martedì 4 luglio 2017

Recensione Bossman di Vi Keeland


Titolo: Bossman
Autore: Vi Keeland
Livello di sensualità: Hot
Editore: Sperling&Kupfer
Data: 20 Giugno 2017
Genere: contemporary romance, office romance
Narrazione: prima persona, POV alternati
Ambientazione: New York (USA)

Trama: È durante il peggior appuntamento della sua vita che Reese incontra per la prima volta Chase Parker. Lei è nascosta nel corridoio del bagno di un ristorante e sta disperatamente chiamando la sua migliore amica perché la salvi da quella serata da incubo. Mentre lui, affascinante, brillante e sfacciato quel tanto che basta, sta ascoltando tutto. Dopo qualche battuta tagliente, i due tornano ai rispettivi tavoli. Reese è molto infastidita, eppure non può fare a meno di spiare di nascosto l'indisponente sconosciuto, seduto all'altro capo della sala. Quando improvvisamente lui si alza e si presenta al tavolo di Reese, è convinta che voglia smascherarla; invece, a sorpresa, lui si siede e, fingendosi un amico d'infanzia, si unisce a lei e al suo accompagnatore, che ancora non ha smesso di parlare della madre. D'un tratto la cena prende tutta un'altra piega. Ma, a fine serata, Reese è decisa comunque a ignorare l'interesse e l'attrazione verso l'intraprendente sconosciuto e a non rivederlo più. È convinta che sia un addio. In fondo, quante possibilità ci sono di imbattersi di nuovo in Chase Parker in una città di otto milioni di persone? Ma soprattutto... quante probabilità ci sono che lui finisca per essere il suo capo un mese dopo? La vita saprà sorprendere Reese con una tentazione irresistibile e una struggente prova d'amore.

Recensione di Mara:
È il primo libro che leggo di Vi Keeland, e devo dire che con BOSSMAN ho proprio iniziato col botto!
Perché dico questo?
Perché se qualcuno dovesse chiedermi di descrivere BOSSMAN con una sola parola, un solo aggettivo, non avrei alcun dubbio: SEXY gli si addice alla perfezione!
L'autrice per tutta la prima parte della storia ti fa respirare quella sana tensione sessuale che buca le pagine. Ti fa rimanere in bilico tra il volere e il non potere, il desiderio tra i due protagonisti è palpabile, l'attrazione friccica e Chese Parker donne... è da urlo!

Per certi versi mi ha ricordato Drew Evans, il protagonista di “Non cercarmi mai più” di Emma Chase, ma con una sfumatura romantica più marcata. È bello da mozzare il fiato, provocante, strafottente e pungente, ma guardando bene in Chase, s'intravede un velo di sofferenza, un sottile strato di angoscia che non molla la presa. È un uomo ricco che possiede una famosa azienda da lui fondata e seguita con intelligenza e arguzia. È un perfezionista e un uomo dominante per natura, che grazie al suo insano velo di pazzia, riesce a conquistare Reece che non può far altro che cedere al suo persistente assedio. Lei è un bel personaggio, una ragazza allegra, forte, ironica e responsabile che pur essendo armata di buone intenzioni, non riesce a resistere al fascino di Chase. I suoi dialoghi interiori son favolosi e vedere la sua forza di volontà messa alla prova dalle continue proposte di Chase, vi farà più volte sorridere.

La storia è raccontata tramite il doppio POV dei protagonisti che parlano al presente, intervallata da capitoli al passato, in cui Chase ci racconta fatti accaduti sette anni prima. Quindi ci sono capitoli dove leggiamo della relazione proibita che scoppia tra Chase Parker e Reese Annesley, mentre altri in cui Chase ci racconta un po' del suo passato.
"Speranza.
È una cosa straordinaria. Cresce dentro di te come un rampicante e si avvolge attorno al tuo cuore, scaldandolo.
Finché qualcuno lo calpesta. Allora quel rampicante serra la presa finché il sangue non riesce più a pompare e il tuo cuore muore."
Reese è disperata perché a breve si ritroverà senza lavoro, quindi sta cercando una valida alternativa e l'incontro accidentale tra lei e Chase, crea proprio l'occasione che sta cercando.
Per farvela breve Reece è assunta nel reparto marketing della Parker Industries. Ora Chase è il suo capo e tra i due, col passare dei giorni, nasce una relazione proibita. Una relazione tra capo e dipendente che Reece fa di tutto per sabotare ma che Chese vuole a tutti i costi ed è un piacere vedere in che modo lui la corteggia, la mette all'angolo e la tampina. Pur volendole lasciarle spazio, lui è sempre lì, la sua presenza si sente, è pressante e carica di desiderio.
"Ci siamo opposti entrambi per ragioni diverse. Ma sei stata mia fin dal momento che ti ho vista."
Inizialmente potreste pensare che BOSSMAN sia solo un libro sexy senza alcuna morale seria, ma continuando a leggere, vi accorgerete del contrario, poiché Reece è perseguitata dall'incapacità di sentirsi al sicuro mentre Chase pensa di star bene, crede di essere andato avanti con la sua vita, ma non è così, perché la pezza con cui ha tentato di coprire il suo passato si è sfilacciata, facendogli provare nuovamente paure che pensava di aver ormai messo a dormire.
Con Reece si accorge di voler tornare a vivere o meglio, di voler qualcosa di diverso e di stabile, ma presto queste speranze sono cancellate da un passato ingombrante che torna a batter cassa. Insomma troverete un po' di tutto in questo romanzo; si parte con scene peccaminose e scambi pungenti, per poi arrivare a leggere scene che ti toccano il cuore e ti fanno percepire chiaramente il senso di colpa dei protagonisti. Infatti, è proprio verso la fine che Reece e Chase fanno pace con le loro instabilità, accorgendosi di essere necessari l’uno per l’altra. La loro storia vi farà riflettere sul giusto valore da attribuire alla vita, come affrontarla e su come sia di vitale importanza evitare di nascondersi dietro al passato. Capita di sbagliare, come capita di sentirsi responsabili di fatti accaduti in modo tragico, ma l’importante è capire che si deve andare avanti con coraggio, facendo tesoro di quello che ci ha cambiato e resi più forti.
“Essere spaventati è quando lasci che la paura controlli la tua vita, che ti impedisca di fare quello che vuoi. Quando sei spaventato ma guardi la paura negli occhi e vivi, quello è coraggio”
I personaggi secondari che fanno parte della vita dei due protagonisti sono ben strutturati e arricchiscono la storia di bei particolari. Amici, colleghi e fratelli giocano ruoli decisivi per la risoluzione dei problemi tra Reece e Chase.
BOSSMAN è una meravigliosa lettura estiva a cui non manca nulla, quindi affrettatevi a comprare questo libro, che son sicura, vi lascerà un buon ricordo. ;)

Cinque stelle

2 commenti:

  1. In effetti non è la prima recensione positiva che leggo, sembra proprio una bella lettura questa

    RispondiElimina
  2. è piaciuto tanto anche a me, sexy in tutto

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...