domenica 24 aprile 2016

OUTLANDER Recensione 2x03 "Useful Occupations and Deceptions"


Ben ritrovati cari Outlanders! Mi duole informarvi, nel caso non l'aveste ancora visto, che nemmeno in questo episodio abbiamo il piacere di vedere i nostri amati Jamie e Claire tornare alla normalità, traducendo in volgare: ce lo vogliono far sudare Jamie nudo! Mannaggia a loro... nemmeno un pezzetto di pelle questa volta. Ehm! Un attimo che mi ricompongo... e partiamo con la storia!

La puntata inizia con una scena piuttosto casalinga: Claire è a letto e viene svegliata all'alba dal marito che rientra dopo una notte brava, passata in un bordello. Poveraccio, lo fa per dovere, mica per piacere. Anzi, lo vediamo piuttosto provato da tutto questo andirivieni tra il Principe Charles e il Ministro dell'Economia, in un precario balletto di sotterfugi e tentativi di alleanze. 
Nel suo frenetico cambio d'abito, alle sue spalle scorre il meraviglioso sfondo di una ricca casa parigina, con i suoi saloni enormi e i suoi opulenti arredi. Scenografie sublimi. 
Nel suo ciarlare, Jamie spara un "subito" in italiano che è arrivato dritto ai miei ormoni, i quali però hanno avuto ben poco da gioire in questa puntata... Claire assiste all'arrivo e alla frenetica partenza del marito come un'inutile spettatrice, evidentemente tagliata fuori da una partecipazione più attiva nella congiura. Un ruolo inusuale per lei, abituata ad avere una parte attiva e determinante e che ora si ritrova a prendere del tè con le altre dame, impossibilitata a fare alcunché di importante.

E' proprio ad uno di questi tè che Claire finalmente riesce ad inquadrare perché il nome di Mary Hawkins, la balbettante e timida protetta della sua licenziosa amica, le è così famigliare: ha visto il suo nome niente meno che nell'albero genealogico del marito Frank. Mary diventerà la moglie di Jack Randall e quindi antenata di Frank. Da questo pensiero, realizzare che se Black Jack dovesse morire, Frank non nascerà mai, il passo è brevissimo e non è una scoperta piacevole. Ma soprattutto, che influenza avrà sui prossimi avvenimenti? Nei libri ha un peso notevole, vedremo come se la gestiranno nella serie tv.

Rientrata a casa Claire sorprende il vivace Murtagh in piacevoli attività (invidiosa, eh?) ma poi gli confida di aver scoperto che Jack Randall è ancora vivo. Il peso era troppo grande per portarlo da sola e il buon Murtagh le conferma di aver preso la decisione giusta: Jamie non lo deve venire a sapere, altrimenti partirebbe immediatamente alla volta della Scozia in cerca di vendetta, finendo certamente per farsi impiccare.

Claire si reca poi da Mastro Raymond, il quale trova la soluzione alla sua condizione di annoiata e insoddisfatta ricca signora: aiutare come volontaria a l'Hopital des Anges. Se la nostra intraprendente infermiera pensava di poter mettere a frutto le sue conoscenze mediche, si trova ben presto disillusa, occupata a svuotare pitali. Blah! Le cose si smuovono quando la Madre Superiora Hildegarde la sorprende ad assaggiare dell'urina. Doppio blah! Nonostante la cosa sia decisamente disgustosa, porta Claire a un'accurata diagnosi e quindi ad essere promossa nelle sue mansioni. Sentirsi utile la fa tornare vivace e briosa, ma la sua soddisfazione ha breve durata.

