martedì 14 luglio 2015

Recensione La luna dell'oracolo di Thea Harrison (Serie Elder Races #4)







Titolo: La luna dell'oracolo
Titolo originale: Oracle's moon
Autore: Thea Harrison
Serie: Elder Races #4
Editore: Fanucci Editore
Data di pubblicazione: 3 luglio 2015
Pagine: 310
Livello di sensualità: Caldo
Punto di vista: Terza persona





Trama: La sorte del mondo soprannaturale non è mai stata tra le preoccupazioni di Grace Andreas. Pur essendo la sorella di un oracolo, non ha mai considerato il trascendente come qualcosa che la riguardasse da vicino. Fino al giorno in cui la sua esistenza prende un’altra strada: sua sorella Petra perde la vita e Grace è costretta a ereditarne il ruolo di oracolo di Louisville, e a adottare i due nipoti rimasti orfani. Al suo fianco ci sarà Khalil, un potente principe djinn, che ha promesso di proteggere lei e i due piccoli ma che non ha idea di quanto sia complicato convivere con un carattere difficile come quello di Grace. Diventato il guardiano della famiglia, dovrà difenderla non solo dalle insidie dei poteri soprannaturali, ma anche dai guai che Grace sta causando con la sua irriverenza nei confronti delle gerarchie. Eppure, nonostante la pericolosità della sua condotta, Khalil sa che in lei c’è qualcosa di delicato e vulnerabile da proteggere a ogni costo. Rimarranno l’uno al fianco dell’altra, ma comprenderanno la profondità del legame che li unisce solo quando a essere in pericolo saranno le loro stesse vite. Sensualità bollente, personaggi affascinanti e un universo intrigante: il nuovo capitolo del Ciclo delle Razze Antiche.

Recensione:
Amo il fantasy, ma deve avere una forte componente romantica, altrimenti alla lunga mi annoia. Quindi anche se apprezzo autrici come Licia Troisi e Cecilia Dart-Thonrton, ammetto che preferisco di gran lunga divertirmi alla grande con autrici come Thea Harrison, che crea storie fantastiche, sexy e intriganti.

Mi sono piaciuti tutti i libri della serie Elder Races, ma questo mi ha coinvolta ancora più degli altri. Perché? Ve lo spiego subito.

Come avete letto dalla trama, questo capitolo della saga ci racconta la storia di Grace, che di lavoro fa , pensate un po', l'oracolo, e Khalil, un demone djinn, una creatura spirituale che vive nell'aria e ha una fissazione per i "favori", non ha un corpo carnale ma ha il potere di materializzarsi, assumendo l'aspetto che desidera.

Grace è in grave difficoltà, la sorella maggiore, il precedente oracolo, e il cognato sono morti in un incidente stradale, lasciandole la responsabilità di crescere due adorabili bambini piccoli. Ha problemi di soldi perché le persone hanno perso la consuetudine di pagarla per i suoi servigi e lei non può chiedere di essere pagata, altrimenti perderebbe il dono della divinazione.

Khalil inizialmente non ha una buona impressione di Grece, pensa che lei stia trascurando i bambini quindi decide di rimanere con lei per proteggerli. Khalil ha una sensibilità particolare nei loro confronti e le scene che lo vedono coinvolto con i piccoli monelli sono tenerissime. La convivenza forzata porta i due protagonisti a conoscersi realmente. Grace capisce che Khalil si comporta in un certo modo a motivo della sua natura e dei millenni che ha vissuto a modo suo, senza un reale legame con la terra e la carne, essendo lui una creatura dell'aria e senza un corpo fisico. Non conosce la fame, la stanchezza, ma nemmeno il piacere carnale della passione.

Khalil a sua volta capisce quanto sia in realtà forte Grace, la quale riesce ad occuparsi di una famiglia, una proprietà enorme e in rovina e il compito decisamente impegnativo di essere l'unico oracolo al mondo. A questo si aggiunge una forte e duplice attrazione: fisica e spirituale. Sì, perché a motivo dei suoi poteri, Grace ha un forte controllo sulla propria parte psichica, spirituale, e riesce a comunicare e ad avvicinarsi a lui in modi che vanno oltre la fisicità. Allo stesso tempo questo stuzzica la curiosità di Khalil, il quale vuole scoprire cosa si prova a toccare davvero una persona, con un corpo carnale, pelle a pelle.

Si innescano così delle situazioni estremamente bollenti. L'autrice è bravissima a creare un'atmosfera eccitante e sensuale. La tensione erotica cresce lentamente, pagina per pagina, parola per parola, per deflagare poi un un'esplosione di passione. 

La storia d'amore dei due protagonisti è abilmente contornata dal mondo sovrannaturale che la Harrison ha creato e arricchita da intrighi politici e viscidi sotterfugi. Rivediamo alcuni personaggi a cui ci siamo affezionati nelle storie precedenti come Dragos e Rune. 

Per concludere, un romance ricco sotto molti punti di vista, con uno stile di scrittura scorrevole che non annoia mai.

Il mio voto è:
 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...