lunedì 25 gennaio 2016

Recensione Life and Death: Twilight Reimagined di Stephenie Meyer (Twilight #5)


Titolo: Life and Death: Twilight Reimagined
Titolo originale: Life and Death: Twilight Reimagined
Autore: Stephenie Meyer
Serie: Twilight #5
Editore: Fazi
Data di pubblicazione: 14 gennaio 2016
Pagine: 860
Punto di vista: prima persona
Livello di sensualità: bassissimo

Trama: Nello stato di Washington c’è la cittadina più piovosa d’America. La conoscono bene Edward Cullen e Bella Swan, i protagonisti di Twilight. Lei, dolce ragazza qualunque; lui, giovane misterioso con un segreto inconfessabile. La loro storia d’amore ha conquistato i cuori di tutti. Ma cosa succederebbe se i ruoli si ribaltassero? Se non fosse lui la creatura straordinaria, l’eroe meraviglioso dotato di capacità sovrumane ma… lei? Beaufort è un ragazzo alto e dinoccolato trasferitosi dall’Arizona. Quando incontra la bellissima Edythe, non sa che la fortissima attrazione che prova per lei potrebbe essere la sua rovina… Profondamente seducente e intriso di una suspense straordinaria, Twilight è diventato un classico moderno, ridefinendo i generi all'interno della letteratura young adult e dando vita a un vero e proprio fenomeno di culto.

Recensione:
Avevo aspettative molto basse su questo libro, ammetto che è stata la curiosità l'unico sentimento che mi ha spinto ad investire ben 7,99 euro e diverse ore del mio tempo in questo libro. Visto che non mi aspettavo il capolavoro del secolo, pensavo fosse impossibile rimanere delusa, eppure così è stato. Il motivo? Semplicissimo, questo rimaneggiamento è molto Twilight e molto poco Reimagined. Ma per poco intendo quasi nulla, giusto una manciata di pagine alla fine.

La prefazione scritta dall'autrice avrebbe dovuto mettermi sull'avviso. Troppe giustificazioni, del tipo: "Lo so che volevate Midnight Sun, ma purtroppo non c'era il tempo... Mi hanno accusata di aver sempre descritto Bella come la donzelletta in pericolo, ma non era quella la mia intenzione... In realtà lei è fragile in quanto umana e non in quanto donna... E così ho avuto la splendida idea di riscrivere la storia invertendo i sessi dei protagonisti: l'umano è un ragazzo (Beau) e il vampiro è una donna (Edythe). Volevate qualcosa di nuovo? Midnight Sun forse? O il seguito di The Host? Tié, carissimi fans, prendete e portate a casa!" 

Ora, siamo sinceri, l'idea poteva essere una figata fotonica ma, per reggere, questa inversione di ruoli avrebbe necessitato di una riscrittura consistente, quanto meno andavano riadattate le caratterizzazioni dei personaggi. Ma ricordate? Non c'era il tempo! Così quella faina della Meyer trasforma un'idea fantastica nella presa in giro del secolo. Sì, perché il romanzo è praticamente identico, fin nei minimi particolari, a Twilight, se non per i nomi dei personaggi e il finale.  

Così ci troviamo Beau, un ragazzotto di diciassette anni alto quasi un metro e novanta, che fa le pulizie in casa, cucina per il padre, inciampa in ogni dove, sviene alla vista del sangue e arrossisce come una scolaretta. Complimenti, credibilissimo! Non che un personaggio così non possa esistere, ma sarebbe dovuto nascere così, doveva essere costruito e studiato accuratamente sin dall'inizio, mentre qui si sente che è un goffo adattamento di un personaggio preesistente. E' come un bambino che indossa il completo del padre: ridicolo, ma non in modo carino. Insomma, io per tutto il tempo leggevo che Beau faceva questo e quello e nella mia testa vedevo Kristen Stewart che si mordicchiava il labbro e si tirava giù le maniche del maglione. 

Altri personaggi poco credibili? Jacob/Julie, una ragazzina di quindici anni che va pazza per i motori e passa il tempo a smontare e rimontare pick-up. Emmet/Eleanor, un ragazzona alta quasi due metri, tutta muscoli ed aggressiva esuberanza. Alice/Archie, un ragazzo che si muove con la fluidità di un ballerino. Devo continuare? Ora, di nuovo, non sto dicendo che personaggi di questo tipo non possano esistere, ma tutti insieme nello sesso libro? Naaaaa... Mi dispiace, non ci siamo. Ho avuto per tutto il tempo l'impressione che un canadair fosse passato su Forks scaricando una vagonata di un prodotto chimico sperimentale che ha alterato e invertito la produzione di ormoni nella popolazione indigena. 

Ammetto che il finale mi ha un attimino riscosso dal coma profondo in cui ero caduta per le precedenti trecento e passa pagine, ma non è bastato a rimediare quella che, come lettrice, ho percepito come un'offensiva presa in giro. Cara signora Meyer, lei ha tutto il mio rispetto, ha fatto così tanti soldi che io me li posso sognare, ma per favore, se sente di non avere più nulla da dare ai suoi lettori, lo dica, così ci mettiamo il cuore in pace. Ma la minestra riscaldata, no grazie, quella se la può tenere. 

Il mio voto è:
Due stelle


9 commenti:

  1. Non sono riuscita ancora a finirlo! Sono bloccata da una settimana... Lo trovò così noooooiosoooo >.<
    Mi sono spoilerata il finale e beh, almeno quello la Meyer lo ha azzeccato!

    Ahahahha la tua descrizione dei personaggi è davvero TOP xD.

    Adesso provo a concentrarmi e a continuare la storia, sono troppo curiosa di leggere di sto ragazzo che si muove con la fluidità di un ballerino... Magari imparo qualcosa, sono sempre così scoordinata >.<

    Xoxo

    RispondiElimina
  2. Hopeless, nooooooo! Lo devi finire! Soprattutto perché voglio leggere la tua recensione e farmi quattro risate. XD Sono egoista, lo so! XP

    RispondiElimina
  3. Era proprio questa la mia paura che si rilevasse un grande flop, stessa storia cambio solo di sesso dei protagonisti mha non mi ha mai convinto, anch'io sono curiosa di leggerlo ma magari più in la

    RispondiElimina
  4. @Susy, se sei curiosa ti consiglio di leggerlo lo stesso, ma non aspettarti grandi cose... :*

    RispondiElimina
  5. Aspettavo di leggerti XD Che dire, anche io mi aspettavo Midnight Sun, però la rivisitazione di Twilight non mi dispiaceva come idea... però da quello che sto sentendo in giro e da come ha detto tu, pare proprio una cosa di una noia assurda e poco ragionata. Ammetto che ci sono rimasta maluccio quando ho scoperto che era proprio Twilight con qualche virgola cambiata U.U Però sono masochista, e appena arriva in biblioteca lo legerrò :D

    RispondiElimina
  6. @Rosa: sì sì! Ti prego, leggilo anche tu! Sono troppo curiosa di scoprire la tua opinione. ^^

    RispondiElimina
  7. Ahahah la recensione è stata già pubblicata, non è toccato a me scriverla >.< Ma il tuo parere e quello di Francesca sono abbastanza simili!

    Signora Meyer, ma cosa ci combiniiii?!

    RispondiElimina
  8. Nuuuuoooooooo! Volevo troppo leggerla... :°°°(

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...