Tornata a casa, trova ad attenderla un Jamie parecchio scontroso. Ammetto che, non per la prima volta, gli avrei tirato in testa un vaso da notte... Ma a ben vedere ha i suoi buoni motivi. E' infatti di ritorno da un incontro segreto tra il Principe Charles e il Ministro dell'Economia, che idealmente doveva portare il Principe a rinunciare ai propri progetti, una volta che il ministro gli avesse negato il proprio appoggio. Peccato che le cose non vanno affatto così. Infatti quella zucca vuota di Charles dimostra che anche un orologio rotto segna l'ora giusta almeno due volte al giorno e sfodera quella che sarà probabilmente l'unica azione furba di tutta la sua vita: rivelerà al Ministro di non aver tanto bisogno dei fondi del Re Luigi, quanto del suo appoggio, visto che ha degli alleati inglesi che gli hanno già finanziato buona parte del capitale necessario. Questa notizia lascia Jamie a bocca aperta e sotto i suoi occhi vede crollare tutte le sue speranze: a quanto pare, un'alleanza tra inglesi e francesi è possibile.

Potete ben capire che, dopo una giornata di questo tipo, non fosse esattamente felice come una pasqua quando torna a casa. Trovarla vuota non l'ha aiutato a ritrovare il buonumore. Vedere poi tornare Claire tutta felice e cinguettante come un fringuello a primavera è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Volano frasi taglienti e del buon sesso riappacificatore sembra lontano anni luce. Jamie se ne torna alla Maison Elise, che ormai è diventata la sua seconda casa e qui la fortuna finalmente riprende a girare a suo favore. Incontra Fergus, un piccolo ladruncolo che fa proprio al caso suo. Gli viene infatti l'idea di far rubare la corrispondenza del Principe Charles, in modo da scoprire chi sono i suoi alleati inglesi, ma soprattutto se esistono davvero o se sono solo un parto della sua fantasia.

Dopo lunghe settimane di spionaggio, scoprono qualcosa di importante: uno dei congiurati è proprio il Duca di Sandringam. Jamie è finalmente felice, dopo mesi sprecati nei bordelli a fare il doppio gioco, questo insperato risultato gli dà una speranza che tutto il suo lavoro non è stato vano. Propone quindi un brindisi, durante il quale chiede implicitamente e in modo adorabile scusa a Claire per essersi comportato male con lei.

Ancora una volta però, ad una buona notizia se ne affianca una pessima. Claire e Murtagh capiscono che non possono tenere ancora a lungo Jamie all'oscuro che Randall è vivo, visto che il segretario di Sandringam è suo fratello. Ma Claire non ha il coraggio di farlo, non ha la forza di strappare dal viso del marito quel sorriso così a lungo atteso. Prevedo dolori per i nostri eroi!

Insomma, diciamocelo, una puntata un po' lenta rispetto agli standard a cui ci avevano abituati, ma indispensabile per farci ben capire il contesto storico e quanto siano complicati gli intrighi politici in cui Jamie e Claire hanno pensato bene di ficcare il naso.
Il bello deve ancora venire ma soprattutto non vedo l'ora di vedere la nostra amata coppia tornare agli albori. Anche se il loro amore non è mai stato in dubbio, vederli così lontani è una sofferenza. Moore, non mi far arrabbiare! So che avete deciso di togliere la famosa scena della grotta, ma dovete a noi fans qualcosa di equivalente! Capito? Fino ad ora non mi hai mai delusa. Non iniziare adesso!


Vi ricordo dove dovete assolutamente iscrivervi su Facebook se amate questa serie:

Ecco il promo sottotitolato dell'episodio 2x04
"La Dame Blanche"


Alla prossima settimana!

2 commenti:

  1. Ciao Alice,
    che spasso leggere i tuoi commenti dopo la puntata :-)
    è vero che peccato non vedere ancora i nostri adorati insieme. Devo ammettere che anche nel libro non vedevo l'ora che tra loro tutto si risolvesse e invece li vediamo impegnati a cambiare la storia ardua impresa

    RispondiElimina
  2. Ciao Susy! Mi fa piacere che i miei commenti sconclusionati ti piacciano! XD Comunque voci di corridoio mi dicono che nella quarta puntata finalmente avremo quello che non vediamo l'ora di vedere... Incrociamo le dita che sia vero! *__*

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...