martedì 7 aprile 2015

Recensione Cancella il giorno che mi hai incontrato di Leisa Rayven


Titolo: Cancella il giorno che mi hai incontrato
Titolo Originale: Bad Romeo
Autrice: Leisa Rayven
Serie: The Starcrossed #1
Protagonisti: Cassie , Ethan
Punto di vista: Prima persona (Cassie)
Pagine: 432
Editore: Fabbri
Data di uscita: 26 febbraio 2015
Livello di sensualità: caldo




Trama: Cassandra e Ethan. Quando sono sul palco insieme, a nessuno sfugge l’attrazione e la potente alchimia che si sprigiona tra loro appena si sfiorano o si guardano negli occhi. Una passione che toglie il respiro, davanti alla quale è impossibile restare indifferenti. Tanto che all’Accademia d’Arte di New York vengono scelti come protagonisti per lo spettacolo di fine anno, Romeo e Giulietta, la storia d’amore più famosa di tutti i tempi. Però, una volta calato il sipario e smessi gli abiti di scena, il rapporto tra Ethan e Cassandra si rivela complicato e ingestibile. Lei è la classica brava studentessa, timida, ingenua e sempre pronta ad assecondare il prossimo pur di farsi accettare. Ethan invece è bello e dannato, con un volto da angelo ribelle a cui nessuna ragazza può resistere. Lasciarsi sembra l’unica soluzione per continuare a sopravvivere, anche se il dolore è devastante, soprattutto per Cassandra. Rimasta sola a New York deve ricominciare da zero partendo proprio da se stessa e dal suo cuore tradito. Mentre Ethan, baciato dal successo, è in tournée in giro per l’Europa. Anni dopo, scritturati di nuovo per interpretare una coppia di amanti, Cassandra e Ethan si ritrovano sul palco ad affrontare i demoni del loro passato e il fuoco di quella passione che, nonostante il tempo, non ha mai smesso di ardere. Ma può un amore così intenso e lacerante finire davvero? 


La serie Starcrossed è così composta:
1. Cancella il giorno che mi hai incontrato, 2015 (Bad Romeo, 2014) 
2. Puoi fidarti di me, 2015 (Broken Juliet, 2015) prossimamente

Commento:
Questo libro è la dimostrazione che non importa tanto di COSA scrivi, ma COME lo fai. Urge una piccola premessa: ho comprato Cancella il giorno che mi hai incontrato insieme a Stai con me in ogni respiro (i due titoli più lunghi della storia!!!). Quando ho dovuto decidere quale leggere per primo, confrontando la trama, mi sono buttata sul secondo, perché mi sembrava molto più promettente, visti gli argomenti tosti che andava a toccare, come la malattia, la morte e la vita. Peccato che poi queste tematiche delicate siano state affrontate in modo alquanto superficiale e i personaggi caratterizzati poco e male (QUI la mia recensione).


Bad Romeo (lo chiamerò con il titolo originale d'ora in poi perché A- è molto più breve B- è molto più carino) invece si prospettava una lettura leggera e forse anche un po' stupidotta, con l'ambientazione teatrale e il rimando trito e ritrito a Romeo e Giulietta. Ma come dicevo all'inizio, la cosa fondamentale è COME si scrive e la Rayven scrive benissimo.

Fin dalle prime righe, Cassie buca le pagine con la sua personalità. Si esprime con la finezza di uno scaricatore di porto (penso abbia battuto ogni record di parolacce per pagina), ma ha un'ironia e un sarcasmo adorabili. La conosciamo che è una donna forte e sicura di sé, con una carriera ben avviata e un carattere deciso. La vediamo affrontare Ethan a muso duro, Per darvi un'idea del tipino tutto pepe con cui avrete a che fare, leggete cosa pensa quando rivede l'ex per la prima volta dopo anni:
"Di nuovo quella risatina. Giuro al dio degli Omicidi per Giusta Causa che lo ammazzerò con le mie mani. (...) "Ciao" dice, come se non avessi passato gli ultimi tre anni a sognare di prendere a pugni la sua stupenda faccia da stronzo."
Eccola qui Cassie. Ma non è così semplice, perché dopo poche pagine, in un gioco perfetto di flash back, conosciamo la Cassie di diciannove anni, che arriva da lontano per fare il provino di ammissione a questa esclusiva scuola di recitazione, timida e riservata, che non ha mai detto la parola con la C e che prova il desiderio spasmodico di compiacere il prossimo, arrivando a fingere di essere qualcuno che non è.

Lo stesso giorno incontra per la prima volta Ethan. Di lui capiamo subito due cose: che ha evidenti problemi relazionali e che tiene ad entrare nella scuola più che a qualsiasi altra cosa. Durante le dure selezioni, man mano che gli altri aspiranti attori vengono eliminati, Ethan e Cassie si trovano a dover recitare qualche scena insieme e dimostrano un'incredibile sintonia che trascende il normale talento. Insieme fanno letteralmente faville e tutti se ne rendono conto. Soprattutto il lettore. L'autrice è stata bravissima a trasmettere l'intesa profonda che li lega, l'energia che pulsa tra di loro ad ogni minimo contatto. Peccato che Ethan le faccia capire fin dal primo istante che deve girargli alla larga, anzi, una delle prime cose che le dice è che non saranno mai amici.

Qui la storia poteva facilmente diventare banale, trasformandosi nel solito amore non corrisposto, invece Cassie ci sorprende facendo spallucce ed andando avanti per la propria strada, senza farsi troppi problemi. Peccato che ci penserà la loro professoressa di recitazione a metterle davanti non pochi problemi, quando assegnerà a lei e a un recalcitrante Ethan i ruoli di Giulietta e Romeo.
Da quel momento le cose si complicheranno sempre di più, i sentimenti si faranno sempre più forti, più complessi, più intricati, più difficili, più irresistibili...

Basta, non vi dico altro, a parte di leggere questo romanzo. E' leggero, divertente e accattivante. L'autrice è bravissima a trasmettere in modo forte e chiaro le sensazioni dei protagonisti. Arrivati alla fine la odierete insieme a me perché lascia davvero tantissime cose in sospeso e dovremo aspettare ottobre per scoprire chi bussa a quella maledetta porta.

Il mio voto è:

3 commenti:

  1. Enrica Palmentieri dice ETHAN 10.0

    RispondiElimina
  2. @Chiara: vedo che Holt è riuscito dove Ridge ha fallito... metterci d'accordo! XD

    @Enrica: yes baby! ♥

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...