martedì 3 novembre 2015

Città da romance: Seattle.


Spesso i nostri amati romance 
sono ambientati in famose città americane. 
Ma le conosciamo davvero? Vorreste saperne qualcosa di più?
Oggi inauguriamo una nuova rubrica:
Città da romance
Iniziamo dalla piovosa Seattle



Per me Seattle è legato alla cultura grunge. Più per una questione anagrafica che per retaggio culturale, ma a vent'anni ascoltavo i Nirvana e i Pearl Jam, vestivo come una poveraccia arrivando a rubare i golfini di lana di mia nonna e al posto dei tacchi indossavo anfibi sformati (immagino che qualcuno storcerà il naso). Oltre al grunge questa città ha dato i natali a Capo Seattle, capo indiano da cui la città ha preso il nome, al cantante Jimi Hendrix e alle pornostar Tori Black e Jeanna Michaels.

Negli ultimi anni, però, molte realtà sono cambiate. Seattle non è più la città grigia e triste teatro di violenze ed episodi di droga. Seattle è una città scintillante, moderna e ricca. Merito della fine del grunge o di alcuni libri campioni di incassi che proprio nella più grande metropoli dello Stato di Washington hanno ambientato le loro storie? Se nomino 50 Sfumature di grigio? O After?
Ana e la sua Dea Interiore si sono trasferite qui dopo che la giovane e rampante (?) verginella si è laureata a pieni voti e ha visitato la stanza dei giochi del sadico Christian Gray. Un po' come la protagonista di After (fotocopia di Ana, tranne che nelle intenzioni masochiste). 

Escala tower
Seattle ha vari soprannomi, città delle pioggia e passaggio in Alaska sono i più famosi (non è il posto ideale per chi ama il sole e il caldo). Trasporto aereo a parte, è chiamata anche città dei jet, a Seattle si trovano alcune delle più grandi industrie a livello mondiale, come Microsoft e Amazon. Inoltre, amanti del caffè, questo è il paradiso di Starbucks e Tully's.

Lo skyline di Seattle è ormai impresso nella nostra fantasia grazie all'immagine di Ana affacciata alla finestra dell'appartamento super chic, super costoso del suo fidanzato simpatizzante delle fruste. L'Escala esiste davvero: ha 270 appartamenti, un ristorante e una SPA. Una cosuccia modesta insomma. Per mettere su casa in questo grattacielo occorrono solo 1.250.000 dollari.

Space Needle
Un altro famosissimo edificio di Seattle è lo Space Needle. Niente di che, a Roma abbiamo il Fungo dell'Eur. Nato come progetto per l'Expo del 1962, seguì la stessa sorte della Tour Eiffel a Parigi o del Crystal Palace a Londra: non venne demolito. Mi chiedo cosa rimarrà a Milano alla fine di questa edizione...

Ma se volessimo visitare Seattle, dove potremmo soggiornare e mangiare? Vi dico subito che il mio immaginario viaggio non sarà organizzato all'insegna del risparmio. Dato che non andrò mai a Seattle, allora preferisco sognare in grande. 

Four Season Hotel. Si trova in centro, vicino Union Street. Ha una piscina, un ristorante, un centro fitness e la spa. Sono ammessi gli animali e c'è pure il sacrosanto servizio di baby sitting.

Se desiderate mangiare davvero bene non dovete muovervi dall'Italia, ma se vi trovate a Seattle e volete andare sul sicuro, allora prenotate da El Gaucho. No, non è un ristorante di Città del Messico. Qui, con poco più di duecento dollari, potrete gustare lo chateaubriand in un'atmosfera dark fatta di luci soffuse, anche se su Tripadvisor affermano che la mancanza di illuminazione è per nascondere la sporcizia sulle posate. I soliti igienisti.

Pike Place Market
Dopo aver mangiato e bevuto che si fa? Se siete dei nostalgici del grunge, dovete fare un salto al Crocodile, dove si sono esibiti i più grandi esponenti musicali dell'epoca. Se poi amate la musica al di là del genere allora potete visitare il Moore Theatre. Come ho già detto, a Seattle la cultura del caffè è più radicata che a Napoli. Vicino al famoso Pike Place Market ci sono una miriade di caffetterie e poco distante sorge il quartiere radical chic Capitol Hill,

Ella Bailey Park
Se cercate il divertimento l'Unexcted  Productions fa per voi, una sorta di teatro in cui gli spettatori interagiscono con gli attori. Se invece siete amanti della natura e non vi muovete senza pargoli al seguito, allora andate all'Ella Bailey Park, un parco dove trovate natura e giochi e la vista mozzafiato della città e del Monte Rainier.

Spero di avervi incuriosito un pochino su questa città in fondo poco conosciuta.



Alla prossima, con un'altra città da romance.



2 commenti:

  1. uh ma che bellezza questa rubrica complimenti per l'idea! E' verissimo molto spesso si parla della città molto dettagliatamente ed è giusto conoscerla un pò di più perchè a volte anche la città che da sfondo alla storia è importante.
    Seguirò con piacere questa rubrica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Susy! Mi fa davvero piacere che ti piaccia. *_*

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...