno negli Stati Uniti. Spero che approdi anche in Italia. È stato molto impegnativo e bello fare ricerche e scrivere questo libro. Al momento sto finendo un fantasy romantico – un libro con re, regine, fate e goblin – ambientato in un mondo magico. È diverso da tutto quello che ho scritto finora, ma mi sto divertendo tantissimo. Lo pubblicherò a maggio negli Stati Uniti.

Staff: Sappiamo per certo che noi lettrici italiane avremo la fortuna di leggere The Law of Moses. Cosa vuoi dirci di questo romanzo?
We know for sure that Italian readers will have the chance to read The Law of Moses. What can you tell us about this novel?

Amy: This novel has a touch of the mystical in it – paranornal, some call it—though it doesn’t read like a paranormal story. You’ll understand when you read it. The main character, Moses, just has a gift that is of a spiritual nature. I loved this book and hope you all love it as well. 
In questo romanzo c’è un tocco mistico – alcuni lo definiscono paranormale – anche se non si svolge come una storia paranormale. Capirete quando lo leggerete. Il protagonista, Moses, ha un dono di natura spirituale. Ho amato questo libro e spero che anche voi lo amerete.

Staff: Ho letto su Goodreads che stai scrivendo A Candle and a Cross ci puoi dire grossomodo di cosa parlerà?
I’ve read on Goodreads that you are writing A Candle and a Cross. Could you roughly tell us what it is about?

Amy: I mention A Candle and a Cross above. Italians should be very interested in this one, considering the setting.
Ho parlato di A Candle and a Cross più su. Agli italiani dovrebbe interessare molto, considerando l’ambientazione.

Amy Harmon
Staff:  Cosa vuoi dire alle lettrici italiane? 
Do you have anything to say to you Italian readers?

Amy: I have a special fondness for Italy and Italians. My very first foreign deal was in Italy, and many of my books have now been released in other countries, but Italy took a shot on a new author, and I have always loved her for it. Maybe that’s why I wanted to write about Italy in A Candle and a Cross. I hope that book finds its way to Italian readers.
Nutro un affetto speciale per l’Italia e gli italiani. Il mio primo affare estero l’ho concluso in Italia e adesso molti miei libri sono stati pubblicati in altri paesi, ma l’Italia ha rischiato con un’autrice emergente e per questo l’ho sempre amata. Forse è per questo che ho voluto parlare dell’Italia in A Candle and a Cross. Spero che quel libro arrivi ai lettori italiani.



Grazie Amy per essere stata così gentile da essere nostra ospite; noi del Blog New Adult Italia ti leggeremo sempre!

Amy, thanks a lot for kindly being our guest. 
The New Adult Blog will always read your books!

Ringraziamo di cuore anche Miss T. e Veronica per l'assistenza con la traduzione dall'italiano all'inglese e viceversa, saremmo perse senza di voi! 

7 commenti:

  1. Ma avete sbagliato! Lei ha quattro figli +1! La
    Quinta sono io, mi farò adottare da questa donna dolcissima e bravissima :3 L'adoro *.*

    Ps. Così potrò leggiucchiare tutti i suoi libri in anteprima xD

    RispondiElimina
  2. Hahahaha! Sei diabolica! Allora voglio essere adottata anch'io... XD

    RispondiElimina
  3. Meravigliosa intervista, complimenti!!! *w* Adoro questa autrice, pur avendo letto solo Sei il mio sole anche di notte, che mi è piaicuto oltre ogni dire. Non vedo l'ora di leggere I cento colori del blu e Infinito + 1, e oh, mi ispira tantissimo The law of Moses *o* Vabbè, se non si è capito, mi leggerei tutto ciò che porta il suo nome in copertina :D

    RispondiElimina
  4. Grazie Rosa! Anch'io leggerei qualsiasi cosa con su il suo nome... Infinito+1 è in lettura e per ora non voglio anticipare nulla! The law of Moses è stato acquistato dalla Newton, speriamo arrivi presto! *__*

    RispondiElimina
  5. Mi sono emozionata tantissimo leggendo questa intervista, tantissimi complimenti! Amo profondamente i libri della Harmon e penso di aver saper a memoria "I cento colori del blu"! Amy Harmon ha un dono fantastico, uno stile di scrittura che riesce ad andare così in profondità e a segnarti l'anima! Grazie per aver realizzato questa intervista, davvero, è una donna dolcissima e fantastica!
    Baci e ancora complimenti! *-*

    -Violet

    RispondiElimina
  6. Noooo, tu fatti adottare da zia Armentrout... Così io ti passo i libri della Harmon e tu i suoi U.U Che accoppiata vincente xD

    RispondiElimina
  7. @Violet: grazie! Anche noi ci siamo emozionate quanto ha accettato l'intervista, è una delle nostre autrici preferite di sempre! *.*

    @Hopeless: doppiamente diabolica! Ci sto, e poi magari chiedo alla Hoover se mi fa da madrina, così magari... sai com'è... XD

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...