lunedì 27 giugno 2016

Recensione Lezioni di seduzione di Chiara Venturelli


Titolo: Lezioni di seduzione
Autrice: Chiara Venturelli
Editore: Centuria
Data di pubblicazione: 26 maggio 2016
Pagine: 304
Punto di vista: prima persona
Livello di sensualità: basso

Trama: Iscriversi al corso di teatro è stato un errore. Ma vedersi assegnare il ruolo di Catherine, la protagonista, è una vera catastrofe per Elizabeth. Soprattutto perché la «star» maschile è Jack: bello, brillante, popolare. Tutto il contrario di lei, insomma, e come se non bastasse un vero stronzo. Tra i due volano subito le scintille, e la commedia romantica Lezioni di seduzione sembra un disastro annunciato.
Quando ci si mette di mezzo la magia del palcoscenico, però, chi può dire cosa succederà? Pian piano, mentre la dolce e maliziosa Catherine conquista il suo William, le cose tra Elizabeth e Jack cominciano a cambiare, la finzione e la realtà si intrecciano. Complici una visita in famiglia a dir poco pericolosa, un’amica determinata, un ex fidanzato insistente e almeno due scomodi triangoli sentimentali, i colpi di scena sul palco e fuori si susseguono in un crescendo di equivoci. Che porteranno l’eroe e l’eroina a interrogarsi sui propri veri sentimenti, fino alla sera di una prima all’insegna dell’«improvvisazione»…
Un romanzo dolce, trascinante e divertente che mette in scena, è il caso di dirlo, le domande più profonde di ogni relazione: chi siamo quando ci innamoriamo, e di chi ci innamoriamo veramente? Forse anche la passione è un palcoscenico, e gli uomini e le donne soltanto attori? E, soprattutto, cosa sarebbe un grande amore senza qualche colpo di scena?

Recensione di Alice:

Appena ho visto la cover di questo romanzo, me ne sono innamorata. Quando l'ho stretto tra le mani, l'ho apprezzato ancora di più. Io. Che mi sono convertita al digitale. Eppure... copertina rigida, sovracopertina colorata e romantica, pagine belle robuste, font chiaro e definito, piacevolissimo da leggere... Il tutto a un prezzo contenuto. Mi piace questa casa editrice! Non vedevo l'ora di tuffarmi nella storia nascosta in quelle pagine. Peccato che poi, tra il lavoro e un viaggio, sia riuscita a leggerlo solo il weekend scorso. Dicono che l'attesa aumenti il piacere... a me aumenta solo l'ansia! Ok, la smetto di divagare e vi parlo del libro.

La vicenda parte in quarta: niente premesse, niente introduzioni, ci troviamo immediatamente catapultati al centro della scena, letteralmente. Liz è a lezione di teatro e l'insegnante sta assegnando le parti per lo spettacolo di fine corso, l'esame più importante che le varrà i crediti di cui ha tanto bisogno. Peccato che lei sia lì quasi per caso e, timida a livelli patologici, recitare davanti a un folto pubblico sia l'ultimo dei suoi desideri. La vita, però, ha uno strano senso dell'umorismo e Liz si ritrova a dover interpretare niente meno che il ruolo della protagonista, al fianco del talentuoso e, che ve lo dico a fare, bellissimo Jack. 

I due dovranno interpretare rispettivamente una giovane dama vergine e innocente e l'altro un disinibito e sensuale uomo che ha tutte le intenzioni di sedurla, da qui il titolo dello spettacolo teatrale, che dà anche il nome al romanzo, Lezioni di seduzione. Insomma, l'avrete capito, fondamentale per la riuscita del progetto è l'intesa tra i due protagonisti. Peccato che la suddetta intesa sia piuttosto prossima allo zero. Jack non ha mai degnato Liz di un'occhiata e lo stesso si può dire di lei. Come passare dall'ignorarsi a vicenda al trasmettere attrazione sessuale da tutti i pori? Allenandosi naturalmente...

Iniziano così le prove private tra Liz e Jack, durante le quali scoccerà la fatidica scintilla, la finzione si confonderà con la realtà e il copione verrà messo da parte. Ora, se immaginate scene erotiche da far impallidire l'autrice di 50 sfumature, lasciatemi dire che siete sulla cattiva strada. Chiara Venturelli è in grado di trasmettere il feeling che si crea tra i due ragazzi in modo forte e chiaro, la sensualità pervade ogni incontro tra i due, ma senza essere esplicita o sfacciata. Insomma, niente scene di sesso dettagliate, potete tranquillamente far leggere questo libro alle vostre figlie o nipoti. 
Scosse la testa esasperato. "Tu con chi credi di avere avuto a che fare in questi ultimi giorni? Con William?"
"Non lo so!" urlai.
"Questo sono io, dannazione!" alzò la voce a sua volta. [...]
"Voglio solo che sia chiaro che..."bisbigliò, direttamente al mio orecchio. Trattenni il respiro. "Quando ti bacio... quando ti sfioro... quando ti tocco... sono io. E voglio te."
La storia di Liz e Jack è dolce, romantica e sexy nella sua semplicità. I protagonisti sono ben caratterizzati senza bisogno di utilizzare il sotterfugio di passati drammatici o traumi adolescenzali. Entrambi avranno modo di crescere e di imparare qualcosa l'uno dall'altra. Sono adorabili nella loro normalità, chiunque può identificarsi in loro. Ho apprezzato particolarmente questi aspetti in un momento in cui sembra che l'ultima moda sia sconvolgere il lettore a tutti i costi, vince chi scandalizza di più. Personalmente questa tendenza mi ha annoiata.

I primi capitoli ammetto che non mi hanno entusiasmata, ma poi la storia acquista mordente e la parte finale è la mia preferita. La storia non vince il premio originalità, ma quando ho chiuso il libro, ero piena di belle sensazioni, quindi non posso che consigliarvelo.
Quattro stelle

2 commenti:

  1. Sembra davvero un libro carino da leggere

    RispondiElimina
  2. Ciao Susy! Sì sì, è molto carino, dolce e semplice. :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...