venerdì 10 febbraio 2017

Recensione L'uomo giusto al numero sbagliato di Elle Casey


Titolo: L’uomo giusto al numero sbagliato
Titolo originale: Wrong number right guy
Serie: The Bourbon Street Boy #1
Autore: Elle Casey
Traduzione: Lorenza Braga
Editore: Amazon Crossing
Data uscita: 7 febbraio 2017
Genere: contemporary romance
Ambientazione: New Orleans, Usa
Punto di vista: prima persona, pov femminile
Livello di Sensualità: Malizioso

Trama: Quando riceve un SMS anonimo che le chiede di raggiungerla in un bar malfamato nel centro di New Orleans, convinta che il mittente sia sua sorella e pensando che abbia perso la ragione, May Wexler decide di andare in suo soccorso. Perché Jenny dovrebbe trovarsi in un locale per motociclisti? E infatti Jenny non è in quel bar con i suoi bambini, e l’unica a finire nei guai è proprio May. Con le sue espadrillas rosa e l’amato Chihuahua nella borsetta, in quel postaccio salta all’occhio come un’insegna al neon. E quando qualcuno inizia a sparare, non ha altra scelta che seguire il massiccio uomo barbuto che sembra l’unico disposto ad aiutarla. May si ritrova così alla Bourbon Street Boys, l’agenzia di sicurezza privata gestita dal muscoloso Ozzie, che non solo le offre protezione (e anche un lavoro), ma senza barba si rivela un’eccitante distrazione. Presto May si renderà conto che il malvivente armato che la sta cercando non è il suo unico problema.
Un numero di telefono sbagliato l’ha messa in questo pasticcio… potrebbe averla condotta anche dall’uomo giusto?

Recensione di Elisa:
Questo libro è il primo della trilogia “The Bourbon Street Boy”, ma è autoconclusivo. Si concentra su May, fotografa single, e Ozzie, il capo dell’agenzia di sorveglianza Bourbon Street Boy a New Orleans.

May è una ragazza di ventinove anni, fa la fotografa freelance, ha sempre nella borsetta Felix, il suo cane metà Chihuahua e metà volpino di Pomerania. È testarda, ironica, esilarante. All’inizio la vediamo come una donna molto insicura, ma nelle situazioni più difficili dimostrerà di essere una tipa tosta. 

Ozzie è il cavaliere dalla lucente armatura che salva May da una sparatoria in un locale malfamato per motociclisti, è barbuto, muscoloso e sexy da morire. 
-Dove diavolo sei?
-Mantieni la calma, sono qui
-Dove? Vedo solo un'oca con un cane da borsetta.
May si ritroverà a lavorare con la squadra di sicurezza "Bourbon Street Boys", qui faremo la conoscenza dei personaggi secondari, che avranno un’importanza nota nel libro, non saranno scontati e non saranno mai messi in disparte, ognuno avrà un ruolo fondamentale.

Lo stile dell’autrice è semplice e scorrevole, i dialoghi sono molti divertenti, vi ritroverete a ridere a crepapelle, anche se a tratti l’humor è un po’ marcato o ripetitivo.
È un perfetto sconosciuto, ma non lo è. È un energumeno con una barba orribile, ma non lo è. Pericoloso, ma anche no. Cavolo! Sarà meglio che qualcosa inizi ad avere senso da queste parti…
È un libro leggero, niente di troppo impegnativo. Da leggere per farsi quattro risate, senza aspettarsi scenari drammatici. Il romanzo scorre veloce, senza mai annoiare il lettore, lascia quel filo di suspense pagina dopo pagina, che ti motiva a non abbandonare la lettura fino a che non arrivi alla fine. Il punto fondamentale del romanzo è stato quando i due protagonisti si sono lasciati andare ai loro sentimenti e hanno sprigionato la passione che si celava tra i loro corpi.

La relazione tra May e Ozzie è la parte predominante della storia, ma non manca l’azione e un pizzico di suspense, dovuti agli incarichi che svolge l’agenzia di sorveglianza.

Ciò che non mi è piaciuto molto in questo libro è che è troppo frettoloso, tutti gli avvenimenti succedono troppo rapidamente, in particolar modo il finale.
Avrei voluto che ci fossero più particolari, quando finisci di leggere il libro ti rimane la sensazione che manchi qualcosa, ci sarebbe voluto un capitolo in più o almeno un epilogo. 
Forse con qualche accorgimento in più il libro sarebbe stato più interessante. È un libro carino, leggero e senza troppe pretese, che si legge in un pomeriggio. Vedremo come saranno i prossimi romanzi della serie. 

1 commento:

  1. ciao, l'ho letto anche io e mi è piaciuto. Mi ha fatta ridere molto

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...