martedì 10 maggio 2016

OUTLANDER Recensione 2x05 "Untemely Resurrection"


Bentornati miei cari Outlanders, siete pronti per la mia cronaca del quinto episodio? Preparatevi perché anche questo è stato bello carico di intrighi politici, promesse solenni, riapparizioni a dir poco sgradite e scene ad alto contenuto emotivo (e non erotico, purtroppo... ma va bene lo stesso).

La storia riprende esattamente da dove si era interrotta, i servitori dei Fraser stanno riordinando casa dopo la disastrosa cena finita con una rissa e l'arresto di Jamie, Murtagh e Alex Randall da parte dei gendarmi. 
Fortunatamente il nostro bel ginger e il suo fedele compagno vengono liberati dopo poche ore, dietro intercessione di Duverney. Lo stesso non di può dire di Alex, il quale, accusato di aver aggredito Mary, viene tenuto prigioniero. Mentre i nostri Jamie e Claire si stringono in un tenerissimo abbraccio, scopriamo come Claire sia improvvisamente diventata La Dame Blanche: il fedele marito, per non perdere la sua aria di virilità davanti agli amici (come se questo fosse mai possibile!), dopo i suoi continui rifiuti di sollazzarsi con le prostitute alla Maison Elise, non ha trovato niente di meglio che appiccicare l'etichetta di strega alla moglie. Non esattamente un colpo di genio, visto che per poco, nella prima serie, Claire non è stata arsa sul rogo proprio con questa accusa, ma a conti fatti la genialata di Jamie l'ha salvata da uno stupro, se non peggio, quindi gira che ti rigira, Jamie ha sempre ragione. 

Il giorno dopo, il nostro bel rosso è alle prese con il proprio lavoro e i sensi di colpa di Murtagh, il quale non riesce assolutamente a perdonarsi per non aver protetto Claire e Mary dalla violenza di quei farabutti. Il suo timore di aver deluso il suo protetto viene presto ridimensionato dalle parole del nostro saggio scozzese preferito: "Allora dagli la caccia." Facile no? La vendetta è la soluzione a tutti i mali, come vedremo più avanti.

Nel frattempo Claire va a trovare la povera, piccola Mary, che fa davvero una tenerezza indicibile, tutta contusa e infagottata in una camicia da notte che la fa sembrare ancora più bambina di quanto non sia. Qui c'è un momento davvero triste, in cui alla domanda di Claire di come si sente, la risposta della ragazza è: "Mi vergogno, mi sento una persona diversa ora e non sarò mai più la stessa." Poche parole che rendono benissimo l'idea della devastazione che una violenza così vile può operare su un essere umano. 
Ma Mary è più forte di quello che appare, è generosa e innamorata, quindi scrive una lettera in cui racconta cos'è davvero accaduto, in modo che Alex possa essere scarcerato. Alla notizia che i due desiderano sposarsi, però, uno terribile scenario si apre davanti agli occhi di Claire: se Mary sposa Alex e non Jack Randall, il suo Frank non potrà mai nascere. La tentazione di bruciare la lettera è forte, ma alla fine trova un modo meno dannoso per ottenere quello che vuole. Alex viene rilasciato, ma lei lo convince che non potrà mai dare a Mary una vita dignitosa, quindi è meglio che si tiri indietro. Lui da perfetto caprone gentiluomo ci casca con tutte le scarpe e la ringrazia pure!

Ovviamente però la puntata non poteva essere completa senza l'apparizione del mio personaggio preferito della serie: l'astuto e affascinante Principe Charles. (Sì, sono sarcastica). Il nostro nobile aspirante sovrano comunica a Jamie di aver trovato un nuovo ricco finanziatore, niente meno che l'odiosissimo Comte St. Germain. Certo che al nostro povero ginger non ne va dritta una! Si ritrova infatti a dover stringere con l'altezzoso francese un legame d'affari: il conte acquistrerà del madeira e lo conserverà nei proprio magazzini, mentre Fraser dovrà trovare l'acquirente. Qui è da applauso lo sguardo minaccioso di Jamie quando assicura al conte che ha un'ottima memoria e non dimenticherà gli incidenti occorsi all'amata moglie. Interessante però la reazione di St. Germain, che non rimane del tutto impassibile davanti all'accusa di aver provocato la violenza carnale di Mary. 

Gli intrighi continuano nella camera da letto dei nostri eroi, dove, dopo una scena teneramente casalinga in cui Jamie regala a Claire "i cucchiai dei dodici apostoli" come dono di battesimo del loro bambino, i due ideano un nuovo piano per sventare i piani di Charles. Se riusciranno a far credere che il vaiolo ha di nuovo colpito la nave con il carico di madeira di St. Germain, questo verrà distrutto, provocandogli un danno economico così importante che gli impedirà di finanziare il principe.

