mercoledì 18 febbraio 2015

Recensione Le coincidenze dell'amore di Colleen Hoover

  
Titolo: Le coincidenze dell’amore
Titolo Originale: Hopeless
Autrice: Colleen Hoover
Serie: Hopeless #1
Ambientazione: USA
Protagonisti: Sky e Holder
Editore: Leggereditore
Pagine: 378
Data di uscita: 31 Ottobre 2013
Livello di sensualità: Caldo
Punto di vista: Prima persona



Trama: Meglio una verità che lascia senza speranza o continuare a credere nelle bugie? Sky non ha mai provato il vero amore: ogni volta che ha baciato qualcuno, ha solo sentito il desiderio di annullarsi, nessuna emozione, nessuna dolcezza. Ma quando Sky incontra Holder, ne è subito affascinata e spaventata insieme. C'è qualcosa in lui che fa riemergere quello che lei aveva spinto nel profondo della sua anima, il ricordo di un passato doloroso che torna a turbarla. Sebbene sia determinata a starne lontana, il modo in cui Holder riesce a toccare corde del suo cuore, corde che nessuno riesce neppure a sfiorare, fa crollare le difese di Sky. Il loro legame diventa sempre più intenso, ma anche Holder nasconde un segreto, che una volta rivelato cambierà la vita di Sky per sempre. Soltanto affrontando coraggiosamente la verità, senza rinunciare all'amore e alla fiducia che provano l'uno per l'altra, Holder e Sky possono sperare di curare le loro ferite emotive e vivere fino in fondo il loro rapporto.



Recensione:
Questo è il romanzo che mi ha fatto innamorare del genere New Adult, e come ogni primo amore, non lo scorderò mai. Sono passati un paio d’anni da quando l’ho letto, ma al contrario di altri centinaia di libri che ho letto nel frattempo e che sono scomparsi nella nebbia dell’oblio, questo mi è rimasto stampato a fuoco nella memoria. L’ho letto in un pomeriggio, tutto d’un fiato, era impossibile fermarmi. Dovevo assolutamente sapere come andava a finire, ma allo stesso tempo temevo il momento in cui sarei arrivata all'ultima pagina e avrei letto la parola fine. Se è successo anche a voi, potete capirmi. Penso sia difficile parlare razionalmente dei libri di cui ci siamo innamorate, ma mi sforzerò di farlo, altrimenti che ci sto a fare su questo blog? :D

Il pregio principale di questo romanzo è sicuramente la penna dell’autrice. Colleen Hoover ha uno stile di scrittura unico. Riesce ad essere allo stesso tempo intensa e leggera, semplice e profonda, delicata pur affrontando tematiche forti. Penso che saprebbe rendere avvincente anche la sua lista della spesa!

L’inizio del romanzo sembra il classico cliché: la ragazza nuova incontra a scuola il ragazzo figo ma stronzo. Ma va? La prima parte del libro è abbastanza tradizionale: i due si incontrano, si scontrano, litigano, si innamorano, si frequentano. Direte: che noia! Ma sbagliereste. A parte che in questo libro ho trovato il non-bacio più sexy di tutta la storia e la scena di non-sesso più hot di sempre. A ripensarci mi viene ancora caldo! Ma c’è di più: sotto tutta questa “normalità”, si prova distintamente una sensazione di ansia, di inquietudine, di qualcosa di irrisolto. Un segnale forte sono le assurde reazioni di Holder in determinati momenti, tanto che viene da dubitare della sua sanità mentale, ma anche il modo in cui Sky si estranea dal mondo. Cosa c’è sotto? Andando avanti con la storia, si scopre che i comportamenti apparentemente schizofrenici di Holder hanno una motivazione ben precisa e fondata. Si capisce perché, per Sky, le stelle hanno un significato particolare. Si scopre che è proprio vero: il mondo è piccolo e le coincidenze esistono. A questo punto il romanzo cambia totalmente registro e dalla serenità della prima parte si entra in una seconda parte con atmosfere cupe, drammatiche, angosciose. Ma non temete, l’happy ending è assicurato!

I personaggi rimarranno per me indimenticabili. Sky con tutti i suoi controsensi, ma soprattutto Holder. Quel ragazzo è una combinazione esplosiva di sensualità e dolcezza, passionalità e intelligenza, sfacciataggine e tenerezza. Vederli insieme è come vedere un’opera d’arte, sono bellissimi, commoventi. Quando sento parlare delle anime gemelle, non penso più a Romeo e Giulietta, ma a Sky e Holder.
“Mi sta uccidendo, Sky” dice, con voce più calma. “Mi sta uccidendo, perché non voglio che passi un altro giorno senza che tu sappia come mi sento. E non sono pronto a dirti che sono innamorato di te, perché non lo sono. Non ancora. Ma qualsiasi cosa sia questo sentimento, è molto più che semplice attrazione. E’ davvero molto di più. E nelle ultime tre settimane ho cercato di capire cosa fosse. Ho cercato di capire perché non esiste una parola in grado di descriverlo. Voglio dirti esattamente come mi sento ma non c’è una sola fottuta parola in tutto il dizionario capace di descrivere questo punto a metà fra l’amarsi e il volersi. Ma ho bisogno di quella parola, mi serve. Ne ho bisogno perché voglio che tu mi senta dirla.”

Poi questa parola la trovano, insieme. Se non sapete qual è, correte a leggere questo romanzo. Non ve ne pentirete.

Il mio voto è:
Ciao a tutti, Alice

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...