Ma il piatto forte dell'episodio arriva adesso. I coniugi Fraser vengono invitati dal Duca di Sandringam alle scuderie del Re, con il pretesto di avere una consulenza nell'acquisto di cavalli, ma ha tutta l'aria di essere un incontro di avvertimento. (Qui un piccolo appunto ai costumisti: ma la pancia di Claire è magica? Com'è che nella scena prima ha un pancione enorme e nella scena dopo è strizzata in un vestito bellissimo ma con un giro vita da anoressica? Attenzione! Questi sono dettagli importanti!) Mentre Claire fa una passeggiata nei meravigliosi giardini di Versailles con l'amabile Annalise (!!!), ecco che resuscita molto inopportunamente, come dice il titolo di questo episodio, una nostra vecchia conoscenza che credevamo morta e sepolta grazie a una efficiente mandria di bovini. Sì, avete capito bene. E' proprio lui: Black Jack Randall, capitano dell'ottavo reggimento dei Dragoni di sua Maestà il Re d'Inghilterra.  (Un applauso al bravissimo Tobias Menzies che domina la scena sin dal primo istante.) 

Quando Claire lo vede è ovviamente sconvolta, come siamo sconvolti noi spettatori quando, con una naturalezza che dà i brividi, le chiede se Jamie è lì. La nostra bella infermiera viene bloccata dall'arrivo di Re Luigi che, dopo la sua prima apparizione ben poco regale, inizia a risalire nella mia stima trattando Randall per il pezzo di sterco che è. Quando arriva Jamie, la tensione sale alle stelle. Vi giuro che ho trattenuto il respiro e mi sono dovuta tappare la bocca, perché fosse stato per me mi sarei alzata in piedi e avrei iniziato a urlare come la migliore degli hoolingans "Uccidilo! Uccidilo!". Ma Jamie è più furbo di me e sa che davanti al Re non può che ostentare una falsissima cortesia. Il dialogo tra lui e BJR è surreale e all'insegna dei più innaturali convenevoli della storia. Ci pensa però Re Luigi, che è così diventato il mio monarca preferito della storia, a costringere il Capitano nella posizione in cui non avrei mai pensato di vederlo: in ginocchio e ridicolizzato. Ma questo non è bastato a Jamie, oh no! Nemmeno per sogno! Ve lo ricordo: lo vuole vedere dissanguarsi e morire sotto i suoi occhi, quindi non ci stupisce quando sfida a duello il suo carnefice. 

Quello che stupisce, in un primo momento, è la reazione di Claire, la quale chiede a Jamie di rimandare la sua vendetta, anche solo di un anno, così da dare il modo al figlio non ancora concepito di Randall e Mary di nascere. Questo assicurerebbe l'esistenza di Frank che, ricordiamolo, è stato suo marito per sette anni e l'ha amato profondamente. Un solo anno di attesa in cambio della vita di un uomo innocente. Sembra uno scambio equo, non è vero? Eppure per Jamie non è così e, che dire, sono bastate un paio di frasi e la sua espressione tormentata per farmi schierare dalla sua parte. (Sono una donna debole, lo so.) Ma ancora una volta lui è più forte di me e di qualsiasi essere umano mediocre. Perché alla richiesta di Claire di pagarle il debito di vita che ha nei suoi confronti, lui accetta. Con rabbia e straziante dolore, ma accetta.

"Gesù... Dio, Claire. Tu vuoi impedirmi di vendicarmi dell'uomo che mi ha usato come una puttana. L'uomo che è vissuto nei miei incubi e nel nostro letto. Che mi ha quasi spinto a togliermi la vita." 
Ma è una concessione che ha un caro prezzo: l'appena ritrovata armonia di coppia che vediamo sgretolarsi sotto i nostri occhi al "Non toccarmi" del nostro coraggioso uomo d'onore.

Come non essere d'accordo con i ragazzi di Italiansubs quando chiudono l'episodio con "Te prego Jamie fai 'na strage"? Io lo sono! 


Vi ricordo dove dovete assolutamente iscrivervi su Facebook se amate questa serie:

Vi lascio con il promo del prossimo episodio:
Best Laid Schemes

Alla prossima!

2 commenti:

  1. Ciao Alice,
    pensavo di essermi persa il post e invece eccolo qui che bello!
    Il principe Charles io non lo sopportavo nel libro figuriamoci qui mamma mia!
    Anche nel libro mi ha fatto tanto ridere la storia che Jamie dice a tutti che Claire è una strega per non tradirla e mi piace che qui è stata riproposta.
    Altra puntata molto bella e molto simile al libro. Sono bravi moltissimi gli attori compreso l'odioso B.J.R. e bravissima tu con questi stupendi post puntata, li adoro!

    RispondiElimina
  2. Susy, io adoro te che sei sempre così carina! *__*
    Sono proprio d'accordo con te, nonostante qualche modifica, non si sono persi lo spirito e l'atmosfera dei romanzi. Gli attori sono bravissimi, anche se (e qui rischio l'accoltellamento) a volte Sam abbia delle incertezze che gli altri attori non hanno. Cait e Tobias sono sempre al top, la loro prestazione è costantemente ad alto livello, mentre Sam è più discontinuo. A volte brilla fino ad oscurare tutto il resto (anche grazie alla sua incredibile bellezza), a volte invece perde un po' di smalto. In questo episodio c'è stato un momento in cui non ho "visto" Jamie, ma ho "visto" Sam Heughan recitare. Ma è così gnocco che gli perdono tutto... Ahahahahah!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...